Condividiamo idee e conoscenza

La Community Connect.gt

giorgiotave
- Internet News

Gli Uffizi fanno +27% dopo il Caso Ferragni: ma perché parlate di Social?

Vorrei aprire questa conversazione facendo notare che non è nella categoria Social Media Marketing, ma in Internet News.

La notizia è arrivata: c'è un +27% agli Uffizi. Biglietti (sui giovani) e +24 in totale.

Edit: non fatevi intrappolare dal risultato, non è importante, fa parte della storia che si racconta come sarà chiaro alla fine di queste considerazioni.

Schermata 2020-07-20 alle 21.22.39.png

Avrei voluto fare un approfondimento sul tono dei commenti sulle foto di Instagram (sia degli Uffizi che della Ferragni) perché sarebbe uscito secondo me qualcosa di interessante. Non ho avuto tempo.

Ora. È ovvio che il numero di biglietti è l'ultima metrica da guardare perché è una metrica di breve periodo, mentre la comunicazione si costruisce nel tempo.

Ed è ovvio che gli Uffizi hanno semplicemente colto un'opportunità senza ragionarci da un punto di vista strategico.

Come avrebbero fatto in tanti. Perché di sicuro fare determinate cose con strategia non fa parte della cultura che va per la maggiore oggi. È un processo e noi siamo molte volte il ritardo.

E ok, non era lì per fare quello. Ma non c'entra nel racconto, rimane ininfluente.

Mi limito semplicemente ad osservare le cose e cercare di riportarle, per quanto sia difficile.

Vorrei però far notare una cosa.

Quando accade un fatto, all'interno di un ambiente sociale, tendiamo immediatamente ad analizzare le cose dal punto di vista di quell'ambiente sociale.

Così ho letto, perché il mio feed è così, molti post dedicati al Social Media Marketing.

Cioè l'analisi di quello che è successo da un punto di vista del Social Media Marketing. Come se fosse questo il punto cruciale del fatto.

Invito a fare un esercizio allargando l'orizzonte non considerando il Social Media Marketing come il centro del mondo.

Questo per un motivo semplice: è riduttivo.

Gli studiosi di questi fenomeni dovrebbero iniziare a prendere in considerazione cosa accade dopo, altrimenti rimane tutto molto piccolo e dal mio punto di vista poco utile.

Ci sono alcune cose che metto qui, che voglio condividere con voi.

  1. Chiara Ferragni non è un influencer. Lo è nella stessa misura in cui Cristiano Ronaldo è un attaccante.

Le teorie su brand, posizionamento, strategia e roba varia sono FONDAMENTALI, ma quando sono coinvolte determinate REALTÀ queste rappresentano un'eccezione che non è possibile ridurre e incasellarla nell'ordinario. Perché appunto vanno fuori dall'ordinario.

Eh no, non voglio dire che Cristiano Ronaldo sia un Brand, lo è, certo, ma da appasionato di marketing queste persone vanno oltre le nostre riduzioni.

  1. Instagram non è il luogo del delitto. Lo è nella stessa misura in cui lo Tsunami del 2004 è partito da Sumatra.

Social, social, social. In realtà il fatto è avvenuto nel mondo. Non sui social. Non su Instagram. Analizzare quello che è accaduto significa analizzare migliaia di articoli sui giornali, migliaia di interazioni tra persone, decine di trasmissioni radio, telegiornali televisivi. Potrei continuare.

Sì, è finita anche in TV.

E vi assicuro che niente di tutto questo ha riguardato tutti i bei discorsi, giusti teoricamente, sulle strategie social.

  1. La storia non è quella che state vedendo. Lo è nella stessa misura in cui usiamo il binocolo per osservare la Luna.

Certo, sì, vediamo qualcosa. C'è una percentuale di persone che si è soffermata su Ferragni-Uffizi, ma il racconto, la storia e le percezioni sono state sugli insulti.

Ad un certo livello non c'è stato il pensiero "è testimonial" o "non lo è". Ma è di una ragazza che si fa una foto in un museo e il popolo dei Social la insulta.

"Ragazza bella e famosa. Foto in un luogo di cultura. Insulti d'invidia." I concetti chiave passati.

E mentre noi ce la raccontiamo sulle cose fantasmagoriche del web, c'è una stragrande maggioranza di persone che pensa che Internet sia un posto pieno di frustrati che insultano gli altri.

E siccome il racconto è stato un altro, bisognerebbe almeno analizzare tutto sto casino per poi riuscire a parlare di strategia e di comunicazione.

Perché chi lo dice che, alla fine, non abbia spostato in positivo tutte quelle cose di cui parliamo spesso?

Chi lo dice che la TV non sia stata più efficace nell'imporre la sua visione delle storia a milioni di persone rispetto ai social che attirano solo squadre di tifosi con tante visioni diverse?

Quali storie sono state raccontate?

A chi sono state raccontate queste storie?

A cosa hanno associato gli Uffizi? E come?

Sono state raccontate talmente tante storie che nessuno può trarre conclusioni definitive su come è andata, anche perché il racconto non è finito. Ci stanno facendo una storia infinita con tanti personaggi famosi che hanno espresso solidarietà. SOLIDARIETÀ.

E che ora hanno un +27%. La storia la raccontano i vincitori, specialmente su Internet dove ci sono i tifosi.

E poi ci sono tante storie. La storia del "in un momento del genere per i musei qualunque critica è da stupidi" o la "cultura è maschilista" o "non si può essere belli" o "ti perdonano tutto ma non il successo" o tante altre.

Ripeto. Quali storie? A chi?

Attenzione che Internet viene raccontata in modo diverso, oramai le persone quando accadono determinate cose associano queste cose a quello che hanno già in mente. L'odio in rete. Lo schifo in rete.

In sostanza, parlare del Caso Ferragni analizzandolo sui Social è inutile, fuorviante e troppo ghiotto per confermare le nostre idee che ci raccontiamo da anni. E che in questo caso, valgono poco.

:ciauz:

Discussioni top

Moderatori

marcocarrieri
marcocarrieri
nimue.del.lago
nimue.del.lago
giorgiotave
giorgiotave

Digital Marketing

giorgiotave
- Posizionamento Nei Motori di Ricerca

Nuove IMPORTANTI indicazioni per Google Discover: E-A-T, niente fregature e info precise!

Sia chiaro.
Ad oggi dentro Google Discover io ci trovo di tutto. E tanto clickbait o sensazionalismo. Ecco perché a leggere l'update delle linee guida in lingua inglese mi sono un po' rattristito.

La qualità dei contenuti in Discover è ad oggi bassa.

Mi sembra una vera e propria eterogenesi dei fini. Tante parole che si tramutano in azioni che Google compie, ma poi cosa accade? Accade il contrario!

Forse è per questo che in lingua italiano l'aggiornamento ancora non c'è.

Detto questo, con la tristezza del divulgatore che sembra più il prete che mangia di nascosto la carne predicando che oggi non si può, Google nelle sue linee guida dice di scrivere contenuti eccezionali e molto coinvolgenti.

E di evitare una serie di cose.

Le Nuove Indicazioni

Google dice che per aumentare il successo, bisogna scrivere contenuti eccezionali e coinvolgenti che possano essere interessanti per gli utenti. Ci consiglia di considerare (vi commento sotto riga per riga):

Having page titles that capture the essence of the content, but in a non-clickbait fashion.

La persuasione è diversa dal clickbait, quindi non temete, si può fare.

Avoiding tactics to artificially inflate engagement by using misleading or exaggerated details in preview content (title, snippets, images) to increase appeal, or by withholding crucial information required to understand what the content is about.

E mi sembra che in realtà i contenuti così siano tanti. Come pensano di poter fermare questa cosa?

Avoiding tactics that manipulate appeal by catering to morbid curiosity, titillation, or outrage.

Anche qui. Uguale. È pieno di contenuti così. Anche i giornali sono arrivati a questo.

Having content that’s timely for current interests, tells a story well, or provides unique insights.

Mi sembra giusto, ma niente di interessante se non quel unique insights: può portare a qualcosa di pratico effettivamente, pochi offrono qualcosa in più. Studiate come concetto il Guadagno di Informazioni.

Providing clear dates, bylines, information about authors, the publication, the publisher, company or network behind it, and contact information to better build trust and transparency with visitors.

Qui qualcosa di chiaro, interessante, preciso. Bene.

Including compelling, high-quality images in your content, especially large images that are more likely to generate visits from Discover. Large images need to be at least 1200 px wide and enabled by the max-image-preview:large setting, or by using AMP. Avoid using a site logo as your image.

Ok no problem, sapevamo tutto tranne quel "Avoid using a site logo as your image" sarà una pratica diffusa di qualche gestionale.

Detto questo e siccome è tutto molto bello. Uso il classico "chiedo per un amico".

Ma le Web Stories di AMP che state per diffondere su Discover, non abbassano forse la qualità andando proprio contro quello che vorreste?

E-A-T

Attenzione a questo passaggio.

Our automated systems surface content in Discover from sites that have many individual pages that demonstrate expertise, authoritativeness and trustworthiness (E-A-T). Those looking to improve E-A-T can consider some of the same questions we encourage site owners to consider for Search. While Search and Discover are different, the overall principles for E-A-T as it applies to content within them are similar.

Quel link a same questions è importante. Cliccateci. Scritto a August 01, 2019.

L'articolo contiene un aggiornamento di Marzo 2020.

Since we originally wrote this post, we have been occasionally asked if E-A-T is a ranking factor. Our automated systems use a mix of many different signals to rank great content. We've tried to make this mix align what human beings would agree is great content as they would assess it according to E-A-T criteria. Given this, assessing your own content in terms of E-A-T criteria may help align it conceptually with the different signals that our automated systems use to rank content.

Secondo me hanno fatto quanto già fatto con Google Panda e descritto in maniera approfondita qui da Enrico Altavilla ( @lowlevel ).

Non sappiamo esattamente come Google lavora in modo algoritmico sull'E-A-T, quindi ad oggi possiamo attenerci ai consigli generali.

Ma ho un'altra notizia per voi: l'E-A-T è citato anche nel documento How Search Works. Ma non in lingua italiana dove siamo indietro da 15 mesi sulla traduzione.

Quindi lo stiamo traducendo noi cercando di migliorare un po' quella che è l'interpretazione.

Moderatori

dario.scarano
dario.scarano
anika
anika
pacoweb
pacoweb
M
mister.jinx
ZioPal
ZioPal
B
bobrock4
fda
fda
marcopuccetti
marcopuccetti
blays
blays
Pietro Mantovani
Pietro Mantovani
chiarastorti
chiarastorti
federico.sasso
federico.sasso
S
simone.paciarelli
juanin
juanin
R
ricardo78
M
marco.quadrella
G
gianrudi
giannip
giannip
S
sitionweb
L
Lazzo85s
K
kiwi.orange
G
giorgio.sanna
B
bodom
pierfrancescomp
pierfrancescomp
C
carlitosway
giorgiotave
giorgiotave
raffaele.conte
raffaele.conte
F
filtro
lupo91
lupo91
D
deborahdc
V
van.basten
sermatica
sermatica

Coding e Sistemistica

donclaudissimo
- Gestione di Forum

Forum o Social?

Vista la diversa frubilità dei contenuti, e relativa modalità di ricerca, preferisci la storicità dei contenuti di un forum o la freschezza (spesso ripetitiva) dei social? E perché?

Inizio io 😉
Preferisco i contenuti del forum perché più facilemente ricercabili sia dal motore di ricerca interno che esterno (Google, "site:").

Grazie in anticipo per le vostre risposte 🙂

Moderatori

dario.scarano
dario.scarano
vnotarfrancesco
vnotarfrancesco
T
thedarkita
sermatica
sermatica
P
paolino
massimux
massimux
S
shad
M
miwebdesign
A
artcava
overclokk
overclokk
Giapox
Giapox
giannip
giannip
L
legolas
riga75
riga75
ZioPal
ZioPal
Z
ziomike
donclaudissimo
donclaudissimo

Annunci e Collaborazioni

merlinox
- Collaborazioni WEB e Lavoro: offro e cerco

[Offro] Web Tracking Specialist

Offerta di lavoro: Web Tracking Specialist / Data Analysis

Stiamo crescendo e abbiamo bisogno di nuove figure da affiancare alle nostre seniority.
Un'occasione unica per lavora a fianco di professionisti del web, con centinaia di clienti, procedure di lavoro ottimizzate e entrare dalla porta principale nel mondo del web.

Questo ruolo richiede particolare precisione, capacità di analisi, capacità di risolvere i problemi e conoscenze base di programmazione.

Principali strument / conoscenze:

  • google analytics
  • google tag manager
  • html/js

Info: https://lnkd.in/djQ_jgf

Discussioni top

Moderatori

F
fregior
esteban
esteban
D
danielag
S
sistemistaweb
donclaudissimo
donclaudissimo

Impresa, Fisco e Leggi

D
- Leggi per le Professioni Web

Domande generali guadagni dal web

Salve,
Mi scuso se gli argomenti di cui parlerò sono già inclusi in altre discussioni passate, ma preferisco spiegare il tutto in modo unico, così da farmi un' idea più precisa della mia situazione.
Volevo chiedere gentilmente, se qualcuno mi sapesse dare una risposta base, riguardo i guadagni che si possono generare tramite web.
In passato tramite CAAF - CGIL ho dichiarato alcune piccole entrate provenienti da Youtube ed il programma affiliazione di amazon, poi, per un fatto di risposte mai sicure da parte loro ( e la mia paura senza sicurezza ), ho preferito stoppare il tutto. Ho provato nuovamente a contattarli negli scorsi giorni, per sapere se fossero più informati, ma la situazione è sempre la stessa.
Oggi quindi, essendo senza lavoro, ed essendo in attesa di controlli legati alla salute fisica e nuove terapie, avevo pensato di generare nuovamente anche piccole entrate che potrebbero farmi comodo.
In particolare, avrei pensato di attivare nuovamente la monetizzazione su Youtube, attivare nuovamente il programma di affiliazione di Amazon, e magari attivare le donazioni durante alcune probabili live, che andrei a fare su Youtube e magari Twitch.
Ora la domanda, per tutto questo, avrei bisogno di aprire partita iva ? Oppure sotto una soglia minima annuale, è possibile dichiarare le entrate in altri modi ?
Sono anche disponibile ovviamente ad andare da un commercialista, però volevo capire se ne può valere la pena, visto che probabilmente le entrate potrebbero essere molto basse e coprire a malapena le spese.
Ringrazio chiunque mi sappia dare una risposta, anche di base, giusto per capire se potrebbe valerne la pena, oppure se è meglio lasciar perdere per il momento.
Grazie mille per la disponibilità, buona giornata.
Davide

Discussioni top

Moderatori

B
bodom
X
xpx
A
ascariello
info.tributi
info.tributi
nimue.del.lago
nimue.del.lago
M
michelini

Gaming, Hardware e Software

dario.scarano
- Gaming e eSports

Aspettando CyberPunk 2077...

CyberPunnk 2077 è il famoso GDR open world atteso per il 19 Novembre di quest'anno.

É uno dei giochi più attesi dell'anno, sia per i numerosi rinvii, sia per l'immenso hype che si è creato intorno ad un titolo che promette di essere una vera e propria avventura da vivere.

La presenza di personaggi famosi come Keaneu Reeves, e la possibilità di personalizzare in maniera sorprendente il nostro alter-ego, hanno sicuramente contribuito ad aumentare l'attesa per l'uscita del gioco.

Ma anche l'estrema varietà del game-play, che fonde dinamiche gdr, fps, azione e avventura all'interno di un vero e proprio mondo virtuale da "vivere" ed esplorare, lo rendono uno dei prodotti di punta di quest'anno.

Link pagina ufficiale: https://www.cyberpunk.net/us/it/

Discussioni top

Chiavi di licenza sql server per core
- micropedia

Moderatori

D
doorway
redsector
redsector
G
giorgio.sanna
G
gianlucamat
netmassimo
netmassimo
dario.scarano
dario.scarano
W
wolf.otakar

Società, Web e Cultura

giorgiotave
- GT Fetish Cafè

Neon Genesis Evangelion: il nuovo doppiaggio su Netflix

Dopo le critiche per il doppiaggio di Gualtiero Cannarsi, Netflix ha rilasciato il nuovo doppiaggio.

Qualcuno di voi ha visto questa serie TV?

Nasce nel 1995 ed è considerato uno degli anime più importanti.

Vi lascio il trailer del lancio in lingua inglese di un anno fa

Discussioni top

Moderatori

www
www
anika
anika

Versione Alpha 0.1

Attualmente siamo in fase Alpha. Tutti i consigli, suggerimenti, feedback sono i benvenuti. Così come con il Forum GT dove nei primi anni abbiamo costruito insieme tutte le funzionalità che volevamo per la nostra community, anche in questi mesi faremo lo stesso processo.

Per questo motivo potete partecipare in modo attivo nella sezione Tutto sulla Community