• Community Manager

    Check list operativa per la migrazione a GA4

    Salve raga,
    che ne dite di creare un qualcosa di semplice: una checklist collaborativa di cose pratiche per passare a GA4 e avere il minimo indispensabile.

    La facciamo?

    Schermata 2022-06-24 alle 12.14.57.png


    tecla giannip simonepaciaroni kal 4 Risposte
  • User Attivo

    Ottima iniziativa @giorgiotave ,
    credo ne potranno beneficiare in molti.

    Non so dare una risposta esaustiva, ma credo ci siano almeno 3 punti che dovremo affrontare per cercare di essere esaustivi che richiedono almeno due figure diverse: legali e analisti:

    1. Aspetti legali > quali sono i punti su cui c'è da muoversi - quali sono le domande da fare agli avvocati che possono avere un impatto sugli elementi presenti nel sito.

    2. Aspetti tecnici di Analisi e di Advertising > credo che oltre il tema configurazione di Analytics (di per se da affrontare almeno per mettere tutti in grado di avere il set minimo funzionante) un grosso tema sarà come rendere Google Ads in grado di funzionare al 100 % senza GA3 per chi lo sta usando oggi E come origine dati di conversione E come origine di elenchi di remarketing

    my 2 cents...


  • Contributor

    Dato che sono in ferie, faccio un commento tecnico:

    😎

    Poi quando torno magari entro nel dettaglio.


  • User Newbie

    @giorgiotave

    • Un piano di misurazione

    • Adattamento dei vecchi eventi di UA3 e trasferirli verso GA4, sempre con piano alla mano


    halfmoon 1 Risposta
  • Moderatore

    @giorgiotave sono fuori dall'Italia fino a luglio, appena posso darò qualche contributo 💪
    Ottima iniziativa


  • User Attivo

    @tecla dai per scontato che si abbia già GA4 (che può essere dato per assodato - ma magari qui si potrebbe linkare ad un'altro thread)

    inoltre aggiungerei

    • configurazione segmenti di pubblico (magari espandiamola questa parte con dei consigli per chi è meno esperto)
    • collegamento a Google Ads
    • gestione conversioni in GA4
    • importazione conversioni GA4 in GADS

    tecla sermatica 2 Risposte
  • User Newbie

    @giorgiotave Sicuramente utile.


  • User Attivo

    Anche la ricerca interna potrebbe essere utile: https://connect.gt/topic/248728/ricerca-interna-ga4


  • User Newbie

    @halfmoon Sono d'accordo. Possiamo anche aggiungere collegamento anche a Search Console e Big Query? --> con Big Query forse andiamo verso un'utenza più avanzata, che ne pensi? 😊


  • User Newbie

    Non sò se è stato già chiesto da qualche altra parte (...lo sò... avrei dovuto usare la ricerca interna) ma mi piacerebbe che in questa guida ci fosse anche una spiegazione su quale è l'impostazione migliore per passare a GA4.

    Il mio dubbio è questo: meglio usare solamente GTM per tracciare contemporaneamente GA4 e UA (usando quindi due Tag) oppure utilizzare gtag.js e aggiungere il riferimento al nuovo ID-tracciamento?

    088d07a0-fd97-46f3-9d78-d7af001572a0-image.png
    fcf31d72-01f7-4f48-9a11-232e9b08a989-image.png
    C'è anche l'alternativa di collegare il Tag del vecchio UA con quello nuovo GA4; in questo caso rimangono solo i riferimenti ai vecchi UA, anche se non ho capito cosa succederà dopo il fatidico 1 luglio 2023.

    4d15622d-8285-455c-8498-3658a9cf1d68-image.png
    343a911a-bda3-4b0e-91df-bde6e3a6e1ee-image.png

    Alla fine, probabilmente, è una questione di scelta personale, con GTM si è più liberi da modifiche lato sviluppo e si può avere quindi più autonomia; mi chiedevo però se ci sono delle best practice da seguire oppure se ci sono delle differenze di prestazioni tra le varie soluzioni.

    Grazie a chi mi vorrà rispondere


  • Contributor

    Eccomi qua, rientrato dalle ferie, smaltite le urgenze più impellenti, gestiti gli imprevisti... dico la mia su una possibile checklist operativa per la migrazione a GA4.

    IL PIANO DI MISURAZIONE


    Sì, perché la checklist per passare a GA4 va fatta prima di ogni azione di migrazione o installazione ex novo. È una cosa necessaria da fare perché purtroppo (o per fortuna secondo alcuni) in GA4 il dato non esce "cotto e mangiato", ma va organizzato secondo le necessità di business.

    Si può sempre copia-incollare il codice come si è sempre fatto, ma poco di utile ne esce.

    Viceversa, implementare gli eventi e le azioni utente alla cieca è la scorciatoia più breve verso il caos più totale in termini di lettura del dato.

    Indi per cui: Piano di Misurazione.

    Cosa contiene un piano di misurazione? Posso dire come lo strutturo io a grandi linee. Io in un piano di Misurazione ci metto:

    1. Strategia di tracciamento: cosa tracciamo e perché, cosa vogliono gli utenti e cosa ci aspettiamo che facciano. Quali sono i touchpoint.
    2. Tecnologie di tracciamento scelte: oltre a GA4 cosa ci mettiamo? Conversioni GAds? Pixel Facebook? Altri sistemi di statistiche in parallelo? Google Optimize? Quali sono gli ID? Quali i link alla documentazione tecnica?
    3. Definizione degli asset digitali: quali siti andremo a tracciare? Con quali tecnologie? Sono asset proprietari o ci sono fornitori esterni?
    4. KPI: mettiamo nero su bianco quali sono i numerini importanti per la misurazione delle performance. Ne bastano 4-5, ma devono essere quelli giusti. Tasso di conversione obiettivo? Carrello medio? LTV?
    5. Eventi custom: questa è la parte più importante senza la quale come detto non muovo un dito su GA4. Tutte le azioni utente che ci interessa misurare devono essere correttamente mappate ed elencate
    6. Parametri custom degli eventi: qualora gli eventi abbiano dei parametri (e ce li hanno SEMPRE), vanno mappati anche quelli
    7. Attributi utente: sappiamo qualcosa dei nostri utenti che ci interessa tracciare? Metriche di acquisto (frequency/recency)? Variabili socio-demografiche? Dobbiamo mappare anche quelle.
    8. Impostazioni di configurazione: ad esempio, dobbiamo impostare il tracciamento cross-dominio? Altre impostazioni particolari di cui prendere nota?

    Una volta fatto il piano di misurazione, va fatto il...

    DOCUMENTO DI IMPLEMENTAZIONE


    Questo è facile. Si tratta di mettere in fila la sintassi di codice da far installare agli sviluppatori in corrispondenza delle azioni utente. Solitamente è una fila di dataLayer.push che spingono eventi e parametri nel dataLayer e poi da lì possono essere gestiti dai sistemi di Tag Management.

    Personalmente distinguo Piano di Misurazione da Documento di Implementazione perché sono destinati ad un pubblico diverso.

    Il Piano di Misurazione interessa al Marketing... il Documento di Implementazione interessa all'IT.

    Anche se sono due facce della stessa medaglia e quando si aggiorna uno bisognerebbe aggiornare anche l'altro.

    Questo è quanto direi. Se ci sono osservazioni o spunti le accolgo volentieri.

    POSTILLA: LA VERA UTILITÀ DEL PIANO DI MISURAZIONE


    La parte veramente interessante di un Piano di Misurazione è che può essere impostato in modo agnostico rispetto alla tecnologia. Ho già fatto ad oggi, PdM alla mano, almeno 3 installazioni di GA4 in parallelo con altri sistemi. Se hai un Piano di Misurazione questa operazione è praticamente senza frizioni.

    In questo modo si possono valutare alternative senza troppi patemi d'animo... ed eventualmente buttare via GA4 se scopriamo che non ce n'è davvero bisogno e che le alternative vanno benissimo.


    shazarak C 2 Risposte
  • Moderatore

    Grandissimo


  • User

    Buongiorno a tutti.
    Altro aspetto da trattare, specialmente per chi ha attivo GA da tempo, è il salvataggio dei dati presenti in GA3, al fine di averli ancora disponibili dopo la sua chiusura.


  • Community Manager

    Ho pulito la discussione dagli aspetti di privacy, qui parleremo solo delle Checklist operative. Per le questioni di privacy per ora c'è la nuova discussione.

    Sto cercando di organizzare anche le altre e fare un po' di ordine e pulizia 🙂
    #ga4