• User Newbie

    Cosa insegna questa vicenda (politica a parte).

    1. Basare interamente la propria comunicazione su mezzi di terzi è rischioso. I social, ma anche i marketplace (#Amazon, etc.) sono aziende private che hanno le loro regole, se il tuo business dipende totalmente da Amazon, #Facebook, Twitter o #Instagram corri sempre il rischio che possa succedere qualcosa che non puoi gestire. In ogni caso i mezzi non sono di tua proprietà, come invece per il tuo sito web/ecommerce. Ho specificato "basare interamente", significa che social e marketplace sono importanti ma non possono essere l'unico canale di comunicazione.

    2. I social o i marketplace non sono lo Stato, non sono eletti democraticamente e tantomeno devono comportarsi come farebbe un governo, un parlamento o la giustizia. Fanno le regole, le persone accettano di iscriversi, di pubblicare, commentare, visionare e altro. Sono aziende private, un concetto che sembra difficile da capire. Che abbiano più fatturato di alcuni stati nel mondo, che possano influenzare più di certi politici, che in sostanza abbiano un "potere" eccezionale è dovuto al mercato. Se non piacciono basta non frequentarli. Se non pagano tasse ovviamente vanno perseguiti come chiunque altro che commetta reati, sicuramente devono migliorare per trasparenza e privacy ma questo è un altro discorso.


    kal 1 Risposta
  • Super User

    @alepress ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    Che abbiano più fatturato di alcuni stati nel mondo, che possano influenzare più di certi politici, che in sostanza abbiano un "potere" eccezionale è dovuto al mercato.

    E alle autorità Antitrust che dormono, mi verrebbe da aggiungere.


  • User Attivo

    A mio parere molto importante

    Twitter blocca account ambasciata Cina in Usa su Xinjiang

    https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2021/01/21/twitter-blocca-account-ambasciata-cina-in-usa-su-xinjiang_8ccfcacc-1195-449a-aa24-59e7f365adb6.html

    E a questo punto direi Twitter si sta chiaramente spostando verso il "controllo" della piattaforma, vediamo Facebook.


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User Attivo

    @luqweb ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    A mio parere molto importante

    Twitter blocca account ambasciata Cina in Usa su Xinjiang

    Io non ci trovo nulla di importante anzi... trovo la questione banale e scontata. Ora va di moda fare i PURITANI - ce ne saranno a centinaia di blocchi del genere - quando fino all'altro ieri hanno fatto i FIGLI DI P......

    Tu pensi veramente che i blocchi siano fatti per questioni etiche? Umane? Di giustizia sociale? Per il bene comune? Di regolamento?

    E pensare che ogni anno muoiono di fame 3 milioni di persone e a nessuno Stato, nessuna Multinazionale frega qualcosa.


    giorgiotave luqweb 2 Risposte
  • Community Manager

    @domenico-pacifico Dome, se ti arrabbi o scrivi queste cose alle persone non verrà più voglia di discutere di certi argomenti e il risultato è che non ne parleremo più.

    Detto questo: hai visto per cosa lo hanno rimosso?


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • Super User

    @kal ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    @domenico-pacifico ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    ... qualcosa si è frantumato...

    Bah, è buono solo per farci il titolo sul giornale. Gli speculatori shorteranno per qualche giorno e dopo il 20 recuperano.

    Vogliamo scommettere?

    CDV :d:

    Immagine 2021-01-21 124019.png


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User Attivo

    Ciao @giorgiotave... commento generale e non riferito a @luqweb

    Dome, se ti arrabbi o scrivi queste cose alle persone non verrà più voglia di discutere di certi argomenti e il risultato è che non ne parleremo più.

    Non mi sono arrabbiato anzi. É che su certi argomenti ne faccio una questione di CONSAPEVOLEZZA. Se si è consapevoli si può parlare di tutto e tutti.

    Arrivati ad un certo punto penso sia necessario scuotere un po gli animi delle persone per discuterne ancora di più e non per troncare la discussione. Se si è percepito altro mi spiace e chiedo scusa.

    Per poter analizzare con lucidità questi blocchi è d'obbligo - almeno per me - analizzare tutti i mancati blocchi degli anni precedenti. Se si facesse così' si riuscirebbe a ricostruire una fitta rete di intrecci politici, economici, e di potere.

    La cosa che mi da fastidio è quando si applaude a codesti blocchi. Perché? Perché non ci si può fermare solo in superficie per esprimere un vero giudizio. E questo è un grande problema.

    Questi blocchi - per me - sono letteralmente uno SPECCHIETTO PER LE ALLODOLE. E pensare che tutto questo porti ad una MIGLIORE REGOLAMENTAZIONE dei Social NetworK - sempre per me - è pura utopia. Mi sbaglio? Attualmente è quello che penso.

    La destra americana si sta spostando dai social alle app crittografate, è un problema

    Detto questo: hai visto per cosa lo hanno rimosso?

    Si


  • User Attivo

    @kal Scommettiamo che fra poco inizieranno di nuovi i problemi in Medio Oriente?


    kal 1 Risposta
  • User Attivo

    @domenico-pacifico ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    @luqweb ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    A mio parere molto importante

    Twitter blocca account ambasciata Cina in Usa su Xinjiang

    Io non ci trovo nulla di importante anzi... trovo la questione banale e scontata.

    Lo vedo importante per le possibili conseguenze che si aprono. Non ricordo (ma potrei essere io) un account bloccato in passato da parte di Twitter di un canale istituzionale di una potenza straniera (non di un privato).

    Non entro nel merito del perché lo hanno fatto, ma delle conseguenze che questo fatto può avere.

    Personalmente, lo vedo anche come un atto più forte che il ban di Trump, perché fatto su una potenza "straniera" e su un canale istituzionale.

    Questo mi porta a pensare che:

    1. Twitter rispetto ai suoi concorrenti social stia prendendo molto di più in mano la situazione e stringendo i limiti della community

    2. Il potere assunto dai social è preoccupante, perché un atto simile può alimentare tensioni / sanzioni reciproche etc... che il futuro sia un social nazionale o comunque "continentale"?

    Insomma, penso ci possano essere sviluppi interessanti chiaramente non nell'immediato. Poi magari non succede assolutamente nulla eh 😀


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • Super User

    @domenico-pacifico ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    @kal Scommettiamo che fra poco inizieranno di nuovi i problemi in Medio Oriente?

    E' un po' OT ma ti rigiro la domanda: e quand'è che sarebbero mai spariti i problemi in Medio Oriente?

    @luqweb ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    e su un canale istituzionale.

    Alt, aspetta: il BRAND è istituzionale, ma il canale non lo è.

    Ma com'è che davvero siamo finiti a pensare ai social media come un CANALE istituzionale?

    I canali istituzionali sono altri, giova ricordarlo.

    Oggi c'è stata la prima conferenza stampa della presidenza Biden.

    Quanti annunci ufficiali avete letto che sono stati fatti a mezzo Twitter?

    Risposta facile:

    ZE-RO

    Hanno fatto il press briefing alla Casa Bianca.

    Eccolo qua, caricato su YouToube da un'emittente televisiva accreditata all'evento.

    Il "canale istituzionale" È IL PRESS BRIEFING, in una stanza apposita di un EDIFICIO governativo. Giornalisti e media accreditati hanno partecipato e hanno dato copertura stampa.

    E' così che deve essere in un mondo normale.

    Pensare che Twitter debba essere considerato un "canale istituzionale" per me non è affatto normale.


    luqweb domenico.pacifico 2 Risposte
  • User Attivo

    @kal Ti porta a pensarlo l'esperienza quotidiana.
    La differenza che c'è tra teoria e pratica.

    In teoria una pallina di tennis serve per giocare a tennis, nella pratica viene utilizzata in moltissimi allenamenti di riabilitazione per la caviglia o per testare i riflessi.

    In teoria basta una conferenza stampa, in pratica mi stai condividendo un video di YouTube (cioè un social) per mostrarmi i contenuti di quell'evento, peraltro parlandone su un forum.

    Il nostro esempio è secondo me ancora più caratteristico perché un'ambasciata non è Biden. Non vedo ambasciate convocare ogni giorno conferenze stampa per avvisare i cittadini. Quindi cosa gli rimane?
    Probabilmente il sito web, che però solitamente è obsoleto. Spesso sono obsoleti quelli dello stato figuriamoci del consolato.

    Rimangono i canali fisici come muoversi verso l'ambasciata (difficile visto il momento) o chiamare (buona fortuna).

    Per questo poi il social (sia esso FB o Twitter solitamente) è diventato un ulteriore canale per divulgare informazioni in breve tempo raggiungendo la più ampia platea.
    Senza i social la gestione post covid second me sarebbe stata disastrosa (nazioni che chiudono frontiere, bloccano voli, linee intasate, cittadino all'estero "abbandonato", cosa peraltro successa pure con i social).

    Capisco il tuo punto di vista e lo trovo anche corretto in teoria, ma secondo me si scontra con la realtà, cioè con l'utilizzo reale che le persone ne fanno e la loro percezione. Cioè facebook non è solo il sito per parlare con gli amici e organizzare la partitella, whatsapp non è solo un app di messagistica.


  • Super User

    @luqweb ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    In teoria basta una conferenza stampa, in pratica mi stai condividendo un video di YouTube (cioè un social) per mostrarmi i contenuti di quell'evento, peraltro parlandone su un forum.

    Sono ben conscio di questo dettaglio, non per nulla sopra scrivevo:

    @kal ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    Lo stesso Trump, se poniamo adesso convocasse una conferenza stampa, otterrebbe:

    nel giro di pochissimi minuti una richiesta di accredito da centinaia di organi di informazione indipendenti
    il live stream finirebbe comunque sui socialmedia un nanosecondo dopo la pubblicazione

    Lo dubitate forse?

    E riguardo a questo dettaglio:

    @luqweb ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    Il nostro esempio è secondo me ancora più caratteristico perché un'ambasciata non è Biden. Non vedo ambasciate convocare ogni giorno conferenze stampa per avvisare i cittadini

    Ma che bisogno ha un'ambasciata di pubblicare quel tipo di contenuto su una piattaforma come Twitter? La mia è un po' una domanda retorica... forse forse se non hai bisogno di convocare una conferenza stampa è perché NON HAI NULLA DA DIRE.

    Cosa resta quindi? Perché dovrebbero pubblicare quella roba?

    @luqweb ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    Per questo poi il social (sia esso FB o Twitter solitamente) è diventato un ulteriore canale per divulgare informazioni

    Propaganda. Non informazioni, ma propaganda.

    E intrattenimento, quella è l'altra funzione dei social media.

    (mica per nulla sui social media ci sono soprattutto politici e celebrità assortite)

    E poi ci sono gli sponsor nel mezzo, a dividersi quel po' di attenzione residua, cercando di fare un po' dell'uno (la propaganda) e un po' dell'altro (l'intrattenimento).

    E bada bene che io credo che Twitter, come Facebook e altri... siano assolutamente PARTE IN CAUSA.

    Loro ci sguazzano nella propaganda di parte, perché polarizza, innesca reazioni, TIENE LA GENTE INCOLLATA SULLA PIATTAFORMA (che poi è l'unica cosa che gli interessa 🤑 ).

    Questa cosa che i social media iniziano a cancellare questo o quello è semplicemente inevitabile, perché se lasci il campo libero alla propaganda di parte... e anzi la PROMUOVI (perché migliora i tuoi KPI), prima o poi la belva si rivolta e ti morde il didietro.

    Come è peraltro puntualmente successo, io un po' mi sorprendo di vedere che ci si straccia le vesti sulla cosa.


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User Attivo

    @luqweb Le tecnologie cambiano ma... le dinamiche rimangono sempre le stesse. É così dai tempi di "Adamo ed Eva".

    Se da Facebook e Twitter togli tutto ciò che si dovrebbe togliere - togli l'AUDIENCE. Rimarrebbe solo il vuoto. Ne faccio una questione di CULTURA ed EDUCAZIONE CIVICA che sono sempre più in declino perché sistematicamente - questo declino - è voluto e appoggiato dai poteri forti.

    Anche oggi una ragazzina di 10 anni ha perso la vita per "colpa" di TikTok: un gioco sfida è finito male. Cosa facciamo? Chiudiamo TikTok? Scriviamo un bel regolamento? Approviamo leggi? Solo con la cultura e l'educazione civica si possono risolvere queste tragedie.

    I Social Network così come si sono creati - in un battito di ciglia - così possono sparire. OGGI spostare milioni di utenti è un attimo sopratutto se hai a disposizione budget. E questa realtà - oggi - è finalmente entrata nella testa ai fondatori dei primi Social Network.


  • User Attivo

    @kal

    Propaganda. Non informazioni, ma propaganda.
    E intrattenimento, quella è l'altra funzione dei social media.

    I poteri forti vanno laddóve c'è AUDIENCE, perché senza audience tutti rimangono nessuno.


    kal 1 Risposta
  • Super User

    @domenico-pacifico ma mica solo i poteri forti.

    Qualunque brand con un budget pubblicitario lo investe dove c'è audience.

    È abbastanza normale e per nulla sorprendente.


  • User Attivo

    @kal ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    @domenico-pacifico ha detto in Il Ban di Trump dai Social: che ne pensate?:

    @kal Scommettiamo che fra poco inizieranno di nuovi i problemi in Medio Oriente?

    E' un po' OT ma ti rigiro la domanda: e quand'è che sarebbero mai spariti i problemi in Medio Oriente?

    In gran parte si sono molto ridimensionati. C'è stato un riequilibrio con il PATTO DI ABRAMO.

    p.s. Personalmente non lo trovo affatto OT anzi, tutto è concatenato. Sono tutti anelli di una lunga catena.

    Se non lo hai già letto ti consiglio di leggere Le leggi fondamentali della stupidità umana