• Community Manager

    Google Mayday: vuoi vedere che Google ha tolto dall'indice le pagine che...

    ...hanno traffico di scarsa qualità?

    Per il momento io ho due ipotesi che sto studiando su Google Mayday:

    • quella sulla struttura. Cioè se lo spider e gli utenti fanno molti click per raggiungere i primi articoli pubblicati nel sito, allora c'è qualcosa che non va.
    • quella che vi illustro ora: pagine vecchie con traffico di scarsa qualità.

    Immaginate un grande sito di news, o prodotti.

    Google, col tempo, ha iniziato ad avere nel suo indice pagine sempre più vecchie. Quindi gli utenti entrano in pagine inutili e poi escono.

    Per pulire un pochino il tutto, Google ha pensato di deindicizzare contenuti di scarsa qualità.

    E' un'ipotesi eh, forse fantasiosa, ma che volevo condividere con voi.

    In effetti a Google basterebbero pochi dati da analizzare:

    • la data del contenuto (e negli ultimi anni ci ha lavorato parecchio)
    • l'esperienza degli utenti sulla pagina (tempo di permanenza associata alla frequenza di rimbalzo)
    • l'esperienza degli utenti durante la fase di ricerca in cui è arrivato alla pagina (cioè cosa ha fatto dopo, può saperlo in vari modi)

    Forse mi sono troppo spinto in là...ma visto che Google da anni adotta una politica di taglia e cuci, pulendo sempre più le SERP da contenuti non apprezzati dagli utenti, potrebbe essere una teoria valida.

    Che ne dite?

    (il forum gt offre casse di pomodori gratuiti in caso.... :D)

    :ciauz:


  • Super User

    Io ho notato che google ultimamente fa un pò come vuole.
    Vedo parecchi contenuti abbastanza "antichi", che sono li in prima posizione come pietre miliari, può darsi che il tempo degli utenti su quelle pagine sia ancora alto..non so..comunque la tua è una giusta osservazione.


  • User

    Non so cosa dire, so solo che in un'ora (alle 12 oK, alle 13 Ko) il traffico è calato del 90%. Risultati che erano al 1°-2° posto spariti.

    Basta però aggiungere una key alla frase di ricerca e il risultato torna 1°.

    Qui ho trovato un video in EN

    seomoz.org/blog/whiteboard-friday-googles-may-day-update-what-it-means-for-you


  • User

    @Giorgiotave said:

    ...hanno traffico di scarsa qualità?

    Per il momento io ho due ipotesi che sto studiando su Google Mayday:

    • quella sulla struttura. Cioè se lo spider e gli utenti fanno molti click per raggiungere i primi articoli pubblicati nel sito, allora c'è qualcosa che non va.
    • quella che vi illustro ora: pagine vecchie con traffico di scarsa qualità.

    Immaginate un grande sito di news, o prodotti.

    Io credo che la tua analisi sia molto vicina alla verità!

    Nell'unico sito che gestisco in cui ho visto un certo calo (10-15%) di traffico, ho anche notato un robusto miglioramento dei dati del sito legati alla user experience! Frequenza di rimbalzo diminuita, rapporto pagine viste per visitatore migliorato, tempo medio sul sito aumentato. Quindi, non ho ancora analizzato i dati con attenzione su GA, ma ciò sembrerebbe sposare la tua ipotesi: google mi ha fatto scendere per le chiavi che portavano a risultati scarsi per gli utenti, quindi quelle con frequenza di rimbalzo molto elevata. Avendomi tolto le chiavi di accesso con frequenza di rimbalzo massima, avrebbe senso che i dati del sito siano migliorati, anche perché non ho fatto nessuna modifica al layout del sito quindi non avrebbe senso questo miglioramento!
    Tu segui qualche sito che ha perso traffico? Puoi verificare se sono migliorati i suddetti parametri?


  • User

    Confermo quello detto da bluemountains.

    Pagine/visita aumentate (quasi 50%).
    Frequenza di rimbalzo diminuita.


  • User

    Ieri è successa una cosa molto strana. Da vari strumenti (impressions banner, impressions adsense) avevo immaginato che fosse stata una giornata molto buona, poi ora vedo i dati di GA e conferma la crescita di pagine visitate, ma i visitatori sono in linea con i precedenti mercoledì.
    Attenzione però: questo mi è successo su circa 20 siti editoriali, praticamente tutti tranne un unico sito basato su forum.
    In altre parole, ieri all'improvviso mi è migliorato il rapporto pagina visitate / utente, diminuita la frequenza di rimbalzo, aumentata la durata media per visita, su tutti i siti, sia quello che ha perso un po' di visitatori unici nelle ultime settimane, sia quelli in linea con il dato dei visitatori unici.

    2 ipotesi:

    • GA ieri aveva problemi di tracciamento e deve ancora aggiornare al rialzo i dati sui visitatori unici (ma sarebbe stranissimo che tutti i siti nella stessa giornata abbiano guadagnato visitatori, mai successo in anni)
    • è in corso una rivoluzione nell'algoritmo di google in base alla user exprience.

    Potete controllare i vostri dati di ieri su GA? Vado a vedere se sui forum internazionali segnalano qualcosa


  • User Attivo

    @Giorgiotave said:

    [...]

    Ciao a tutti,
    onestamente facendo varie ricerche su Google, attualmente, in serp nei primi 20 risultati sono presenti pagine a volte per nulla attinenti con la ricerca.
    Cercando hotel rimini sul mare 11esmo compare www.hotel cignodoro.it/ einfo.htm .... è un hotel di Riccione sul mare e il sito è tutt'altro che da esperienza positiva.
    Ciao a tutti!


  • User Attivo

    La sto studiando da un po' pure io su di un sito ecommerce con circa 4 milioni di prodotti con un traffico sostenuto e con 11 anni di anzianità.

    MayDay ha colpito soprattutto siti grossi e molto strutturati dove per forza di cosa alcuni articoli sono MOLTO MOLTO in fondo nel grafo di navigazione.
    Ed è impensabile avere link di buona qualità su ognuna delle milioni di pagine !

    La cosa interessante nel caso che seguo è che di fronte ad un 30% di calo delle visite, gli ordini sono calati "solo" del 4% e questo significa che in qualche modo google premia l'usabilità e penalizza le visite che non danno valore all'utente.
    Se vogliamo spingerci oltre, semba quasi che Google sappia quali query sono informative (che per un ecommerce hanno meno valore) e quali transazionali (che per un ecommerce sono VITALI).

    L'ipotesi che vede molti consensi tra gli esperti (e che condivido) è che questa modifica sia figlia del nuovo algoritmo di GOOGLE più efficiente che permette di applicare in maniera massicca il PHRASE RANK (e/o le sue evoluzioni) che richedeva ingenti risorse di calcolo.
    E questo significa che i contenuti devono essere "più unici" rispetto a prima.
    Quindi i contenuti un "po' duplicati" sono "maggiormente penalizzati " rispetto a prima.

    E quindi ancora contenuti di maggiore qualità

    Una bella evoluzione!

    Inoltre queste nuove modifiche sembrano controbilanciare il VINCE UPDATE che premiama in maniera forse eccessiva i siti grossi e strutturati. Con questo update sembra che i grossi invece siano in qualche modo penalizzati in favore dei piccoli.


  • User

    Non so cosa pensare. Il mio sito non è grosso, anzi sono presenti 570 articoli (sito online da agosto 09). Fino alla data del calo ho sempre registrato visite sparse in tutto il sito.

    La cosa strana è che articoli che avevano una visualizzazione costante di giorno in giorno alta non sono più presenti, mentre altri articoli minori sono saliti primi...

    Nel mio ramo i grossi siti ho notato non hanno subito alcuna penalizzazione.

    Da notare il fatto che cercano in base a chiavi su cui ero 1° non mi posiziono più, ma basta aggiungere una nuova key ed alcnu risultati tornano in posizione.

    Invece ho notato che pagine Twitter, FF, facebook risultano secondo me molto ben posizionate.

    Gli aggregatori anch'essi (Liquida, faiinformazione..) adesso risultano prima di me (e di molto) mentre prima del calo lo erano solamente per poche ore dopo la data di pubblicazione


  • Moderatore

    Ho letto solo adesso un articolo di FortuneCat su questo Google MayDay.

    Non ho seguito la genesi del nome, quindi perdonatemi se non sono aggiornatissimo.

    Premetto subito che secondo me hai ragione: GG - per una serie di motivi, tra cui anche la necessità di snellire gli indici - ha deciso di segare un buon numero di contenuti - vecchi, superflui o comunque scarsamente inseriti nella 'rete' (intesa in senso lato - navigazione onsite, link in ingresso, citazioni).

    Io lo dico da settimane che i risultati del comando site: erano stati decimati di punto in bianco.

    🙂

    Ne ho parlato sul forum di Sportelli e avevo aperto una discussione a suo tempo pure qui.

    Devo dire che però il calo delle visite non lo riscontro.

    O meglio: siti che calavano per conto loro per un progressivo rallentamento nella generazione di nuovi contenuti, beh, non sono particolarmente migliorati.

    Ma la maggior parte non ha visto variazioni nei dati del traffico... cosa che avvalora la tesi che GG abbia scartato quelle pagine che comunque non ricevevano traffico dalle serp, perchè molto probabilmente erano posizionate in XXXXXesima posizione.

    Come a dire: "tanto non ci va nessuno, togliemocele dall'indice"

    Comunque, e ovviamente, sui siti piccoli l'effetto del GoogleMayDay è veramente impercettibile.


  • Community Manager

    @luca said:

    L'ipotesi che vede molti consensi tra gli esperti (e che condivido) è che questa modifica sia figlia del nuovo algoritmo di GOOGLE più efficiente che permette di applicare in maniera massicca il PHRASE RANK (e/o le sue evoluzioni) che richedeva ingenti risorse di calcolo.
    E questo significa che i contenuti devono essere "più unici" rispetto a prima.

    Secondo me il Phrase Rank non c'entra niente. Anche perchè ho alcuni casi con contenuti** più unici che rari** 🙂

    Se fosse un problema di Frasi, allora sarebbero penalizzate tutte le pagine e non solo quelle "vecchie".

    In ultima analisi, dalle Frasi non si stabilisce la buona qualità dei contenuti, ma si vanno a definire altri aspetti molto importanti (argomenti, indicizzazione, ect). E qui stiamo parlando di una penalizzazione su pagine che non sono utili agli utenti (Google usa altri parametri per stabilire questi valori, ma non le Frasi).

    No no...non mi convince.

    Qui il problema è proprio a livello di struttura / utilità per l'utente / anzianità che poi sono le uniche caratteristiche in comune dei casi che sto studiando.

    Luca, le pagine del sito in questione, sono invisibili ora su Google oppure hanno subito un calo di numero di chiavi per cui vengono raggiunte?

    Non prendere però le url nel suo complesso, dico solo quelle "penalizzate". Quelle url in questione portano meno traffico o proprio non ne portano più (ovviamente dai motori di ricerca)?


  • Community Manager

    @bluemountains said:

    Puoi verificare se sono migliorati i suddetti parametri?

    Tutti i vari casi che ho analizzato i valori sono leggermente aumentati in positivo.

    @www più che "tanto non ci va nessuno, togliemocele dall'indice" io vedo quasi un "tanto non sono utili all'utente, togliemocele dall'indice".

    Anche perchè prima portavano traffico, di scarsa qualità, ma traffico 😄

    Comunque abbiamo una conferma ufficiale su MayDay: http://searchengineland.com/google-confirms-mayday-update-impacts-long-tail-traffic-43054

    Scarterei il Phrase Rank, si parla di alta qualità delle pagine: link esterni, struttura interna, esperienza degli utenti, attualità in funzione della ricerca.

    Sono sempre più convinto che sia un aspetto di questo tipo 🙂

    :ciauz:


  • User Attivo

    @Giorgiotave said:

    [...]
    Ciao Giorgio, ciao Luca, ciao a tutti.

    Nonostante non sia un SEO ho notato dei mutamenti in SERP legati al mondo degli hotel. Ho provato ad inserire in Google "hotel [nome città minore]" e con mia sorpresa non ho trovato nelle prima 2 o 3 pagine siti come Expedia, Booking, Venere (alcune volte TripAdvisor) che una volta monopolizzavano queste SERP.

    Alcuni esempi:
    Hotel Matera
    Hotel Trieste

    Che ne pensate?


  • User

    Io in questi giorni continuo a vedere cose stranissime, mai riscontrate in tanti anni. Dopo i miglioramenti dei parametri legati alla user experience che ho segnalato per la giornata di mercoledì, ieri e oggi riscontro un fenomeno opposto: frequenza di rimbalzo improvvisamente sopra la media su tutti i siti etc, con contemporaneo balzo in avanti di visitatori su tutti i siti interessati dal fenomeno. Forse google sta 'testando' quotidianamente la user experience di blocchi di siti e varia le posizioni. Ripeto, fenomeni davvero mai visti prima, credo che gli aggiornamenti dell'algoritmo siano tuttora in corso e che siano ancora più consistenti.

    Invito di nuovo tutti a verificare l'andamento ad es. della frequenza di rimbalzo di questa settimana per capire se c'è qualche regola generale.


  • User Attivo

    @FullPress said:

    Ciao Giorgio, ciao Luca, ciao a tutti.

    Ho provato ad inserire in Google "hotel [nome città minore]" e con mia sorpresa non ho trovato nelle prima 2 o 3 pagine siti come Expedia, Booking, Venere (alcune volte TripAdvisor) che una volta monopolizzavano queste SERP.

    Ciao,
    se provi con hotel rimini invece è successo esattamente il contrario, sono spuntati in prima pagina expedia e venere che prima non c'erano (neanche in seconda e terza).

    Ciao
    Gianluca


  • User

    @FullPress said:

    Ciao Giorgio, ciao Luca, ciao a tutti.

    Nonostante non sia un SEO ho notato dei mutamenti in SERP legati al mondo degli hotel. Ho provato ad inserire in Google "hotel [nome città minore]" e con mia sorpresa non ho trovato nelle prima 2 o 3 pagine siti come Expedia, Booking, Venere (alcune volte TripAdvisor) che una volta monopolizzavano queste SERP.

    segnalazione molto interessante, sarebbe pienamente in linea con quanto segnalato da Luca Bove per gli altri settori (tipo editoria) con il calo dei più grandi negozi di commercio elettronico con decine di migliaia di prodotti. Expedia e gli altri sono gli equivalenti in ambito travel. Attendo gli aggiornamenti dei dati dei domini su google trends per vedere se è così.


  • User Attivo

    @Giorgiotave said:

    Anche perchè ho alcuni casi con contenuti** più unici che rari** 🙂

    interessante questo
    ma sono pagine "deboli" quelle fatte fuori?

    @Giorgiotave said:

    Qui il problema è proprio a livello di struttura / utilità per l'utente / anzianità che poi sono le uniche caratteristiche in comune dei casi che sto studiando.

    Appunto Utilità per l'utente e struttura sono collegate in maniera indiretta al phrase rank, se è vero che con caffeine hanno migliorato l'infrastruttura e l'algoritmo del phrase rank richiedeva risorse enormi di calcolo, ora questo (o meglio una sua evoluzione) può essere applicato in maniera più estensiva. E in maniera indiretta va a influire proprio su contenuti che possono trovarsi altrove

    @Giorgiotave said:

    Luca, le pagine del sito in questione, sono invisibili ora su Google oppure hanno subito un calo di numero di chiavi per cui vengono raggiunte?

    In genere portano meno traffico, hanno perso ranking, posizioni


  • User Attivo

    @areone said:

    Ciao,
    se provi con hotel rimini invece è successo esattamente il contrario, sono spuntati in prima pagina expedia e venere che prima non c'erano (neanche in seconda e terza).

    Ciao
    Gianluca
    Per "hotel rimini" vedo solo Expedia e non Venere. Quest'ultimo era onnipresente nelle SERP fino a qualche tempo fa.


  • Community Manager

    @luca said:

    interessante questo
    ma sono pagine "deboli" quelle fatte fuori?

    Sto lavorando su questo aspetto per renderle molto forti, voglio vedere se è solo una questione di link 🙂

    @luca said:

    Appunto Utilità per l'utente e struttura sono collegate in maniera indiretta al phrase rank, se è vero che con caffeine hanno migliorato l'infrastruttura e l'algoritmo del phrase rank richiedeva risorse enormi di calcolo, ora questo (o meglio una sua evoluzione) può essere applicato in maniera più estensiva. E in maniera indiretta va a influire proprio su contenuti che possono trovarsi altrove

    Non mi sembra un problema del genere.

    Comunque continuiamo ad analizzare il tutto, approfondendo l'argomento.


  • User Attivo

    @FullPress said:

    Per "hotel rimini" vedo solo Expedia e non Venere. Quest'ultimo era onnipresente nelle SERP fino a qualche tempo fa.

    In effetti ho rifatto adesso una ricerca con "hotel rimini" e Venere non c'è. Eppure ieri sera c'era... bha...