• User

    L'Effetto Luca Giurato

    Buongiollo a tutti, il personaggio da cui prendere spunto oggi è il giornalista televisivo noto soprattutto per i suoi errori di pronuncia e per le sue numerose geffe.

    Dopo il diploma di maturità classica muove i primi passi nel giornalismo come cronista per la carta stampata e continua lì 25 anni per poi passare in radio alla conduzione del giornale Radio-RAI.
    Dalla radio alla TV il passo è breve e fino ai primissimi anni '90 è vicedirettore del TG1; nel '92 dai retroscena raggiunge la ribalta fino alla conduzione nel '93 del celebre contenitore domenicale della RAI per poi stabilirsi stabilmente alla direzione di Unomattina.

    Come detto all'inizio, la fonte di notorietà di Giurato era duvuta principalmente alle sue gaffe: sgrammaticate, impacciate e amplificate dai programmi di satira che lo facevano bersaglio di parodie e dileggi.

    L'Effetto Luca Giurato consiste in un lapsus o un errore involontario che innesca delle interazioni da parte del pubblico.

    Un esempio banale potrebbe essere quello di dire:
    - Uno dei miei personaggi Marvel preferiti è senza dubbio Batman!

    Un altro esempio lo trovate in questo semplice video di tik tok dove in tanti nei commenti sottolineano cose che l'autore aveva già scritto nella descrizione (è da notare che su tik tok i commenti portano moltissime visualizzazioni).

    Una gaffe del genere può innescare nello spettatore il bisogno di correggere l'errore mediante un commento per cercare di suggerire (in buona fede) al creator l'errore commesso.
    In altri casi a interagire è lo spettatore che non si aspetta altro che un passo falso (questo tipo di persone sono le stesse che mettono dislike prima di vedere un video), portando la discussione ad un livello più basso e (nei casi disperati) arrivando a segnalare il contenuto.
    Video reaction o risposte del pubblico di maggiore entità dovrebbero far porre al creator la domanda se l'errore compiuto sia un po' troppo rilevante (perché l'autocritica non fa mai male).

    La mia opinione in merito è che sbagliare può capitare a tutti e che da un errore non è detto che derivino solamente cose negative. Quindi se ci si sbaglia nel dire una cosa o nello scrivere un testo non è la fine del mondo (quindi no stress baby).
    Ma dobbiamo essere consapevoli che stiamo vivendo in un periodo dove puntare il dito è sempre più semplice e la derisione rischia di diventare un'abitudine. In ambienti sociali come Tik Tok la polemica è all'ordine del giorno e ogni tanto sembra che qualcuno gli errori li compia di proposito per avere modo di pubblicare quelche video in più, per riuscire ad innescare una reazione dal pubblico o per ottenere qualche follower in più.

    E voi come reagite agli errori (personali o altrui)?


    L domenico.pacifico 2 Risposte
  • User Attivo

    @andrea-sebastiani ..di solito chi sbaglia paga...Credo che le gaffe di Giurato abbiano effettivamente un prezzo alto 😂
    Tendenzialmente cmq risultava simpatico...


  • User Attivo

    Ciao @Andrea-Sebastiani,

    Mi stanno piacendo molto questi tuoi post della serie "L'effetto...". 🙂 Complimenti!

    In merito a quello di oggi, cosa consiglieresti ai Creators che a causa di un "effetto Luca Giurato" (magari neanche tanto grave), si trovano a dover affrontare eventuali critiche o correzioni sotto i propri video o addirittura durante una live?


    Andrea Sebastiani 1 Risposta
  • Community Manager

    Mi piacciono questi format...come dice Marco :d:

    Creiamo l'hashtag #leffetto ?


  • User

    @marcocarovana ha detto in L'Effetto Luca Giurato:

    cosa consiglieresti ai Creators?

    Io non ne farei un dramma, nemmeno nel caso di errori (involontari) evidenti. Sbagliare fa parte del processo di apprendimento e di crescita.

    Ci sono creators che sbagliano nelle pronunce e nei dati (questi ultimi sono errori grossolani) ma se non c'è malizia dietro non è la fine del mondo.

    Molto spesso gli "errori" sono simili a quelli che ho linkato sopra:

    Un altro esempio lo trovate in questo semplice video di tik tok

    e chi interviene è il CapitanOvvio della situazione.

    Se invece la cosa dovesse andare più sul personale tornerei a questa discussione dove si affronta la gestione dei commenti pesanti sotto ai video.

    Poi, alla fine, ci sono tanti contenuti che sfruttano volontariamente questa risposta del pubblico per ottenere più interazioni. Ultimamente ravviso soprattutto su tik tok un'esplosione di video che giocano su questo.

    Come tutte le cose, secondo me, è una questione morale: ognuno deve avere la consapevolezza di quello che fa e come lo fa e delle conseguenze che certe scelte portano.

    PS @giorgiotave dobbiamo trovare l'hashtag giusto perché in futuro arriverà la "filosofia di Taverniti" 😜


  • User Attivo

    @giorgiotave sìsì dai.. troviamo un bell'hashtag! :d:


    Andrea Sebastiani 1 Risposta
  • User

    @marcocarovana e @giorgiotave

    Parlando in questo format di "metodi", "tecniche" ed "effetti" credo che l'hashtag in questione possa contenere la parola dinamiche (di YouTube).

    Ci vuole uno bravo in slogan...


  • User Attivo

    @andrea-sebastiani

    "L’unico vero errore è quello da cui non impariamo nulla."

    Cheers, Domenico


  • User Attivo

    Io stavo pensando... visto che si tratta di "dinamiche" credo che qualcosa come:

    Hashtag #Causaedeffetto - perché fin ora con questi post ha parlato sia di cause (cioè di decisioni prese) che di effetto (i risultati del fare o non fare una determinata cosa)

    Creators si diventa - Questo slogan richiama molto il fatto che creare contenuti e imparare a farlo bene richiede tempo e che, come si dice al sud, nessuno nasce imparato. 😉


    Andrea Sebastiani 1 Risposta
  • User

    @marcocarovana credo che potrebbe essere valido #DinamicheSocial . Ho in mente il prossimo argomento e, viste i due precedenti che ho trattato, credo che questo hashtag possa racchiudere tutto il filone...

    Vediamo, poi magari ne troviamo uno migliore 💪