• Community Manager

    Lo Spot per il Covid della Germania

    A parte la scritta Immagini Twitter, il logo Ansa, caricato sul canale del Sole 24 Ore dico.

    A parte questo. Parliamo dello spot?

    Cosa ne pensate?


    S SeoWebCoach domenico.pacifico 3 Risposte
  • User

    @giorgiotave ah me l'unica cosa che mi viene da pensare è che in Italia, con l'italiano medio, e la massa di persone ignoranti che c'è oggi, da uno spot del genere imparano solo che "per diventare eroi basta stare sul divano". come dire ad un ladro di rubare di piu..

    Sinceramente e personalmente avrei preferito vedere uno spot si ironico , si epico sul futuro di un "sopravvissuto" al covid, ma che invece che stare sul divano a fare nulla, avesse fatto qualcosa di utile per aiutare gli altri, nei piccoli gesti.

    Ieri ho visto un servizio a caso in tv in cui gente normale, prepara il cibo per i vicini di casa in quarantena o vecchi ed impossibilitati ecc. un esempio a caso del potenziale che le persone potrebbero esprimere anche rispettando le regole imposte dai vari lockdown.

    Invece in quello spot, io e ribadisco io e per come è fatta la mia mente oggi quindi non insinuo che sia cosi per tutti, ci vedo solo una istigazione a "per aiutare a combattere il virus non fare assolutamente nulla" solo per tentare di far stare in casa la gente che continua ad uscire a infettare gli altri... bah


  • User

    @giorgiotave a me è piaciuta tantissimo! agli "eroi" di oggi è stato chiesto soltanto questo, di rimanere a casa e chiamare la Noia "Sacrificio"

    Lo spot lo farei vedere ai nostri Nonni o ai loro genitori che invece gli è stato chiesto di andare in guerra, di non mangiare e di non avere la possibilità di sognare un futuro.

    Bella comunque l'idea di far parlare un giovane di oggi invecchiato... si, originale.

    Per na volta si possono fare i complimenti alla germania? ma si dai... 👍


  • Admin

    Concordo con @SeoWebCoach

    Appena ho visto lo stacchetto che da serio passa al divano con chiaro intento "ridicolizzante/umoristico" ho sorriso. Bene! Questo è nella sua ironica crudezza (in pieno stille tedesco) quello che lo spot vuole trasmettere. Non vuole dare un messaggio di speranza o di spronare a fare qualcosa per il bene comune in modo attivo.

    Il messaggio è proprio per i posteri a mio avviso. Ai noi del domani. A quella parte di noi che deliberatamente decide che le proprio insignificanti e piccole esigenze di superfluo nell'oggi siano prima di ogni altra cosa.

    Fa leva sulla nostra incapacità di prendere la decisione giusta. Ci sta dicendo quanto siamo piccoli, insulsi, stolti e ce lo sta dicendo con gli occhi della maturità che prima o poi raggiungeremo.

    E' un quanto mai triste e nudo dipinto della nostra incapacità di essere persone con un minimo di forza di volontà. Perché si. Per decidere di non fare nulla serve una grande forza di volontà. E probabilmente da questa pandemia possiamo imparare anche questo, ossia ad allenare la nostra determinazione e forza di volontà che oggi esprimeremo stando a casa, ma ci servirà un domani in ogni ambito: dal lavoro allo sport, dalla famiglia alle amicizie.

    Questo "decidere" di non fare nulla dovrebbe insegnarci tanto. Ci stanno chiedendo lo sforzo di stare a casa e non siamo capaci neanche di fare quello. Questo è il tempo di fare il proprio dovere nel totale e più semplice libero arbitrio della storia. La cosa più facile del mondo. Essere parte della soluzione (e ovviamente purtroppo del problema) semplicemente rispettando pochissime e semplici regole. In un mondo civile non sarebbe stato necessario alcun lockdown e alcuna restrizione, ma abbiamo ampiamente dimostrato di non essere in grado.

    Brava Germania.


    SeoWebCoach 1 Risposta
  • User

    @juanin Uau! 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏


    juanin 1 Risposta
  • Admin

    @SeoWebCoach tra l'altro ho visto che ci sono vari episodi e in uno di questo il messaggio bello esplicito è "E' facile essere eroi questa volta".


  • User

    @giorgiotave Irrispettoso nei confronti della stessa vita umana. Scontato, banale, falso, con lo scopo di continuare a plagiare verso un unica direzione: quella dell'autodistruzione.

    Sarebbe interessante sapere - da parte di chi lo ha commissionato - lo scopo ultimo del video che per me altro non è dare il colpo di grazia alle menti più deboli.

    IO AVREI GIRATO QUESTO SPOT: rafforzamento del proprio sistema immunitario (alimenti, vitamine, attività fisica). Si diventa eroi prendendosi cura di se stessi e di chi ci sta a fianco, non non facendo una mazza, non facendosi lobotomizzare il cervello (quello che fa questo spot).

    Se Stato - se così lo possiamo definire - fuffa media e scienza da salotto tv avessero puntato l'informazione/formazione sul rafforzamento del sistema immunitario, non solo avrebbero arricchito un popolo di informazioni e nozioni vitali, ma avrebbero reso la vita più dura al covid.

    Confrontare il covid con la guerra non solo è una cazzata immane, ma è la dimostrazione lampante che stanno cercando in tutti i modi di tenere le persone al guinzaglio il più a lungo possibile.

    In quel video ti stanno dando dell'eroe perché ti sei fatto lobotomizzare il cervello. Tipico spot a stampo... immaginate voi.


    juanin 1 Risposta
  • User Attivo

    Penso che questo spot abbia come target i ragazzi (il signore che parla all'inizio ricorda che era studente 22enne, il giovane del futuro sembra chiaramente un universitario/liceale).
    Cioè parla ad un mondo che effettivamente si può ritrovare nel messaggio e per cui è anche più facile immedesimarsi.
    In tal caso ben fatto, il video scorre bene e l'ho trovato piacevole nella narrazione.

    Su un pubblico più esteso, invece, a me non convince troppo. O meglio, a me personalmente convince, ma già ne ero convinto prima. Penso però di far vedere il video a parrucchieri, ristoratori, albergatori, personal trainer e tutte quelle attività che sono state costrette a chiudere, sono chiuse e non sanno neanche quando/se riapriranno.
    Quel non fare niente per molti di loro potrebbe, invece, voler dire tutto, il loro sacrificio non è paragonabile a quello di uno studente.

    Insomma, penso che le categorie più colpite da queste chiusura possano irritarsi di fronte ad un messaggio che svilisce un po' il sacrificio fatto ("del resto ti chiedono solo di stare a casa"), per questi forse penserei ad un messaggio dedicato.

    Però rimane un'idea mia, personalmente mi piace tutto lo storytelling e penso sia efficace su un certo pubblico.


  • Admin

    @domenico-pacifico lo spot è irriverente. Volutamente irrispettoso, ma non della vita umana. Bensì dei veri lobotomizzati dalla loro stessa nebbia. E forte proprio per la sua ridicolizzazione della stupidità.

    Questo spot non dice assolutamente che "devi stare seduto sul divano", ti dice semplicemente che "persino stando sul divano puoi essere utile", e gli stessi intervistati mostrano chiaramente il loro stupore. Mi sembra evidente che ci sia un abisso di differenza.

    I lobotomizzati non sono quelli responsabili. Poi è giusto che ognuno ci veda quello che vuole, d'altronde come sta succedendo con tutti i suggerimenti di senso civico dati. Fortunatamente (o sfortunatamente) siamo stati lasciati liberi di scegliere e proprio questa libertà di scegliere ha portato alla chiusura. E a rimetterci sono tutti. Anche quelli che hanno fatto il massimo per rispettare il prossimo.

    Tutti sono coinvolti in questa situazione e pensare che solo alcuni tipi di attività siano toccate è ovviamente errato. Ma bisogna andare avanti. Non è sicuramente piangendosi addosso o facendo una guerra civile che risolveremo il problema.


    S domenico.pacifico 2 Risposte
  • User Attivo

    A me ha fatto simpatia.

    Oggettivamente, a 22 anni se mi avessero detto: NIENTE FESTE, NIENTE RITROVI CON GLI AMICI, avrei sofferto. Ero nel bel mezzo del mio riscatto tardo-adolescenziale e insomma, sarebbe stata certamente una fregatura.

    Ma da bravo nerd, avrei nerdato fino a farmi schifo. Fumetti, videogiochi, libri... poi, nel 2020, figurati! C'è il mondo da fare. Anche da remoto. 15 anni fa non c'erano tutte le possibilità di intrattenimento di oggi (anche se si iniziava... bisognava essere di bocca buona).

    Per capirci, all'epoca facevamo le LAN Party in casa coi coinquilini dell'università, ciascuno nella propria stanza e giocando ad Alien Vs Predator 2. La ricordo ancora oggi come una cosa fantastica. Probabilmente avrei fatto più cose come questa e meno uscite la sera.

    Non sarei morto, mi sarei divertito un sacco lo stesso.

    Quindi questo discorso della noia come sofferenza, sinceramente, mi fa sorridere.

    Son proprio dei gran problemoni questi.

    Ma infatti lo spot colpisce proprio lì... per me è azzeccatissimo. Prende in giro, ma in modo sottile e soprattutto responsabilizzante.


  • User

    @juanin si vero, secondo me il tuo discorso, che posso condividere, ha solo una pecca, è il ragionamento di una persona che ha una cultura, un'esperienza e che diciamo è "operatore del settore". E l'italiano medio invece cosa penserebbe?
    quindi se togli tutti quelli intelligenti quelli che rispettano le regole, quelli particolari, i veri eroi e quelli che non vedono la tv. ti rimane quanto? l'80% degli italiani... il 70% ? boh, e di questi qui il 28% è analfabeta funzionale che vuol dire che nemmeno capisce quello che legge quindi guarda solo le figure. e cosa ti rimane tolta tutta l'elite? ti rimangono tutti quelli che vanno al parco in un'altra città, ti rimangono quelli che si trovano sotto casa a limonare duro perche se no guai a stare divisi 2 settimane, ti rimangono gli anziani che a prescindere da qualsiasi spot tenerli in casa è un problema.
    ti rimane il web inondato di post su questo spot...

    quindi , per la mia visione , si è un ottimo spot e concordo su ironia, modalità ecc, ma non penso che sia utile al fine ultimo vista l'audience ( in germania forse sarà diverso e funzionerà? me lo auguro per loro)

    per me gli eroi comunque non sono quelli che rispettano le regole e stanno in casa a fare nulla. sono quelli che chiamano il vicino di 90anni e gli tengono compagnia cosi non si sente solo e non gli vien voglia di uscire....
    non di certo quelli che stanno metaforicamente "a casa sul divano"...


    glanzi 1 Risposta
  • Miglior Risposta
    Moderatore

    @shazarak ha detto in Lo Spot per il Covid della Germania:

    quindi se togli tutti quelli intelligenti quelli che rispettano le regole, quelli particolari, i veri eroi e quelli che non vedono la tv. ti rimane quanto? l'80% degli italiani... il 70% ? boh, e di questi qui il 28% è analfabeta funzionale che vuol dire che nemmeno capisce quello che legge quindi guarda solo le figure. e cosa ti rimane tolta tutta l'elite? ti rimangono tutti quelli che vanno al parco in un'altra città, ti rimangono quelli che si trovano sotto casa a limonare duro perche se no guai a stare divisi 2 settimane, ti rimangono gli anziani che a prescindere da qualsiasi spot tenerli in casa è un problema.

    Attenzione però, che questo discorso ha dei bias come i discorsi che farebbe quello che tu chiami l'italiano medio.
    La realtà è che siamo tutti italiani medi, siamo tutti massa e in un modo o nell'altro rappresentati da una percentuale della popolazione.
    Non mi sembra corretto trattare in modo diverso gli altri perché per principio pensiamo che siano inferiori a noi.

    Se trattiamo gli altri come persone di classe B, non solo si sentiranno sempre fuoriluogo, ma alla lunga si rassegneranno che essere di classe B sia la normalità. È ben descritto negli esperimenti che portano alla definizione di effetto Pigmalione. https://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Pigmalione

    Lo spot richiama il mood della serie Dark, che è tedesca e il narratore in lingua originale ha una voce simile a quella dello spot. La serie è stata seguitissima qui in Germania ed è innegabile che anche il concetto di destino sia preso come spunto dal telefilm. Anche nella scena finale, in cui la ragazza apre la porta come di ritorno da una missione portando le pizze, il richiamo a Dark e al futuro post apocalittico rappresentato nella serie è evidente.

    In sostanza io credo che sia uno spot davvero ben fatto e che tocchi le corde giuste per far sorridere le generazioni di post adolescenti che adesso vorrebbero uscire e che magari ci pensano due volte. Possono immedesimarsi nel personaggio e cercare di capire perché stare in casa è così importante.

    Funzionerà? Forse no, ma il pensare che la maggioranza del paese sia ignorante e se ne fregherà, non è una motivazione valida per evitare di fare un buon prodotto con un messaggio valido.


    kal juanin domenico.pacifico 3 Risposte
  • User Attivo

    @glanzi ha detto in Lo Spot per il Covid della Germania:

    Funzionerà? Forse no, ma il pensare che la maggioranza del paese sia ignorante e se ne fregherà, non è una motivazione valida per evitare di fare un buon prodotto con un messaggio valido.

    alt text


  • Admin

    @glanzi appenderò questo tuo post su tutte le porte dell'ufficio.

    L'obiettivo di una civiltà deve tendere sempre al miglioramento di tutto cultura inclusa. Proprio il fenomeno che descrivi infatti è ciò che vogliono quelli che sperano sempre di mantenere la massa fuori dalla possibilità di comprendere.

    In termini di paragone, perché è un campo che conosco, la stessa cosa si applica nello sport. Da persona che lo ha fatto a livello agonistico posso dire con assoluta certezza che con l'allenatore giusto e gli stimoli giusti anche l'atleta meno dotato in partenza può ottenere ottimi risultati e a modo suo essere decisivo e fondamentale. Anche giocando un solo minuto di una partita. Nella maggior parte dei casi invece, quando si tende a fare classifiche, categorizzare, declassare, ignorare quel componente di un tutto più grande andrà inesorabilmente ad autoconvincersi di essere inutile, scarso e alla fine mollare.

    Questo è il momento di non mollare e in un senso più ampio un buon modo di evolverci.

    Veramente un GRAZIE grande come una casa per quello che hai scritto @glanzi


    glanzi 1 Risposta
  • Moderatore

    @juanin
    Grazie a te per averlo sottolineato (schiaccia anche il tasto ringrazia, però, eh! :2: ).
    A parte gli scherzi, ultimamente ho trovato questo video che tocca l'argomento e mi ha fatto riflettere parecchio su come gli adulti sono abituati a ragionare.


    juanin 1 Risposta
  • Admin

    @glanzi ti avevo già ringraziato :d:


    giorgiotave 1 Risposta
  • Community Manager

    È che abbiamo un bug sul ringrazia. Èd è una cosa stupida, lo può premere solo uno, ovvero il primo che arriva ahahah. Lo risolveremo, tranquilli 🙂


    juanin 1 Risposta
  • Admin

  • User

    Io penso invece che siete tutti una manica di ipocriti belle e buoni che si nascondono dietro all'essere più o meno famosi ( solo nel vostro piccolo ambiente) e si permettono di dare giudizi soltanto per sfoggiare qualche alto pensiero.

    A differenza di tutti voi che leggo qua dentro, io sono l'unico che ogni volta ha ribadito il concetto di esprimere solo una personale opinione, e visione, ribadendo piu volte che non è mio desidero dare verità assolute o giudicare chissà quale operato di chi.

    Ho dovuto invece leggere le vostre risposte saccenti e menefreghiste, in critica verso qualsiasi cosa non fosse di vostro gradimento senza nemmeno pensare un attimo ad uscire dal vostro bel guscio caldo e mettervi a pensare con la testa di qualcuno che non siate voi e che non è uno devi vostri amichetti da ringraziare o citare.

    Piu nel dettaglio @glanzi tu puoi fare pensare e scrivere quello che vuoi, ma ti esorto a non citarmi mettendomi in botta parole che non ho mai detto. perché a differenza tua io non sono venuto a darti dell'ignorante o nel mediocre.

    Io non ho mai detto ne scritto che siccome gli italiani medi sono ignoranti allora bisogna lasciarli li ne che siano inferiori e il fatto che leggendo il mio commento tu abbia appreso solamente questo concetto, fa pensare che anche tu soffra di problemi di comprensione di testo, oppure piu semplicemente come scritto pocanzi dovei solamente sviolinare la critica generica per attirare attenzione che evidentemente necessiti.

    POI
    hai scritto "La serie è stata seguitissima qui in Germania" , devo supporre che abiti in germania, e ti sei messo a dialogare parlando dei tedeschi, ma io ho parlato di uno spot del genere in ITALIA per gli ITALIANI, quindi il tuo commento era completamente fuori lugo.

    POI
    cito "ma il pensare che la maggioranza del paese sia ignorante e se ne fregherà, non è una motivazione valida" ancora una volta , queste sono parole che TU hai detto, non IO, io non ho scritto che la gente se ne frega.

    Quello che ho scritto IO è "quindi , per la mia visione , si è un ottimo spot e concordo su ironia, modalità ecc, ma non penso che sia utile al fine ultimo vista l'audience ( in germania forse sarà diverso e funzionerà? me lo auguro per loro)"

    Mi devi dire dove sta scritto quello che tu hai riportato.

    Io ho cercato di scrivere, magari in malomodo chiedo perdono ma non ho letto abbastanza libri e giocato troppo col lego per esprimermi con un italiano corretto, che quello spot in italiana per me non funziona, non perche la gente è inferiore ( e poi a chi ? a me? io sarei quello superiore? beh se si parla di rispettare le regole del dpcm si sono nettamente superiore le prove le vedi tutti i giorni sui giornali), non perche la gente se ne frega. ma perche reputo che il messaggio sia comunicato male e che le persone in grado di apprezzarlo non siano quelle che devono imparare qualcosa

    Mi sbaglio? meglio per tutti noi, ma non vengo di certo a sputare sentenze mettendo in bocca le parole altrui storpiandole a piacimento.

    Quindi, anche se a voi non frega mai nulla di quello che gli altri hanno da dire, siete almeno pregati di esprimere concetti vostri e non usare parole MAI dette


    juanin glanzi 2 Risposte
  • Admin

    @shazarak non credo che nessuno ti abbia giudicato. Ognuno qui in modo educato ha espresso la sua opinione.

    Io rispetto la tua opinione, ma se permetti provo a trasmetterti la mia per aprire un confronto. Lungi da me e credo proprio anche dagli altri giudicarti in alcun modo.

    Anzi le tue osservazioni meritano attenzione.


    S 1 Risposta