• User

    Io aspetto che facciano Analytics e Tag Manager, ma ne dubito fortemente visto che manco loro hanno le idee chiare 😂


    luca 1 Risposta
  • User Attivo

    Mi concentro su questo dettaglio:

    @florin88 ha detto in Google si mette a fare Consulenza. 39€ per 50 minuti.:

    Non iniziamo a focalizzarci sul fatto che le loro consulenze sono mediocri, solo perché abbiamo l'arroganza di essere tutti bravi e loro incompetenti.

    Occhio che non è che sono incompetenti per caso.

    1. Hanno un alto turnover (e quindi personale di scarsa esperienza)
    2. Hanno obiettivi di budget pubblicitario (e quindi i consigli che danno sono orientati alla massimizzazione del budget e solo secondariamente alla soddisfazione del cliente)

    Chi fa la consulenza come terza parte invece:

    1. Acquista un'esperienza verticale di lungo periodo
    2. Ha obiettivi di massimizzazione del profitto e solo secondariamente di aumento del budget

    C'è ampissimo spazio di manovra per tutti una volta inquadrata la questione.

    A sparire saranno certamente chi fa servizi a basso budget e basso valore aggiunto, ma di quelli non si sentirà la mancanza.


  • Moderatore

    Finalmente potrò chiedere direttamente a Google qual è la giusta percentuale di keyword densitiy...


  • User Attivo

    @matteo-zambon

    da quanto scritto qui
    https://support.google.com/business/answer/10011813?hl=en
    è una consulenza iniziale su come fare...

    rivolta alle piccole attività


    kal 1 Risposta
  • User Attivo

    @luca anche da quello che ho visto io, sono consulenze entry level per portare le piccole aziende nel mercato Digital con gli strumenti di Google.

    Alla fine fine può solo fare del bene.

    Oltre come detto a mettere fuori mercato le piccole consulenze a bassissimo valore aggiunto... Quindi, per chi fa piccole consulenze a basso valore aggiunto, beh: è meglio se pensa fin d'ora a come alzare il livello del servizio!


  • Moderatrice

    sinceramente google ormai arriva in ritardo su tutto! Era tempo che pensavo a una cosa del genere...almeno da 6-7 anni 😂

    detto questo, da professionista non mi sento attaccata perchè i clienti soddisfatti sono sempre la migliore pubblicità...e con i clienti nuovi e pensano che con 39€ risolvono i loro problemi significano che non è il target client.


  • User Newbie

    @giorgiotave Ciao,

    direi che era prevedibile. Quando tutto diventa marketing, chi gestisce il servizio monopolista, prima o poi si prende tutto.

    Proprio per questo, a mio parere, dovremmo evitare di seguire in maniera ossessiva i parametri di G, perché piano piano ci sta spingendo verso il dargli una mano ad eliminarci.
    Ma il motivo principale non è questo. Secondo me non è necessario, etico e costruttivo assecondare un'azienda che estremizza il marketing per un consumismo ossessivo, soprattutto con una cirsi economica mondiale alle porte.

    Chi lavora in questo mondo potrebbe unirsi e collaborare per diffondere l'idea di iniziare a boicottare lentamente i servizi di G e compagnia, limitando l'uso di quelli a pagamento il più possibile.

    Credo che la crisi stia evidenziando un ritorno al consumo locale, soprattutto per certi settori.

    Inoltre tempo fa facesti un sondaggio per chiedere su quali aziende avremmo voluto investire, con una sola opzione di scelta. Mi ricordo che nel commento al sondaggio tu sponsorizzasti Amazon.
    Personalmente obiettai che la scelta avrebbe dovuto considerare non solo il rendimento, ma anche l'etica e la prospettiva, in quanto Amazon paga pochissime tasse e quando rischia di vedersi costretta a pagarle, afferma di volerle scaricare sul consumatore.
    Ora Amazon è sotto inchiesta e, per quanto questo non farà forse un grande danno alla sua immagine e al suo rendimento a breve e medio termine, credo che a lungo termine il danno arriverà.
    Ci sono già delle librerie locali che si stanno associando per battere amazon sul suo servizio.
    A mio parere quindi l'etica diventa anche un paramentro di rendita per gli investitori nel lungo termine, quanto meno in questa situazione di cambiamento che offre anche prospettive positive.

    Il cambiamento può e dovrebbe partire da noi se vogliamo che sia positivo.


  • Super User

    @giorgiotave

    La consulenza sui propri prodotti dovrebbe essere gratuita in quanto verso possibile cliente/acquirente.

    Non ho mai sentito nessun negozio/fornitore di servizi che mi fa pagare per farmi la consulenza sui suoi prodotti (non sui prodotti degli altri), è suo interesse spiegarmi per vendermeli.

    Il mio si intende parere personale.

    Saluti


  • Moderatore

    @kal ha detto in Google si mette a fare Consulenza. 39€ per 50 minuti.:

    ci son due tipi di aziende: quelle che investono i soldi e quelle che campano di rendita.

    Condivido. Se con 39€ sono sicuro di trovare un TECNICO vero dall'altra parte li darei anch'io 39€ a Google. Ma sono in qualche modo sicuro che non troverei risposta alle mie domande.

    P.s. Ironico
    Che sia il caso di seguire la politica di Google e di far pagare l'accesso a questo Forum?


  • User Attivo

    Comunque un dettaglio interessante c'è: hanno fatto un prezzo. In $, anche se poi lo sappiamo che quando sbarcano sul mercato EU lo stesso prezzo viene tradotto in €.

    40€/ora è il prezzo di una consulenza entry-level fatta da un grosso brand.

    Non è male come benchmark di mercato.

    Sei un consulente junior? vai di 30-35€ e batti Google sul prezzo. Sei un senior che non fa più consulenze entry-level e vuoi fare un po' di filtro? Vai da 50€ in su.