• Moderatore

    Google Search Console e le query nascoste

    Buongiorno a tutti, ieri 4/11 ho fatto alcuni test con Google Search Console su un piccolo sito che uso per fare test, e nell'interpretazione dei risultati vi chiederei cosa ne pensate.
    Tramite ricerca Google, ho fatto queste combinazioni, con query e keyword rilevanti, in modo da avere impression.

    site:dominio
    site:dominio -pizza
    query -pizza
    "query"
    [query]

    Ecco i risultati:

    periodo impostato 4/11-5/11, totale di 7 impression (no clic), tutte da Italia, ma... nessuna query mostrata!!!
    Giungo alle conclusioni: query composte da operatori di ricerca avanzata NON vengono mostrate come tali, NON vengono "generalizzate" (es. da query -kw a semplice query), vengono semplicemente nascoste. Però il contatore delle impression (ed eventualmente clic, se ci sono) aumenta!

    Altra curiosità: esco e rientro, stesso periodo impostato (4/11-5/11) e le impression diventano 8! Mi risulta una nuova impression dal Regno Unito, in data 4/11 (query in questo caso visibile, generica). Quindi "aggiornamento 4 ore fa" lascia il tempo che trova.

    Ho letto un interessante articolo di @merlinox e ho applicato un filtro (query che non contengono: "parola a caso"), diciamo che filtra i dati, utile. Ma avrei bisogno dell'esatto opposto di questo. Anche tramite il filtro "query esatta", le varie combinazioni di ricerca avanzata che io ho effettivamente usato (quelle scritte all'inizio), non mi portano risultati (zero clic, zero impression).

    C'è modo quindi per far "saltare fuori" queste query particolari? Cosa ne pensate? Mi piacerebbe fare chiarezza su questo aspetto, penso possa risultare utile per tutti!


    kal 1 Risposta
  • User Attivo

    @giulio-marchesi ha detto in Google Search Console e le query nascoste:

    C'è modo quindi per far "saltare fuori" queste query particolari?

    In breve: no.

    E' dovuto al fatto che Google Search Console restituisce i dati solo dopo aver:

    1. filtrato i dati sulla base di criteri che conosciamo solo in modo vago (privacy, query a basso volume)
    2. campionato i dati non filtrati sulla base dati originale

    Questo può portare a delle distorsioni: l'impression dal Regno Unito che hai notato ad esempio. Spesso ci sono informazioni "fantasma" nei dati, informazioni che non dovrebbero esserci ma ci finiscono a causa del metodo utilizzato per campionare i dati (metodo che non conosciamo su cui è di fatto impossibile fare reverse engineering).

    @merlinox è sempre molto agguerrito su questo, io glielo ripeto ogni volta: mettitela via e ragiona con quello che c'è 😁

    A margine: ottima trovata questa sulle query con gli operatori di ricerca. Non ci avevo mai pensato ma effettivamente sono query che non trovi mai in GSC. Possiamo effettivamente concludere che siano sempre filtrate.


    giulio.marchesi 1 Risposta
  • Moderatore

    @kal grazie, riguardo alla privacy senza dubbio è così, per il discorso "query a basso volume" direi "dipende": ti assicuro che ho usato long tail fatte ad-hoc per me, parlo anche per la ricerca generica senza operatori, che quindi mi genera impression (più eventualmente il mio clic). Queste non possono avere un elevato volume di ricerca 🙂 certo se avessi un totale di 1000 query (cosa che non ho), magari queste query così specifiche non salterebbero fuori, questo è possibile.
    Peccato non ci sia modo di registrare le query con operatori di ricerca, anche se diciamo, l'utente medio non le usa, quindi salvo test come questo non dovrebbero nascondere troppi risultati rispetto al totale.


  • Moderatore

    Tema ampiamente discusso nel gruppo.
    @kal sostiene la tesi della privacy, io onestamente molto meno.
    La risultante comunque è che le query che vedi rappresentano meno del 60%... ma non possiamo farci niente.
    Trovo molto più grave i TOOL che millantano dati conversionali interpolando GA con GSC... siamo a livello di fuffa cosmica.