• Moderatore

    Quanto pagare un articolo? E come mai così poco?

    Ciao a tutti,
    Ho una domanda provocatoria per voi:

    Qual è il prezzo onesto per un articolo professionale? (ovviamente potete anche darmi un range)

    Sempre più spesso vedo articoli da 1000 e passa parole venduti per meno di 10 euro.
    Melascrivi (un portale per scrivere e acquistare articoli scritti, in teoria, da professionisti) vende articoli a €0.012-0.015/parola (quelli professionali) e non considera le stop word.

    Voi come giudicate questi prezzi? I risultati ottenuti con questi prezzi sono accettabili?


    kyle46 valijolie eleonoratronci kal 4 Risposte
  • User Attivo

    @glanzi Il prezzo onesto per un articolo scritto a dovere di 10.000 caratteri (spazi inclusi), dovrebbe ammontare al costo di 27,50 €!

    Il prezzo può variare (non in base all'autore di chi scrive l'articolo) ma dall'amministratore della piattaforma se risulta essere affidabile, oppure ha solo voglia di guadagnare prendendo in giro anche i professionisti del settore SEO.

    Pensa, che dall'altra parte ci sono persone che lavorano come (Traduttori di articoli web), semplicemente copiando il testo e tradurlo alla lingua specificata "senza il bisogno di scrivere tutto il contenuto". Occorre, naturalmente, una revisione importante in modo che l'articolo risulti essere accettabile per gli utenti, e solo dopo... Il guadagno che si ottiene potrebbe ammontare allo stesso prezzo di colui che scrivere un articolo da zero.

    Tanto per farti un esempio, comunque!


    glanzi 1 Risposta
  • Moderatore

    @kyle46
    Il prezzo che suggerisci mi sembra onesto. Come lo hai calcolato? È una tua idea o c'è da qualche parte un prezzario?

    Sono d'accordo con quello che dici e il fatto che c'è chi si fa pagare per tradurre e sistemare un testo, magari senza dire che quello è il suo metodo, è un problema per il mercato (dal mio punto di vista), per quello che atteggiamenti di genere sottintendono ai committenti e agli altri autori.

    Personalmente dubito molto che gli autori che si fanno pagare €10 per 1000 parole forniscano un servizio di qualità, ma allora come mai sono così diffusi? Si fanno sottopagare o copia/incollano?

    Sbaglio a pensare che non è una cifra sostenibile per un autore freelance?


    kyle46 1 Risposta
  • User Attivo

    @glanzi Dipende, my friend...

    Per quanto un SEO copywriter possa essere onesto, e bravo nel scrivere un contenuto, se gli viene offerto una proposta di scrivere un articolo di 1000 parole al prezzo di € 10... Non credo che questi se lo farebbe scappare.

    Dunque, possiamo affermare che non dipende dalla bravura del copywriter, accettare o meno il lavoro, ma bensì del "copywriter in cerca di lavoro".

    "Il prezzo da me stabilito, per un articolo di 10.000 caratteri, è stato ricavato da un grande uomo ricercato e ben posizionato nei motori di ricerca".


  • Super User

    Ciao @glanzi
    questa domanda che poni è un argomento che ciclicamente ritorna nelle discussioni tra professionisti e neofiti e anche qui sul forum ricordo, diversi anni fa, un lungo dibattito sulla questione tariffario, che ti linko perché trovo istruttiva:
    https://connect.gt/topic/143634/problemi-tariffario-copywriter/164

    alla fine anche in quel caso non si giunse alla definizione di un prezzo assoluto giusto, perché a mio parere la risposta è sempre "dipende".

    Personalmente lavoro in questo settore da più di 10 anni e ho vissuto la problematica da diversi punti di vista, quello da articolista, da copywriter e da responsabile della scelta di collaborazioni per il reparto content di un'agenzia.

    È un mondo difficile.

    La compravendita dei servizi editoriali vive da sempre il problema della svalutazione del prodotto (come tanti altri settori delle professioni digitali, eh) e le piattaforme di vendita di contenuti lavorano sulla quantità, per questo le tariffe che trovi sono un tanto al kg.
    Sono giuste, funzionano? Non lo so, ma immagino che ci siano zone del web dove produrre grandi quantità di contenuti abbia la sua resa, così come ci sono persone capaci di produrre contenuti velocemente su qualsiasi argomento (e con qualsiasi tecnica).
    Non è il campo in cui mi muovo, quindi non saprei parlarne.

    Quello che so è che, sia nel momento in cui ho offerto i miei servizi, sia quando ho ingaggiato persone per occuparsi di scrittura, il prezzo è sempre stato determinato da una serie di fattori:

    • tipologia del contenuto e destinazione d'uso
    • complessità dell'argomento
    • tempo necessario allo studio e ricerca prima della produzione
    • tempo per la scrittura
    • durata della collaborazione (occasionale o continuativa)
      (Nota bene: non ho mai fatto distinzioni tra contenuti seo o non-seo per il semplice fatto che per me si tratta di una distinzione che non ha senso di esistere, a me interessa che un testo sia ben scritto.)

    Alla luce di questo elenco converrai che non si può tirare fuori dal cilindro una cifra esatta. La valutazione va bilanciata tra un prezzo a cartella e un prezzo orario che tiene conto di tutti i fattori sopra citati, senza contare poi che, per quanto il prodotto della scrittura sia quantificabile, non tutti scrivono allo stesso modo e c'è una componente legata alla qualità dell'autore/autrice che può incidere sul prezzo.


    glanzi 1 Risposta
  • Moderatore

    @valijolie ha detto in Quanto pagare un articolo? E come mai così poco?:

    questa domanda che poni è un argomento che ciclicamente ritorna nelle discussioni tra professionisti

    Lo immaginavo

    il prezzo è sempre stato determinato da una serie di fattori:

    I fattori che elenchi sono più che legittimi e sono gli stessi su cui baso il mio tariffario. I clienti per cui scrivo sono contenti di come lo faccio e ritengono il prezzo onesto, e questo per me è sufficiente.

    Non era mia intenzione tirare fuori una cifra esatta, piuttosto capire quale fosse la ratio dietro a prezzi veramente molto bassi, che io non accetterei nemmeno per passione.
    Infatti, se il mio lavoro fosse solo quello di scrivere, ai prezzi che vedo solitamente in giro, smetterei subito. Piuttosto faccio il dipendente e mi tolgo pure il pensiero di trovarmi i clienti da solo.

    Sono già passato per un mercato in cui vinceva chi aveva il prezzo più basso (fotografia di moda), e me ne sono andato proprio perché i concorrenti, pur di farsi i clienti, ci rimettevano di tasca loro, cosa che a me da' un sacco sui nervi ed è di dubbia etica. Non entro poi nel merito della qualità del lavoro.

    La valutazione va bilanciata tra un prezzo a cartella e un prezzo orario che tiene conto di tutti i fattori sopra citati, senza contare poi che, per quanto il prodotto della scrittura sia quantificabile, non tutti scrivono allo stesso modo e c'è una componente legata alla qualità dell'autore/autrice che può incidere sul prezzo.

    Infatti, io di solito offro una certa cifra per il lavoro richiesto, tenendo conto di tutto quello che hai citato tu.

    Grazie per la risposta


  • Super User

    @glanzi ha detto in Quanto pagare un articolo? E come mai così poco?:

    Non era mia intenzione tirare fuori una cifra esatta, piuttosto capire quale fosse la ratio dietro a prezzi veramente molto bassi, che io non accetterei nemmeno per passione.

    Anche a me piacerebbe conoscere lo scenario dietro i marketplace, non tanto dal punto di vista di chi scrive ma dei committenti. Ammetto di essere ingenua e non aver avuto tante esperienze smaliziate, ma vorrei proprio vedere dove vanno a finire certi tipi di contenuti e che risultati danno. 🙄


  • User

    @glanzi secondo la mia esperienza e secondo confronto con altri writers esperti, articoli di qualità, fatti di ricerche approfondite e con una buona struttura orientata alla SEO, dovrebbero essere pagati circa 100 € ogni 1000 parole. Se poi si collabora con una azienda in maniera continuativa, si può anche rivalutare leggermente il costo. La qualità e il tempo spesi per la realizzazione hanno pur sempre il loro valore, questo bisogna ricordarlo.


  • User Attivo

    @glanzi ha detto in Quanto pagare un articolo? E come mai così poco?:

    Sempre più spesso vedo articoli da 1000 e passa parole venduti per meno di 10 euro.

    Hmmm... https://beta.openai.com/


  • Moderatore

    Quindi solo a me è capitato di comprare articoli a 200 ma anche a 500€ (da copy americani)?
    Scrivere non dovrebbe mai costare meno di tradurre e quindi per stabilire dei minimi sensati mi rifaccio spesso ai tariffari dei traduttori che sono ufficiali (anche se poi c'è chi gioca al ribasso e ci sono gli editori che strozzano anche nell'ambito della traduzione letteraria che è fra quelle retribuite meglio).
    Consideriamo, oltre a tutti i fattori citati da @valijolie anche l'expertise dell'autore, ossia ci serve un articolo non firmato o firmato? Vogliamo un autore noto? Per certe nicchie se mi servono un esperto di finanza, un ingegnere o un medico certo non posso pagare 10, né tantomeno 30. Molti editori hanno perso colpi col medic update proprio per questo, e non avendo ingaggiato medici a scrivere i testi all'inizio del progetto, sono poi corsi ai ripari facendo giusto qualche intervista lunga e poi disseminando il loro archivio di articoli con i virgolettati dei medici intervistati (meglio se con ruoli importanti e visibilità).


    glanzi 1 Risposta
  • Moderatore

    @MaxxG ha detto in Quanto pagare un articolo? E come mai così poco?:

    Scrivere non dovrebbe mai costare meno di tradurre e quindi per stabilire dei minimi sensati mi rifaccio spesso ai tariffari dei traduttori che sono ufficiali

    Sono d'accordo. Infatti, da un punto di vista di economia delle risorse, se mi costa meno tradurre e rivedere per creare un articolo che appaia diverso, non ha senso pagare qualcuno che scriva da zero.

    Ma sorge poi un altro problema: gli imprenditori che devono popolare il sito web delle loro aziende, sanno cosa stanno facendo? Lo sanno che i contenuti saranno la traduzione di altri? hanno valutato l'impatto sugli utenti?


    MaxxG 1 Risposta
  • Moderatore

    @glanzi ha detto in Quanto pagare un articolo? E come mai così poco?:

    Lo sanno che i contenuti saranno la traduzione di altri? hanno valutato l'impatto sugli utenti?

    Sopetto proprio di no. Del resto mi è capitato di vedere su siti di seo ben noti in italia traduzioni di articoli dall'inglese, e devo dire che mi ha messo una gran tristezza.