• User Attivo

    @amleta-bloom Ciao, amleta. Diciamo che all'inizio del percorso le cose erano del tutto diverse. Stavo uscendo dalla nicchia, creando argomenti sempre diversi tra loro. Adesso le cose hanno preso una piega diversa, e sento una voce dentro di me che mi dice( stai zitto, scrivi e basta!). Il problema è che le forze spesso vengono a mancare, e il blocco dello scrittore prende il volo, a causa dello stress che sta dietro le quinte di un sito web.


  • Moderatore

    Non scrivere per qualche giorno (anche più di una settimana se serve).
    Il cervello si ricarica e dopo si scrive con più entusiasmo.
    (Almeno io faccio così 😀 )


  • Moderatore

    @kyle46 Mi capita spessissimo, sia per me che per i miei clienti.

    Sono un web designer e offro anche la stesura di contenuti. Nel mio blog parlo di WordPress, plugin, hosting, miglioramento personale in ambito lavorativo e ecommerce.
    Ho un cliente, che si trova pure bene, per cui scrivo articoli di sicurezza informatica, di cui, onestamente, non mi interesso più di tanto.

    Mi capita di avere "problemi" di motivazione sia quando scrivo gli articoli per i clienti che quando scrivo per me. A volte proprio non ho voglia di scrivere, ma per mantenere il ritmo editoriale, cerco di sfornare almeno un paio di articoli a settimana per il mio blog e devo farne altri due per il suddetto cliente.

    Quando non ho voglia, faccio altro. Per fortuna il mio lavoro è vario, perché mi occupo di siti, ottimizzazione, grafica, presentazioni, etc.
    Quindi io faccio così: Se devo scrivere un articolo e non mi esce o non ho voglia, prima mi fermo e vado a leggere qualcosa su quell'argomento (magari il linguaggio usato da un collega mi smuove un po'), oppure mi occupo proprio di altro, tipo sistema due cose nel sito che sto per consegnare.

    In questo modo la mia testa passa da un compito all'altro e non si blocca nello sforzo di scrivere mentre non ne ha voglia.

    Inoltre, se posso darti un consiglio, cerca di non lavorare quando sei stanco, rispetta i tempi di riposo della tua mente. Anche quello aiuta moltissimo.
    Io lavoro come libero professionista da casa e mi faccio i miei orari, ma per rispetto per me e per la mia mente, mi obbligo a smettere di lavorare nel weekend e dalle 17.00 circa in poi. Iniziando alle 7:30 e facendo pausa pranzo e qualche pausa per sistemare casa, mi sono creato una routine ottimale per cui quando sono al lavoro, sono in grado di stare molto concentrato, ignorando tutte le distrazioni inutili.

    Ho scritto troppo, sorry. Spero sia di un qualche aiuto! 🙂


  • User

    io avevo iniziato nel 2015 a creare guide di testo ed immagini nel mio blog ma negli ultimi anni scrivo pochissimo ed inserisco un video tutorial come contenuto principale.


  • Moderatore

    Buongiorno @kyle46, a me capita di stancarmi o, romanticamente, non trovare ispirazione, in base a che tipo di scrittura mi dedico e quindi, per prima cosa, cerco di differenziare quotidianamente quel che scrivo. In svariate occasioni, il mio vecchio maestro Eco, diceva di fare un mix quotidiano di scritture, perché è fondamentale non abbandonare mai più di qualche giorno penna o tastiera (eh sì in certi casi scrivere a penna può essere più proficuo - qualcuno qui usa mai carta, penna e calamaio?, Be' no il calamaio no non esageriamo?). Ossia, nel suo caso, un po' di scrittura giornalistica, un po' di scrittura relazionale (per lui le lettere, per noi le email al di fuori dell'email marketing, o le interazioni in questa community), saggistica accaddemica, e poi scrittura che appaghi e diverta (per lui, come per me, con esiti ben più modesti, la narrativa. È una questione di piccoli rinforzi motivazionali: scrivo un articolo di cui mi interessa poco, scambio di informazioni con amici, tutto ciò che ci dà il pane, e poi, come una sorta di premio o svago la scrittura che piace e coinvolge davvero (se poi pane e piacere coincidono abbiamo fatto tombola!).


    glanzi kyle46 giorgiotave 3 Risposte
  • Moderatore

    @MaxxG ha detto in Quanti di voi è stufo nel scrivere un articolo?:

    qualcuno qui usa mai carta, penna e calamaio?

    Carta e penna li uso per

    • prendere appunti sparsi che spesso poi digitalizzo
    • fare i conti e scrivermi le ricette da fare in cucina (per altro per un one-time-only-use)
    • Bullet journal (agenda, impegni)
    • Progettare UI di alcune pagine web complicate

    Cerco di mantenere un approccio paperless dove possibile. Gli appunti ora li scrivo in Markdown e li posiziono nelle cartelle dei progetti a cui si riferiscono.

    Sono un mezzo minimalista.

    Tornando on topic, concordo che la varietà in quello che faccio e scrivo è la cosa che mi tiene motivato e a galla. Ecco perché produco quotidianamente molto contenuto anche se poi forse non lo userò.


    MaxxG 1 Risposta
  • User Attivo

    @MaxxG Buona sera! Ti racconto una storia...

    Lo scorso dicembre (2019) il mio computer smise di funzionare, e non sapevo più cosa fare, dal momento che non potevo scrivere nuovi contenuti a tastiera per poterli pubblicare dal mio sito web. Ero esausto, mi firavo intorno e non avevo idea di cosa fare.

    Pensai fosse corretto adagiarmi, in qualche modo, e iniziai a scrivere a mano "com la luce soffusa di una candela", cosa che non facevo da molto tempo oramai. Ho scritto più contenuti a penna, che quando me ne stavo davanti al computer a pensare cosa scrivere tra un paragrafo e l'altro.

    La domanda adesso è... Dovrei aspettare che si rompa di nuovo il computer, per scrivere più contenuti al giorno? No.. Non è così!

    C'è chi scrive per qualcosa in cui crede, e non gli importa cosa avverrà dopo! C'è chi scrive sapendo di guadagnarci il "Pane", come per l'appunto è stato considerato. Proprio quest'ultimo, io penso, sia la vera arma per scrivere senza mai fermarsi.

    Una buona serata. E grazie a tutti per aver risposto...


  • Moderatore

    @glanzi ha detto in Quanti di voi è stufo nel scrivere un articolo?:

    Progettare UI di alcune pagine web complicate

    Anche io per alberature e UI tendo a lavorare a penna e poi coi tool. E da un paio di mesi che esploro il design thinking e i suoi metodi e devo dire che il ritorno alla manualità (Canvas, post-it) e al gioco mi piacciono molto.
    Per i testi per il web lavoro con il PC, per il primo romanzo ho riempito una 20ina di Moleskine.


    AlessiaP88 1 Risposta
  • Community Manager

    @MaxxG ha detto in Quanti di voi è stufo nel scrivere un articolo?:

    qualcuno qui usa mai carta, penna e calamaio?

    E una roba tipo questa (non c'è link di affiliazione).

    Magari @AlessiaP88 ci può dire come si trova visto che glielo ho regalato qualche giorno fa.


  • User

    @MaxxG prova il rocketbook, io mi sono innamorata...
    scrivi e cancelli, scrivi e cancelli. Puoi anche inviarti le pagine scritte su drive e categorizzarle con app ad hoc.
    È una scelta ecologica per pasticcioni tipo me che scrivono sempre tutto male.
    E poi si pentono. xD