• User Attivo

    Il gioco dell'architettura del contenuto. Grafi di link interni fatti con Gephi!

    Qualche tempo fa ho pubblicato su Twitter un piccolo esercizio di esplorazione e rappresentazione visiva dell'archiettura del contenuto di alcuni siti web:

    https://twitter.com/martinomosna/status/1230484829927542785

    A cui ha seguito questo velocissimo e ruspante tutorial in collaborazione con @giorgiotave che è stato così gentile da ospitarlo su Fast Forward.

    Più di recente, ho fatto nuovamente il gioco su un altro set di grafi, che trovate sempre su Twitter:

    https://twitter.com/martinomosna/status/1271114261096476673 (se non volete spoiler non cliccate, vedi sotto)

    Dato che secondo me il gioco è divertente e può dare davvero molti spunti di approfondimento e discussione... lancio il sasso e sfido chi voglia a cimentarsi.

    Provo a dare alcune semplici regole:

    1. non diciamo il nome dei siti, ma il settore
    2. cerchiamo di essere trasparenti nelle regole di scansione e realizzazione del grafo

    E proviamo a dare il nostro parere su quale è il grafo di link interni più efficiente in ottica SEO.

    Che ne dite?

    Ad esempio, riporto qua il contenuto del mio ultimo Twit.

    Qua ci sono quattro siti, senza nome.

    • settore news
    • crawl leggera 500 URL dalla home
    • modularity per la definizione dei cluster
    • Pagerank per la dimensione dei nodi

    Secondo voi quale è il sito strutturato meglio?

    A.jpg
    B.png
    C.jpg
    D.jpg

    Fatevi sotto!

    Con le risposte o ancora meglio con nuovi contributi.


  • Community Manager

    Io dico B

    alt text


  • User Newbie

    Voto C 🙂


  • User

    In ordine dal migliore al peggiore, io dico B (il migliore), poi A, poi C e poi D 🦆


  • User Attivo

    Chi ha detto "B": sono d'accordo!

    B è il sito che accentra il grosso del pagerank sulla home (nodo centrale) e lo distribuisce bene alle pagine di categoria. Gli articoli, per quanto vi siano diversi link trasversali, separano bene i cluster per argomento e si vede molto bene dal grafo per la disposizione "a raggiera" ben distinta tra colori, oltretutto dello stesso colore della pagina di categoria "madre".

    Secondo me invece il secondo è C perché, anche se il pagerank non è distribuito molto bene sulle categorie, comunque mantiene un minimo di distinzione nei cluster (anche se molto più confusi rispetto a B).

    Il terzo per me è A, perché sembra tutto sommato distribuire bene il pagerank sulle categorie che però sono decisamente troppe. Riguardo i cluster poi, uno (azzurro) è decisamente sovra rappresentato, segno che l'architettura del contenuto non è pianificata bene e la redazione butta tutto dentro quella categoria, per qualche ragione.

    Il peggiore anche secondo me è D. Sebbene ci siano alcune pagine di medio livello che prendono una buona dose di pagerank, i cluster sono un vero casino. Spesso le pagine articolo manco hanno gli stessi colori delle categorie in cui dovrebbero essere contenuti. E' tutto frammentato e c'è decisamente bisogno di una ristrutturazione forte.

    Per chi ha notato qualche altro dettaglio o non è d'accordo... fatevi sotto!

    Ancora meglio se qualcuno ha voglia e tempo di cimentarsi con qualche grafo nuovo... così impariamo tutti ad usare Gephi che secondo me è uno strumento fin troppo oscuro, ma dall'utilità straordinaria per chi fa SEO!

    E' perfetto per diagnosticare a colpo d'occhio problemi nell'architettura del contenuto e soprattutto riuscire a comunicarli visivamente al cliente in modo efficace.