• User Attivo

    Portali che usano il nome del mio hotel su adwords

    Come da titolo( che titolo di [email protected]) alcuni prtali/centri prenotazione usano il nome della villa come key su adwords.

    Ecco la [url=http://www.google.com/search?hl=en&q=villa+poggio+ai+merli]SERP

    Che devo pensare?
    Da una parte mi lusinga ma non riesco a giudicare la cosa. Nessuno ha esperienze simili?

    Grazie

    :ciauz:


  • Community Manager

    Eccomi 😄

    [url=https://adwords.google.com/support/bin/answer.py?answer=6118&ctx=it:search&query=marchio&topic=0&type=f]CLICCA SUBITO E GODI

    [url=http://www.google.it/tm_complaint.html]VAI DOVE TI PORTA IL CUORE E BUONA FORTUNA

    Spero sia il tuo caso 🙂


  • Super User

    lo fanno anche con un mio sito... peccato che non ho registrato il marchio 😞

    secondo voi posso fare qualcosa lo stesso?


  • Bannato Super User

    Uso AdWords e spesso.

    @and4linux

    Sono molto fiscali su queste cose, segnala e vedrai che sospendono gli annunci. Lo fanno anche per molto meno. 🙂

    In questo caso non tanto per il marchio quanto per il messaggio ingannevole dell'annuncio.

    @Rinzi

    Bisogna vedere come lo fanno, può anche essere che ci puoi fare qualcosa.


  • User Attivo

    @emmebar said:

    Uso AdWords e spesso.

    @and4linux

    Sono molto fiscali su queste cose, segnala e vedrai che sospendono gli annunci. Lo fanno anche per molto meno. 🙂

    In questo caso non tanto per il marchio quanto per il messaggio ingannevole dell'annuncio.

    @Rinzi

    Bisogna vedere come lo fanno, può anche essere che ci puoi fare qualcosa.

    Sono sulla stessa barca di rinzi, marchio non registrato, ma cmq credo come te che ciò che conti sia il messaggio ingannevole di alcuni che non hanno il mio hotel nel loro db

    Onde evitare spiacevoli sorprese future abbiamo già iniziato la procedura di registrazione e il nostro commercialista mi sta preparando una lettera standard :frust: da inviargli

    Grazie :ciauz:


  • Super User

    Ciao a tutti,

    innanzitutto posto alcuni documenti interessanti per approfondire o cercare tutele per questo caso:

    http://www.iap.it/it/codice.htm

    http://www.sib.it/itasib/contatto/faqmar.htm#marit4

    http://www.tsw.it/tutela-del-brand.html

    http://www.infogiur.com/law/codice_proprietà_industriale.pdf (vedere art. 22)

    In secondo luogo premetto che non mi occupo di tutela della proprietà industriale (uno dei link offre questo tipo di servizi - non è autopromozione, io non c'entro nulla con loro).

    A mio modesto giudizio si tratta di non tanto di tutela del marchio, bensì di tutela della ditta (o comunque del nome commerciale) che in questo caso è stato indebitamente utilizzato (utilizzo senza permesso per trarne vantaggio economico a discapito del legittimo proprietario).

    Evidenziando che l'art. 22 del nuovo codice della proprietà industriale tutela anche questi casi, rammento che in Italia non solo i segni distintivi "registrati" sono tutelati, bensì una certa tutela (seppur più difficile da ottenere) è concessa anche ai segni distintivi "di fatto".

    Se ciò non bastasse anche il codice di autodisciplina pubblicitaria punisce la pubblicità ingannevole (e/o non autorizzata).

    Mi sembra che ricorrano entrambi i casi. Pienamente.

    In effetti come prima mossa utilizzerei la procedura di GG per la segnalazione citando anche le norme e discipline italiane (codice della proprietà industriale e codice di autodisciplina pubblicitaria).

    Parallelamente comunicherei direttamente all'usurpatore la violazione (anche qui con riferimenti normativi e puntualeriferimento alla diffusione in internet). Forse ricorrere ad un Avvocato sarebbe meglio, visto che sarebbe lui il professionista incaricato di una eventuale causa (da minacciare) e quindi "farebbe più scena" (Non voglio certo sminuire così il mio collega tuo commercialista 😄 ).

    In penultimo penserei a registrare il segno distintivo (magari per tutta la UE).

    In ultimo verificherei i contratti con terzi soggetti (tipo i tour operator on line e agenzie viaggio on line) in modo che non possano cedere ad altri l'utilizzo del Vs. segno distintivo.

    Quindi guerra totale da subito.... mi ha molto innervosito vedere che il lavoro altrui è usurpato in questo modo dai soliti furbi.

    PS il mio esame universitario di diritto industriale risale ormai a 10 anni fa. Non c'è in giro qualche avvocato se non studente di economia o giurisprudenza che magari lo ha appena fatto?!?!?!?! Dai qui a postare per aiutare un amico....

    :bannato: :microsoft: :pirata: :frust: :impiccato: :nonono: :rambo: :rambo1:

    Ciao,

    Paolo


  • User Attivo

    Grazie Paolo,
    un tocco di formalità non guasta mai, domani leggo tutto con calma.

    😉


  • Super User

    grazie, ora leggo per bene 🙂


  • Super User

    Figuratevi, mi dispiace solo non potervi aiutare di più visto che non sono specialista in materia.

    😉

    Paolo.


  • User

    Io sinceramente non capisco questa cosa, tutti contro le adwords che usano i portali con il nome del proprio albergo.
    Nel bene o nel male sicuramente se pubblicizzano il tuo albergo vuol dire che sei inserito nel loro sito, quindi stanno investendo risorse su di te. . . .
    Uno dei due che ho visto e' tripadvisor, vuoi fare discussioni con loro? e' un forum di opinioni generate dai turisti, se il turista si trova bene da te e tu lo indirizzi bene verso questo tipo di siti, e' tutta pubblicita' gratuita per la tua struttura, pero' ahime e' anche controproducente nel caso il cliente abbia avuto un giudizio negativo sul suo soggiorno e lo pubblica online . . . tripadvisor e' uno dei pochi forum che pero' da il diritto di repplica ....
    Pensateci bene prima di dire voglio tutelare il mio nome il mio marchio, nel momento che firmate anche i contratti con i vari portali, date diritto a loro di utilizzare forme di pubblicita' e marketing con il vs. nome. . . .


  • ModSenior

    Ciao krysmi

    purtroppo non e' sempre come dici ... almeno non in tutti i settori.

    Mi sono ritrovato qualche mese fa a gestire un cliente in tutt'altro settore (sport) con il nome dell'azienda regolarmente** registrato come marchio.**

    ...E un suo concorrente cosa faceva? Usava quel marchio come keyword per pubblicizzarsi in AdWords.


  • User

    Ciao Mister.Jinx,
    io parlavo puramente del settore alberghiero. Anzi ora come ora vedo siti diretti di hotel che combattono battaglie con i giganti sulle parole chiave ormai improponibili (nel mio caso venice hotel) preferisco avere il mio sito in prima posizione con il nome diretto che in 10 pagina perdendo forze e denari con la parola venice hotel (provate a pensare quante migliaia di euro spendono al giorno i megaportaloni....).
    Un errore di tanti siti e' proprio questo, puntano a determinate parole chiave ma perdono di vista il loro nome e trovar il loro sito diretto, ragazzi che fatica.....faccio prima a prenotar con il megaportalone.....:figo2:
    Se mi sbaglio......mi correggo
    Un saluto notturno ...
    Cristiana


  • ModSenior

    Ciao Cristiana,

    @krysmi said:

    io parlavo puramente del settore alberghiero.

    avevo capito, infatti ho puntualizzato.

    @krysmi said:

    preferisco avere il mio sito in prima posizione con il nome diretto che in 10 pagina perdendo forze e denari con la parola venice hotel (provate a pensare quante migliaia di euro spendono al giorno i megaportaloni....).

    Capisco.

    @krysmi said:

    Un errore di tanti siti e' proprio questo, puntano a determinate parole chiave ma perdono di vista il loro nome e trovar il loro sito diretto, ragazzi che fatica.....faccio prima a prenotar con il megaportalone.....:figo2:

    Ti dico cose ovvie, naturalmente... ma essere presenti per il nome non sempre e' fondamentale e con un po' di pensiero laterale si riesce a scalzare anche di diverse posizioni le keyword stra-costose di cui hai parlato prima ed essere comunque presente "nella testa" dei tuoi visitatori.


  • Moderatore

    @mister.jinx said:

    Mi sono ritrovato qualche mese fa a gestire un cliente in tutt'altro settore (sport) con il nome dell'azienda regolarmente** registrato come marchio.**

    ...E un suo concorrente cosa faceva? Usava quel marchio come keyword per pubblicizzarsi in AdWords.

    Ciao, proprio la cosa ch esta capitando a me per un cliente. Un diretto concorrente fa adwords con keyword il nome dell'azienda. Come ci si comporta? è possibile ma non etico? non è regolare? bisogna fare denuncia a google? chi sa qualcosa? 😮
    :gthi:


  • ModSenior

    Io ho segnalato a Google e al concorrente (con letterina bonaria dell'avvocato 🙂 )


  • User

    ciao anche a me e' successa la stessa cosa lo scorso anno, in verita' siti meno referenziati di quelli che ho visto nle tuo caso.. comunqua sono passato da 1500 visite giorno a 200 non so precisare il motivo ne' la relazione ma e' successo
    ave