• User

    @dario-moffa La copertina per il momento è provvisoria, per quanto riguarda i video sono quello che posso produrre per il momento. Le mie risorse sono un po' limitate per ora e il tipo di "formato" che uso nei video che ho fatto per ora funziona bene per diversi altri canali simili al mio.


  • User Attivo

    @dario-moffa A questo punto ti consiglierei di concentrare le forze per fare video in italiano e di conseguenza fare un lavoro ad hoc su tutti gli aspetti: Qualità dei video, SEO, creare una community, ecc... A mio avviso potrebbe rischiare di diventare dispersivo fare i video in due lingue nello stesso canale. Infatti per quanto riguarda il discorso community, non vorrei che le persone incappando in un tuo video in un altra lingua (ad esempio nei consigliati) siano scoraggiate dal seguirti.


    deynon Dario Moffa 2 Risposte
  • User

    @marcocarovana ha detto in E' sensato avere nello stesso canale sia video in lingua italiana sia video in lingua inglese?:

    @dario-moffa A questo punto ti consiglierei di concentrare le forze per fare video in italiano e di conseguenza fare un lavoro ad hoc su tutti gli aspetti: Qualità dei video, SEO, creare una community, ecc... A mio avviso potrebbe rischiare di diventare dispersivo fare i video in due lingue nello stesso canale. Infatti per quanto riguarda il discorso community, non vorrei che le persone incappando in un tuo video in un altra lingua (ad esempio nei consigliati) siano scoraggiate dal seguirti.

    Per esperienza personale, dato che capita spesso che utenti italiani commentino sotto quelli in inglese; semplicemente gli si risponde e gli si linka il video/playlist in italiano.
    Per carità esiste sempre la possibilità di scritte a video, senza parlato o sottotitoli, ma video in doppia lingua principalmente richiede 3 volte il lavoro.a da parte dell'utenza non è un grosso problema, soprattutto se si fanno buone playlist e si dà una coerenza costante al canale, specificando la lingua nel nome del video (per i più pigri si potrebbe anche fare due copertine con la bandiera della lingua... Cosa che io non faccio^^ )


    Dario Moffa 1 Risposta
  • User

    @marcocarovana sì Marco il rischio potenziale di cui mi scrivi c'è.... ma prima di aprire un secondo canale tutto in inglese (tutto da costruire... insomma un lavorone) ci penso. Grazie comunque del messaggio!!


    overclokk 1 Risposta
  • User

    @deynon grazie per il messaggio! sì, al momento vorrei continuare con playlist separate e vedere che succede... io ho notato che se seleziono, quando imposto la lingua del video, English UK rispetto a English USA ho più visualizzazioni... tu hai fatto questo esperimento? Buonanotte e grazie!


    deynon 1 Risposta
  • User

    @dario-moffa ha detto in E' sensato avere nello stesso canale sia video in lingua italiana sia video in lingua inglese?:

    @deynon grazie per il messaggio! sì, al momento vorrei continuare con playlist separate e vedere che succede... io ho notato che se seleziono, quando imposto la lingua del video, English UK rispetto a English USA ho più visualizzazioni... tu hai fatto questo esperimento? Buonanotte e grazie!

    Io setto le lingue dei video quando li carico nel box lingua, oltre che indicare la lingua nel video stesso nel titolo. Ma selezioni inglese, nonuk o usa, ma dovessi scegliere metterei usa


  • Moderatore

    @dario-moffa ha detto in E' sensato avere nello stesso canale sia video in lingua italiana sia video in lingua inglese?:

    ma prima di aprire un secondo canale tutto in inglese (tutto da costruire... insomma un lavorone) ci penso. Grazie comunque del messaggio!!

    In realtà l'unico vero lavorone è quello di creare contenuti, aprire un canale e caricare video è la cosa più facile.


  • User Attivo

    Ciao @dario-moffa...

    E' sensato avere nello stesso canale sia video in lingua italiana sia video in lingua inglese?

    Dipende, e te lo dice YOUTUBE che ti presenta tutte le strategie possibili. A te scegliere la migliore per il tuo canale 🙂

    Scegliere una strategia per raggiungere un pubblico globale
    Man mano che il tuo canale cresce coinvolgendo spettatori in tutto il mondo, è opportuno prendere in considerazione la creazione di canali diversi per lingue o paesi/aree geografiche diverse. Ecco tre strategie efficaci per raggiungere un pubblico globale.

    1-Gestire un unico canale con contenuti in più lingue
    Tieni tutti i tuoi contenuti su un unico canale. Carica video in più lingue per aree geografiche diverse.

    Branding
    Il tuo brand deve essere coerente nei vari paesi/aree geografiche. Se il tuo pubblico usa gli stessi termini per cercare il tuo brand indipendentemente dalla lingua, il tuo canale sarà più facile da individuare.

    Coinvolgimento
    L'utilizzo di un unico canale consolida le visualizzazioni e gli iscritti. Permette anche di trovare più facilmente il tuo canale nella ricerca di YouTube.

    Il tuo canale riceverà post, commenti e aggiornamenti di feed in diverse lingue. Questo potrebbe creare confusione nel tuo pubblico.

    Puoi aiutare il tuo pubblico con questi accorgimenti:

    Aggiungi sottotitoli per rendere i tuoi video più accessibili.
    Aggiungi al canale sezioni e playlist specifiche per le diverse lingue o aree geografiche.
    Gestione
    Con tutti i contenuti riuniti in un solo canale, il tuo team può dedicarsi alla sua gestione e mantenere più facilmente uno stile e un branding coerenti a livello globale.

    2-Creare canali distinti per le diverse lingue
    Crea un canale distinto per ogni lingua e area geografica. Questa strategia è utile per le lingue con diversi alfabeti o termini di ricerca.

    Branding
    Puoi personalizzare ogni canale in base al suo pubblico locale e incorporare facilmente eventi e promozioni locali. Se il tuo brand varia leggermente a seconda del paese/area geografica, questa strategia ti permette di incorporare le differenze nella strategia del tuo canale.

    Coinvolgimento
    L'uso di canali separati ti permette una comunicazione mirata con i diversi tipi di pubblico. Tutti gli elementi su ogni canale saranno personalizzati in base a un pubblico specifico, migliorando potenzialmente l'esperienza dello spettatore. In questo modo è meno probabile che la presenza di contenuti in diverse lingue confonda gli spettatori o ne comprometta il coinvolgimento.

    Per migliorare la rilevabilità:

    Specifica la lingua o l'area geografica di ogni canale in modo che gli spettatori possano trovare il canale locale di loro interesse nelle ricerche di YouTube.
    Esegui la promozione incrociata tra i canali nelle diverse lingue per migliorarne la rilevabilità.
    Aggiungi canali di interesse alla sezione "Canali in primo piano" della tua pagina canale.
    Gestione
    Ogni singolo canale necessiterà di manutenzione e attenzione continue. Assicurati che il tuo brand sia in grado di dedicare risorse sufficienti alla gestione di ogni canale con un regolare programma di caricamento e coinvolgimento.

    3-Creare un canale globale con canali locali di supporto
    Utilizza un solo canale che funga da canale principale del tuo brand per la pubblicazione delle campagne globali. Crea canali locali di supporto per le diverse lingue e aree geografiche.

    Branding
    Usa il canale principale per i contenuti globali e i canali locali per eventi e promozioni. Crea modelli coerenti per i metadati e le miniature dei video in modo da mantenere la coerenza tra i vari canali.

    Coinvolgimento
    Anche se gli spettatori e gli iscritti possono essere suddivisi su più canali, gli spettatori usufruiscono di un'esperienza coerente ma localizzata. Utilizza il canale globale principale per attirare gli spettatori sui tuoi canali locali sfruttando i metadati dei video, le descrizioni del canale e la programmazione del canale in primo piano.

    Caricamenti più frequenti sui canali locali possono migliorarne la rilevabilità nella ricerca di YouTube.

    Gestione
    Questa struttura organizzativa dei canali richiede coordinamento tra il team globale e quelli locali, ma ti permette di personalizzare il messaggio del brand per i mercati locali. L'attuazione di questa strategia è quella più dispendiosa in termini di tempo e fatica.


    MarcoCarovana Dario Moffa 3 Risposte
  • User Attivo

    @domenico-pacifico le indicazioni fornite da YouTube sono "standard" che però non sempre sono applicabili. Per esempio per quanto riguarda i sottotitoli tradotti, nel tempo ho avuto modo di appurare che non servono a nulla. Questo perché se un utente ha la possibilità di vedere un video con audio nella propria lingua, difficilmente si accontenterebbe di uno con i sottotitoli.


    M 1 Risposta
  • User

    @marcocarovana Trovo interessante questa riflessione.
    Anche se forse ho un'opinione un po' diversa, per esempio molte persone seguono canali sia nella propria che altri in inglese, magari usando meno i sottotitoli, ma non credo sia questione di accontentarsi o meno.


  • User

    @domenico-pacifico grazie per il tuo commento! E scusa il ritardo con cui ti rispondo. Ho tentato di vedere il tuo canale ma da un'oretta YouTube non apre più la pagine dei canali, apre solo i video...( tutti i canali non solo il tuo) ... lo guarderò con interesse domani, augurandomi che non sia più "inchiodato" 😉


  • User

    @domenico-pacifico finalmente YouTube si è "riattivato" e volevo farti i complimenti per il tuo trailer Discover the world in all its wonder, diversity and vibrancy: molto ben fatto per scelta di immagini (è il tuo lavoro... ma meriti i complimenti) e montaggio ( molto bella, coinvolgente e vibrante la musica...non è indicata da YouTube: significa che è libera da copyright?). Mi sono subito iscritto al canale prima ancora di aver visto altri reportage....sulla fiducia..


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User Attivo

    Ciao @dario-moffa...

    la musica...non è indicata da YouTube: significa che è libera da copyright?

    No, significa che per ogni musica che senti ho acquistato la LICENZA. Di norma solo se si acquista una licenza non vi è alcuna indicazione della musica.

    Le LICENZE le acquisto o direttamente dal compositore (costi medi 150/400 euro) o su piattaforme dedicate (costi medi 30/150 euro).

    Cheers
    Domenico


    Dario Moffa 1 Risposta
  • User

    @domenico-pacifico beh, come scrivi tu, di norma ma non sempre... io che mi occupo di tango argentino ho ovviamente grossi problemi con il copyright perché quasi tutti i brani sono coperti da copyright di case discografiche che a) non conosco né saprei dove trovare sul web chi possiede i diritti di quel tango specifico e b) non so se valva la pena iniziare una trattativa per acquistare i diritti di un brano da inserire in un mio video che non ripagherà neanche lontanamente il costo dei diritti.... ma, per curiosità, come fai a sostenere costi così alti per 150-400 euro per 1 licenza? ed il video successivo devi pagarne un'altra ecc....
    Visto che siamo in tema potresti darmi un esempio di "piattaforma dedicata" seria dove acquistare licenze? Ovviamente non troverò né tango né vals né milonga ma magari trovo una buona composizione/un buon brano....dovesse servirmi per creare un'emozione/una sensazione.... e, ultima domanda, dopo che hai acquistato la licenza da un compositore ci pensa lui a comunicare a YouTube il tuo acquisto?
    Grazie mille e scusa se ti ho fatto mille domande...


    MarcoCarovana domenico.pacifico 2 Risposte
  • User Attivo

    @dario-moffa Per la musica e il discorso copyright ad oggi ci sono alcune soluzioni a prezzi molto vantaggiosi. Se cerchi musica che ti va bene anche se non di autori famosi, su elements.envato.com trovi una lista infinita di musiche ed è difficile che non ci sia qualcosa che vada bene per i tipi di balli che insegni. Se invece vuoi puntare al top e su musiche conosciute, c'è lickd.co un servizio che grazie ad importanti accordi commerciali è riuscita a mettere a disposizione brani famosi (di vari generi) a prezzi davvero bassi. Valuta tu. 😉


    Dario Moffa 1 Risposta
  • User Attivo

    @dario-moffa

    beh, come scrivi tu, di norma ma non sempre

    Se non si acquista regolare licenza sono sempre indicate le informazioni sul brano - ovviamente se presenti nel database di YouTube. Difficilmente chi fa business con la musica non è inserito nel database.

    Ad ogni modo puoi utilizzare le musiche anche senza licenza a patto che chi ne detiene i diritti abbia segnalato a YouTube questa possibilità - Come te ne accorgi? Che nella descrizione del video ti appaiono in automatico le info sulla musica 🙂 Inoltre chi detiene il copy della musica potrebbe anche aver attivato quella funzionalità che gli consente di monetizzare un tuo video al posto tuo.

    Non temere, se violi il copy di un brano sarà YouTube a segnalartelo.

    quasi tutti i brani sono coperti da copyright di case discografiche

    Comprare la licenza musicale direttamente dalle case discografiche si può ma... ci sono due aspetti da considerare: il primo è che parliamo di cifre molto più alte, non meno di 2K euro per una licenza, il secondo è che non basta pagare: la casa discografica deve approvare il progetto in cui verrà utilizzata la musica. Se il progetto non piace non puoi acquistare la musica.

    ma, per curiosità, come fai a sostenere costi così alti per 150-400 euro per 1 licenza?

    I video che produco costano qualche migliaio di euro l'uno. La licenza musicale è poca roba 🙂 Ci sono diversi miei reportage che hanno più di una licenza musicale. Ad esempio tra una decina di giorni uscirà un video con ben 15 (quindici) licenze musicali.

    Visto che siamo in tema potresti darmi un esempio di "piattaforma dedicata" seria dove acquistare licenze?

    https://audiojungle.net/
    https://www.bmi.com/
    https://search.audiomachine.com/tracks
    https://www.disneymusiclicensing.com/

    dopo che hai acquistato la licenza da un compositore ci pensa lui a comunicare a YouTube il tuo acquisto?

    NO! Purtroppo l'operazione è piuttosto macchinosa.
    Quando acquisti una licenza oltre al brano ti inviano la licenza che oltre a contenere le tue info e quelle del brano contengono un codice. Una volta pubblicato il video ti potrebbe arrivare sul tuo canale un reclamo di violazione di copyright sulla musica. E' solo in questo caso che ti devi attivare facendo ricorso al reclamo attraverso il tuo canale. Nel ricorso dovrai inserire il CODICE DELLA LICENZA. Se tutto regolare il reclamo ti verrà tolto nel giro si max 2 settimane.


    MarcoCarovana Dario Moffa 2 Risposte
  • User Attivo

    NO! Purtroppo l'operazione è piuttosto macchinosa.
    Quando acquisti una licenza oltre al brano ti inviano la licenza che oltre a contenere le tue info e quelle del brano contengono un codice. Una volta pubblicato il video ti potrebbe arrivare sul tuo canale un reclamo di violazione di copyright sulla musica. E' solo in questo caso che ti devi attivare facendo ricorso al reclamo attraverso il tuo canale. Nel ricorso dovrai inserire il CODICE DELLA LICENZA. Se tutto regolare il reclamo ti verrà tolto nel giro si max 2 settimane.

    In verità non è sempre così. Per esempio con lickd.co basta inserire alcune informazioni nella descrizione del video in cui è stata inserita la canzone acquistata e quasi immediatamente la segnalazione viene tolta. Anzi se metti il video in modalità "non in elenco" o "privato" per qualche ora, te lo sistemano subito e quando lo pubblichi vai liscio come l'olio. 🙂


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User Attivo

    @marcocarovana

    con lickd.co basta inserire alcune informazioni nella descrizione del video in cui è stata inserita la canzone acquistata

    Bruttino inserire qualche informazione nella descrizione del video. E spero nessuna info in merito al brano ma più semplicemente un codice.

    Trovare le musiche per un video è un MESTIERE che richiede decine e decine di ore di lavoro. Nel video che pubblicherò a breve - per 15 licenze - sono andate via 70 ore di lavoro. Per me questo è un motivo più che valido per tenere top secret i brani.

    Ad ogni modo fatto il primo ricorso è roba di un minuto fare tutti gli altri. E non perdi nulla in monetizzazione.


    MarcoCarovana 1 Risposta
  • User Attivo

    @domenico-pacifico Se non ricordo male, bisogna inserire un codice di riferimento del brano e nient'altro. Al di la di questo penso che non sia un problema per @Dario-Moffa scrivere il titolo del brano sotto i suoi video, visto che lo scopo ultimo della musica è il ballo e nient'altro. E' anche in base a questo che gli ho consigliato i sito sopracitati.


  • User

    @domenico-pacifico grazie mille per la risposta dettagliata e per i diversi link forniti utili il giorno in cui avessi bisogno di generare un'emozione svincolata dal tango. Come ti ho scritto io mi occupo di tango argentino e quindi tendenzialmente solo di Orchestre tipiche ( di conseguenza non posso trovare nulla di tutto ciò nelle varie library). Di conseguenza io vorrei solo sapere dove si trova il database di YouTube per poter vedere, prima di pubblicare il video, se il brano che vado ad utilizzare è coperto o no da copyright. Quasi tutti i brani che uso sono coperti e quindi mi arriva il consueto reclamo ( e quindi monetizzano loro al posto mio), ma qualche volta sono fortunato e non arriva. Sapessi dov'è questo database farei la ricerca prima di pubblicare il video...
    E poi tu sai qual'è il limite di secondi consentiti senza incorrere nel reclamo del copyright? 15 secondi o 7 secondi? credo 7... tu sai dirmi con precisione?
    Grazie mille!!