• Super User

    Condoglianze.

    Fossi io, scriverei una bella email al capo e/o al commerciale dicendo che farai tutto il necessario secondo la prassi consolidata, ma che non potranno essere raggiunti risultati di alcun tipo senza un sito in lingua. E chiedi che siano loro a spiegarlo al cliente.

    In questo modo ti assumi la tua parte di responsabilità (non ti lamenti né rifiuti di svolgere il lavoro), ma rimbalzi completamente la palla a chi ha combinato il guaio.


    A margine: posso essere onesto?

    Questo modo di comportarsi della forza vendita delle agenzie è una cosa ORRENDA. Succedeva spesso anche a me ad inizio carriera.

    Questo approccio da "prima vendi e poi si vedrà" causa problemi di gestione ed una generale mancata soddisfazione del cliente dovuta ad aspettative non corrisposte. È un errore clamoroso sul piano commerciale che ruba il tempo alla forza lavoro e azzera i rinnovi o le nuove opportunità di incarico.

    Ora per fortuna faccio il freelance e sono io stesso il venditore del prodotto... oppure collaboro con poche agenzie selezionate che hanno sposato il mio modello di prodotto e questi problemi non si verificano più.

    Però minchia... se non sai vendere il SEO, allora NON VENDERLO.


    F 1 Risposta
  • User Newbie

    Ciao @kal
    grazie per l'ottimo suggerimento, mi ritrovo a pensare la tua ultima frase ogni giorno, purtroppo, e non solo in ambito seo.

    E' chiaro che non posso mettere in pratica neanche l'1% delle attività previste per le lingue esistenti, devo capire come uscire da questa situazione. 🙆


    kal 1 Risposta
  • Super User

    @fede-val qualcosa si può fare.

    Analisi keywords, anche title e description.

    Tu fai tutto come se il sito in danese ci sia.

    Produci e consegni i deliverables e poi te ne lavi le mani sull'implementazione.


    F 1 Risposta
  • User Newbie

    @kal Il problema è che sarei io stessa a dover implementare.
    Ma su quale lingua?
    Il sito da italiano, inglese, spagnolo e tedesco.


    kal 1 Risposta
  • Miglior Risposta
    Super User

    @fede-val ha detto in SEO Danimarca ma senza lingua nel sito!:

    Il problema è che sarei io stessa a dover implementare.

    Per questo ti suggerivo di avvisare prima e scaricare il barile in via preventiva.

    Perché quando arriva il momento di implementare, puoi serenamente scrivere, di nuovo:

    "Non posso implementare in quanto come già detto manca il sito in danese. Vi avevo chiesto di avvisare il cliente della cosa, è stato fatto?"

    È una gran scocciatura, ma quando il commerciale vende qualcosa che non si può fare in via contingente, il commerciale va EDUCATO.

    Anche a suon di bastonate (metaforiche).

    Potrai anche essere l'ultima ruota del carro in azienda, ma l'impossibile non si può fare.

    E se la premessa è "serve il sito in lingua" (e hai ragione e ti confermo: serve il sito in lingua), allora lo devi mettere in chiaro e (ribadisco) per iscritto.

    Se il commerciale ha venduto qualcosa che richiede un prerequisito, allora si dovrà attivare per ottenere quel prerequisito. Dovrà andare dal cliente a dire "ti ho venduto una cosa ma non ti ho detto che c'era un prerequisito" e deve essere LUI a farlo.

    Lato tuo l'unica cosa che puoi fare è come detto:

    1. avvisare che c'è un prerequisito bloccante
    2. ribadire che svolgerai il lavoro fino al punto in cui è richiesto il prerequisito
    3. non potrai terminarlo senza che lo stesso sia superato

    Questo potrebbe anche portare allo stralcio della lingua dal progetto, che è la cosa più probabile.

    Anche per questo dovresti avvisare prima e per iscritto, perché se porta allo stralcio... allora dal punto di vista dell'azienda le tue ore non devono essere impiegate su quella parte di progetto.

    È la cosa migliore da fare.


  • User

    Se posso dire una cosa "lato cliente", probabilmente il cliente vuole questo "servizio" per la parte inglese del sito, non in danese. Noi abbiamo siti multiglingua e quando ti scrivono nella loro lingua (dato che l'obiettivo sarà generare contatti e vendite) e tu gli rispondi in inglese sta un po' male... certo dipende dal mercato, il B2B accetta l'inglese e spesso cerca in inglese.
    Diciamo che i venditori sono spesso una brutta specie (mi duole generalizzare), potevano offrire il servizio aggiuntivo di traduzione, non era più semplice? Magari il cliente stesso prefersce solo l'inglese oppure possono avere la possibilità vendere un servizio aggiuntivo. Potrebbero proporglielo anche ora.


    kal F 2 Risposte
  • Super User

    @simoneflo ha detto in SEO Danimarca ma senza lingua nel sito!:

    Se posso dire una cosa "lato cliente", probabilmente il cliente vuole questo "servizio" per la parte inglese del sito, non in danese.

    Può essere, ma a quel punto basta comunque il SEO internazionale in lingua inglese.

    Diciamo che i venditori sono spesso una brutta specie (mi duole generalizzare), potevano offrire il servizio aggiuntivo di traduzione, non era più semplice?

    Il problema dei venditori è che troppo spesso:

    1. non conoscono quello che dovrebbero vendere
    2. vendono senza capire quali sono le reali necessità del cliente

    Ma proprio per questo scrivevo sopra che devono essere educati.

    Meglio prima della vendita che dopo la vendita... ma se arriva una roba come quella che cita @fede-val non è che ci sia molto margine di azione per il poverino che si trova la grana tra capo e collo.


  • User Newbie

    @simoneflo Purtroppo non è così, nel senso che il cliente paga il servizio anche per la lingua inglese. Parliamo di mobili di lusso, per i quali considero l'inglese lingua obbligatoria. Gli son state vendute più lingue possibili, diciamo così, tra i quali alcune non esistenti nel sito 😕
    Ah, e non si tratta di un commerciale, ma del titolare dell'azienda, credo consapevole di questo fatto.


    kal 1 Risposta
  • User

    Mi dispiace @fede-val, in ogni caso il consiglio di @kal di scrivere è doveroso, queste cose vanno scritte per tirarle fuori al momento giusto.
    Riguardo all'aggettivo commerciale usato da me, che sia il titolare o meno, nei casi di mancanza di competenze tecniche e soprattutto riflessioni, è più giusto dire commerciante. Al minuto, come un salumiere, con massimo rispetto della professione. Ma nel mondo del lavoro è una cosa comune, il io l'ho venduto mo' va fatto, per altro l'ho subito anche io.


  • Super User

    @fede-val ha detto in SEO Danimarca ma senza lingua nel sito!:

    Ah, e non si tratta di un commerciale, ma del titolare dell'azienda

    Triplamente importante allora mettere per iscritto.

    Mi raccomando, metti bene in evidenza la tua massima volontà di portare a termine il lavoro.

    (uff, il lavoro dipendente, che scocciatura IMMANE... mi vengono i flashback tipo Rambo in Vietnam...)