• User

    Webmaster Disavow Tool - Google Search Console nel 2021

    Alla luce dei continui aggiornamenti, secondo voi ha ancora molto senso utilizzare questo strumento nel 2021? Si è più volte parlato di capacità di ignorare i link "ambigui" da parte del crawler. Molti anni fa, i più esperti consigliavano un lavoro periodico. Oggi Google invita ad usare la nuova versione, la vecchia va in pensione il 19-01-2021. Mi piacerebbe ascoltare il vostro parere.

    1wbdt.png

    2wbdt.png


    sermatica 1 Risposta
  • Super User

    @gds sì, ha ancora senso.

    É da usare quando serve. Ovvero di rado, tendenzialmente in seguito ad un audit e solo quando c'è davvero da fare pulizia di porcherie fatte da agenzie o SEO precedenti.


  • Moderatore

    @gds ha detto in Webmaster Disavow Tool - Google Search Console nel 2021:

    Mi piacerebbe ascoltare il vostro parere.

    Ciao,
    condivido quanto scritto da Kal, va usato solo se c'è un vero motivo.

    P.s.
    Nella maggioranza dei casi non c'è nessun motivo per usarlo. Quindi nel dubbio non usarlo.


  • User

    Ciao ragazzi,
    grazie mille per la risposta @kal e @sermatica. Lungi da me mettermi ad utilizzare il tool 😀 , oramai sono anni che non lo faccio. L'ultima volta, è capitato per una penalizzazione manuale, con un wp hackerato che vendeva scarpe nike quando il business principale era la ristorazione sul lungomare di Napoli. 😉 La ristoratrice era anche contenta, di questo "nuovo traffico". Scendo più in profondità, quale link allora vi spingerebbe ad usarlo? Quali sono le condizioni del sito che vi farebbero pensare ad indagare questo aspetto?
    Nelle mie valutazioni, tendo a verificare la situazione storica del sito e l'incremento anomalo di quelli che potrei reputare link tossici e l'impatto che avrebbero potuto avere sul traffico. Nella mia "logica" se qualche link ha avuto un impatto negativo (è vero anche che non possa averne certezza), probabilmente Google non è stato in grado di filtrarlo, ma fino a quel momento...


    kal 1 Risposta
  • Super User

    @gds io guardo molto banalmente il sito che linka. Se è monnezza (link farm, roba in cinese/russo/indiano quando magari il mio sito è per il mercato italiani, siti di Viagra o altre porcherie), si fa il disavow.

    Ma è veramente necessario farlo solo se son state fatte cavolate oltre una certa scala (diciamo decine di migliaia di link monnezza).

    Non è una cosa che userei per microgestire.

    È tipo una bomba atomica, diciamo.


  • User

    @kal
    La difficoltà, a parere mio è ancora più evidente quando un dominio ha una certa storicità e il sito ha un discreto "traffico".
    Avendo qualche annetto, un dominio, in un modo o nell'altro incappa sempre in questi link provenienti da siti spazzatura, che lavorano con testo spinnato, furto di img e fuori qualsiasi logica di categorizzazione. E prima che qualche filtro algoritmico li spazzi via, ce ne vuole.
    Grazie per il confronto.