• Community Manager

    Momenti chiave per la fidelizzazione del pubblico

    Me lo ha segnalato @ciraolone

    In questa immagine si notano 3 cose:

    • una funzionalità pazzesca
    • un argomento che tratterò settimana prossima (la funzionalità io la ho, ma non ho avuto modo di approfondirla, quindi nei video di questa settimana la salto)
    • l'amicizia tra me e Andrea 🙂

    Schermata 2020-11-17 alle 18.47.15-min.png


    C domenico.pacifico 2 Risposte
  • User Newbie

    @giorgiotave le tue parole mi offendono profondamente. Da parte mia non c'è amicizia... C'È VERO AMORE!!!


    giorgiotave 1 Risposta
  • User

    @giorgiotave WOW, appena visto. Grazie.

    Trovo la metrica "SEGMENTI CONTINUI" la più interessante. Sarebbe da mettere in relazione con la "COPERTURA" e il tempo di visualizzazione per vedere se i "conti tornano".

    Avere questi dati e poi scoprire che i video con i parametri più interessanti non sono anche i più performanti sarebbe un tantino deludente. Attendo il tuo video analisi 🙂


    C 1 Risposta
  • Community Manager

    @ciraolone ha detto in Momenti chiave per la fidelizzazione del pubblico:

    @giorgiotave le tue parole mi offendono profondamente. Da parte mia non c'è amicizia... C'È VERO AMORE!!!

    ❤


  • User Newbie

    @domenico-pacifico ti dirò, paradossalmente la mia prima impressione è che i segmenti continui siano i meno prevedibili. Come se fossero casuali, o per lo meno raramente replicabili. Vanno analizzati meglio.

    I cali di attenzione invece sono molto verosimili. Ad esempio si vedono quando citi social o cose esterne a YT, quando ti fai "pubblicità". Vedi proprio l'effetto dello skip delle persone. Sono uno stimolo ad andare dritti al punto.

    I picchi invece sono un po' scontati, perché corrispondono spesso ai marcatori di capitolo. Utile comunque per capire quali capitoli sono più guardati.

    Sicuramente chi fa intrattenimento su YT usa gli stessi dati in modo diverso.


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User

    @ciraolone Esattamente! Credo che il difficile è capire in che modo questi dati possono tornare utili. Di primo impatto non mi dicono niente. Ma Youtube non fa mai niente per niente - o quasi 🙂

    Cali e picchi sono per la stragrande maggioranza scontati, i segmenti continui... mi sembrano più una curiosità per i proprietari dei canali.

    Tra 2 settimane esce sul mio canale un documentario di 50 minuti sulla produzione del Parmigiano Reggiano. Come possono tornarmi utili questi dati? Non è che posso eliminare dal video parti in cui so già di avere un calo (non farei vedere una parte della produzione). Stessa cosa per te: fai una guida e... che fai? Tagli o modifichi in base a quei dati? Ne perderebbe la guida, ne perderebbero i fedeli.

    Il tutto sarebbe da testare in modo scientifico, non in modo intuitivo. Mi spiego: analizziamo 100 video di un canale, picchi, cali, e segmenti continui. Il CENTOUNESIMO video lo produciamo seguendo alla lettera le informazioni ricavate e... vediamo che succede.

    Perché un conto è dire che è interessante, utile, che può servire a Mario Rossi che produce XY, un conto è provarne l'efficacia. Efficacia che deve andare oltre le banalità/cose verosimili da te segnalate e oltre il saper fare una buona intro.

    Il dato che considero più importante - importante dal mio punto di vista e non da quello degli algoritmi di YouTube - è sapere quante persone guardano il 100% del video: il resto a confronto quasi scompare.

    Su 100 persone quante guardano tutto il video? 30? Perfetto. Puntiamo su quelle 30. Come si fa? Purtroppo con campagna pubblicitaria perché gli algoritmi di YouTube - mia opinione - hanno priorità diverse. E quel 30% con campagna pubblicitaria lo puoi pilotare in modo mostruoso.


    C 1 Risposta
  • User Newbie

    @domenico-pacifico ci sta. Aggiungo un aspetto.

    Tu sei un creator decisamente pro. Quelle che a te sembrano banalità sono rivelazioni per almeno il 90% degli Youtuber.

    Tutti prevedono i momenti in cui ci sono i cali di attenzione come fai tu? Non credo.

    Credo che se c'è una cosa ottima che sta facendo Youtube con queste nuove stats sia quello di UMANIZZARLE. Non ci sono dati in più, ma sono sempre più umani, più leggibili.

    Come quando appena entri ti dice, con il titolo più grande della pagina: Continua così! Negli ultimi 28 giorni, il tuo canale ha ricevuto più visualizzazioni del solito (66% in più).

    È un dato sorprendente? No. Lo sapevo già? Sì, se so come si leggono le statistiche.

    E, altro aspetto fondamentale, in questo processo di umanizzazione delle statistiche Youtube ci sta lanciando dei messaggi importantissimi sul suo funzionamento.

    Dove sono i like/dislike nella dashboard? Dov'è il numero di commenti? Non ci sono, sono nascosti.

    Invece il watch time è gridato in ogni dove, adesso i cali di attenzione.

    Per gli utenti meno sgamati è oro colato, Youtube gli dice esattamente quello che devono fare. Dove guardare e di cosa fregarsene.

    Per creator come te o me, sono dei piccoli remind che onestamente adesso che li ho, mi fa piacere guardare per la loro semplicità. Come se avessi un assitente al mio fianco.

    Edit: per le analisi scientifiche ci sono le stats avanzate, è come se fossero due campionati paralleli. Entrambi puntano all'eccellenza (e non possiamo non dire che YT è la piattaforma con le statistiche migliori).


  • User Newbie

    Fun fact.

    Il mio segmento continuo più lungo (7m55s) parte al minuto 11:24 di questo video, ed è quando parliamo di BIG LUCA. 😂


    domenico.pacifico 1 Risposta
  • User

    @ciraolone Adesso che lo hai detto sarà ancora più marcato 🙂

    Ma non è un caso. Conosco molto bene BIG LUCA e nel suo settore è ben posizionato.
    Questa tua segnalazione mi ha fatto fare questo ragionamento: vuoi vedere che a livello SEO - su Youtube - ogni spezzone di video - algoritmicamente parlando - ha la sua importanza strategica?

    Magari il segmento continuo se letto in ottica SEO - sempre riferita a YOUTUBE - ci può dire tante cose.

    Hai usato nei tag e nella descrizione la parola BIG LUCA? Se "no" la pensata che ho fatto - dal mio punto di vista - acquista ancora più valore. Perché ci sarebbe una correlazione devastante tra parole in cui BIG LUCA è ben posizionato e la stessa parola BIG LUCA che non hai utilizzato. E questo è molto interessante.

    Come sarebbe interessante capire chi ha visto quei 7 minuti e sopratutto da dove è arrivato e come ci è arrivato.


    C 1 Risposta
  • User Newbie

    @domenico-pacifico è vero. Che osservazione interessante!

    Non ho mai nominato Big nella descrizione, nei tag o altrove (neanche nei marcatori di capitolo, per dire, che non ci sono). Diciamo per completezza che è stato nominato diverse volte nella chat. Io ho pensato che fosse perché le persone apprezzano che si facciano nomi e cognomi e quello di Luca è molto in linea con l'argomento della puntata. Diciamo una specie di morbosità.

    È anche vero che ormai una ricerca Google ti rimanda DIRETTAMENTE ad una parte del video, senza che vi siano capitoli ne altri indizi testuali.

    Non escluderei quindi di essere finito nella serp per chiavi tipo "Big Luca, Big Luca truffa, Big Luca opinioni, etc"....