• User Newbie

    Determinare soglia minima di spesa (non per spedizione gratuita)

    Buongiorno a tutti,
    sto cercando di fare un’analisi sulla sostenibilità delle spedizioni ecommerce da negozio esistente, e volevo capire tendenzialmente qual è la strategia che si adotta per determinare la soglia minima di spesa da imporre (non per spedizione gratuita) quando i costi di trasporto del corriere sono fortemente dipendenti dal peso, e non ho così un costo di trasporto “univoco” da cui mi è facile calcolare la soglia minima desiderata per rientrare delle spese.
    Grazie mille in anticipo a chi risponderà 🙏🏻🙏🏻🙏🏻


  • User Attivo

    Dipende tutto da due cose:

    1. quanto hai di margine medio sui prodotti?
    2. quanto di questo margine sei disposto a sacrificare in percentuale per riuscire ad alzare il valore del carrello medio?

    Rispondi a queste due domande ed avrai la risposta.


  • User Newbie

    Non posso ragionare al contrario? Ovvero dire dato un certo listino prezzi per fasce di peso dell'ordine, es:

    Peso tassabile 10 - costo traporto 8€
    Peso tassabile 50 - costo trasporto 13€
    Peso tassabile 100 - costo trasporto 16€
    Peso tassabile 200 - costo trasporto 25€
    eccetera

    che importo minimo imporre affinchè si abbia sempre almeno il 40% margine?
    (Scusa se le domande possono sembrare stupide ma sto ancora cercando di prendere confidenza con i ragionamenti di questo tipo di analisi 😓 )


    kal 1 Risposta
  • User Attivo

    @Masa123 ha detto in Determinare soglia minima di spesa (non per spedizione gratuita):

    che importo minimo imporre affinchè si abbia sempre almeno il 40% margine?

    Qua c'è il tuo problema 🙂

    Devi considerare la spedizione gratuita come una spesa di marketing. E' inevitabile che la spedizione gratuita vada a erodere il tuo margine.

    Il punto è: erodi il tuo margine in percentuale per aumentare il carrello medio e quindi il fatturato (e in definitiva anche i ricavi complessivi, anche se con una maggior componente di costo).

    La spedizione gratuita è uno strumento che permette di aumentare il carrello medio... per innescare quel meccanismo nel cliente che gli fa dire "ho speso 45, a 49 c'è la spedizione gratuita: aggiungo un altro prodotto e supero la soglia perché mi conviene".

    I più bravi fanno politiche di prezzo tali per cui le combinazioni di prodotti nel carrello non siano quasi mai sufficienti per raggiungere la soglia, e sia necessario aggiungere dei prodotti "civetta" a costo basso ma con margine molto alto. Anche se per fare una cosa del genere devi avere il pieno controllo dei listini e non sempre questo è possibile.


  • User Newbie

    Attenzione forse non mi sono spiegata bene, io non sto cercando una soglia minima di spesa oltre la quale offrire la spedizione gratuita; la spedizione gratuita non voglio che sia offerta a prescindere.
    Sto cercando come calcolare il valore minima di spesa richiesta per la consegna a domicilio. Della serie "la consegna a casa è disponibile solo per ordini superiori a ...?".

    Per calcolare questo, ovvero per capire quando non vado in perdita, immagino di dover considerare i costi che ho per effettuare la consegna ovvero costo operatore che prepara l'ordine + costo imballo/scatola + costo trasporto. Il problema nasce come dicevo sul costo di trasporto che è molto vario rispetto al peso dell'ordine. come esemplificato prima se è 10 kg il corriere mi fa pagare 8€, se è 300 kg mi fa pagare il trasporto 35€ eccetera. come si fa di solito in condizioni simili a calcolare la soglia minima dell'ordine da imporre affinchè copra i miei costi e abbia un margine del tot%?


  • User Attivo

    Se ho capito bene, allora hai solo bisogno di creare una tabella con i costi di spedizione sulla base del peso, oltre ad assegnare un peso ai prodotti.

    Dipende moltissimo dalla piattaforma e-commerce che stai utilizzando.


  • User Newbie

    Nessuna, è uno studio a priori di fattibilità per capire la sostenibilità economica 😭


  • User Attivo

    Hmmm... Ma è un problema sciocco :d:

    I prodotti hanno un peso. O un volume. E solitamente questo è noto al venditore (anche perché sono parametri importanti per il magazzino, in particolar modo il volume).

    I corrieri dal canto loro ti chiedono soldi a peso e hanno un fattore di conversione peso/volume.

    Non esiste una soglia di sostenibilità, perché dovresti in condizioni normali essere in grado di calcolare con estrema precisione il peso/volume di un carrello prodotti.

    In pratica: ti fai la tabella e scarichi tutto il costo sull'acquirente.

    A meno che io non abbia capito male 🤷