• User

    Farsi pagare da Facebook (et rest of socials): Utopia o idea?

    Ciao a tutti.
    Da una chiaccherata con Giorgio mi è balzato in testa un pensiero.
    Incollo la chat per comprendere meglio la mia utopica idea.

    "Ciao Giorgio, ci siamo scritti un paio di volte su y2be dove sono youtube.com/Josta .
    Stavo smanettando per ovviare alla fastidiosa tracciatura di fb sui siti esterni a fb e controllando le nuove opzioni degli ads facebook.com/settings?tab=ads
    ( lo so che ti occupi di web marketing ma non me ne volere, quando la banda a disposizione in Italia lo permetterà lascerò che le pubblicità si prendano la loro fetta di bit che al momento mi servono per la navigazione)
    Mi si è accesa una lampadina: perché se io mi devo sorbire le pubblicità a guadagnarci dev'essere solo l'owner del sito che me la infila dappertutto? Dico, senza di me cliente\visitatore, tu venditore\webmaster non guadagni nulla; e allora non si potrebbero dividere gli introiti con chi accetta di visualizzare i contenuti pubblicitari?
    Ne beneficerebbero entrambi in termini di monetizzazione e traffico e conseguente feed positivo e concreto verso i committenti.
    Utopia o idea?

    Al momento ho risolto la questione tracciatura in questo modo.

    L'idea sarebbe, creare un sito ponte che avrebbe degli iscritti certificati anagraficamente e con coordinate bancarie, i quali diventano dei fruitori di pubblicità garantiti e ovviamente retribuiti.
    Credo potrebbe prendere piede come fonte di guadagno in rete e compromesso tra chi propone pubblicità e chi senza un tornaconto la bloccherebbe.
    Forse è l'unico modo per ()null-are gli adblock's, convincendo gli utilizzatori a non usarlo perché ci guadagnano."

    Bene, dopo qualche giorno, questa mattina dal feed di Wired mi appare questo

    wired.it/internet/social-network/2015/09/28/facebook-introiti-pubblicita-democrazia-digitale/

    "Perché dire che lavoriamo gratis per Facebook non è una battuta.

    **Quest’anno il social network genererà (grazie al nostro traffico) 6,82 miliardi di introiti pubblicitari. **
    E se chiedessimo una percentuale?"

    Ora, cosa ne pensa planet GT?
    E` una cosa fattibile?
    Creerebbe un precedente che potrebbe trascinare tutte quelle realtà che vendono la profilazione dei loro utenti?

    Ciao a tutti.


  • Community Manager

    Ho attivato i link, argomento molto interessante 🙂

    Sul suo profilo, scrive:

    Partiamo da una modifica da fare a facebook:
    all'url https://www.facebook.com/settings?tab=ads
    potrete gestire le inserzioni basate sugli interessi online
    mentre all'url https://www.facebook.com/ads/preferences/edit/
    potrete gestire le preferenze relative alle inserzioni dentro e FUORI facebook.

    Più che la fattibilità a me interessa molto la tematica in genere perché sebbene ora sia Utopia, i vari "Ad Blocker" potrebbero creare scenari interessanti. Non credo nella ripartizione dei guadagni, ma nel potere dei singoli si.

    Sono interessato a conoscere il parere di molti di voi 🙂


  • User Attivo

    Ora come ora: utopia.

    In futuro, chissà.

    Per come funziona internet, non sarà mai davvero possibile impedire dispositivi di adblocking. E se la fetta di utenti con adblock attivo diventa rilevante, i fornitori di servizio/contenuti hanno poche scelte davanti a loro.

    La prima cosa che potrebbero fare è impedire a chi usa adblock di utilizzare il servizio. Fattibile, alcuni già lo fanno.

    Ma se questi utenti raggiungono una massa critica potrebbero andare da un'altra parte e questo è molto male per lo sviluppo del business, che ha comunque bisogno di utenti fedeli e di una comunità coesa. Specie per i social network, la rete sociale è tutto.

    E secondo me potrebbe non essere poi così lontano il paradigma "ti pago per restare". Magari non in moneta, ma in features... ma il concetto non cambia: potrebbero vedersi offerto in cambio qualcosa "di valore".

    D'altronde abbiamo già almeno un caso in cui gli utenti vengono effettivamente PAGATI per condividere delle informazioni su di loro: sto pensando nella fattispecie a Google Opinion Rewards.


  • User Newbie

    Ora è Utopia.

    Bisogna dire però che noi utenti siamo molto esigenti.
    Vogliamo un servizio gratuito, non volgiamo "sorbire" pubblicità e se ne esce magari pure guadagnarci qualche soldo.

    Insomma per i brand che campano di pubblicità l'utilizzo dei vari adv-blocker è na bella gatta da pelare.


  • User

    [eliminato x doppione]


  • User

    @Riktar
    Ho specificato il perché non amo "sorbirmi" gli ads\popup\preroll vari: questione banda.
    Attualmente vivo nel Salento e in Finis Terrae non si gode di connessioni performanti come nei grandi centri abitati.
    Sono comunque uno dei primi che, se mi venisse fatta un'offerta del genere: "ti pago\compenso in beni o bitcoin\cash per visualizzare gli ads, sottoscriverei immediatamente.


  • Moderatore

    Interessante. Secondo me bisogna però farsi una domanda a priori. Che interesse avrebbe un'azienda a pubblicizzare in un "gruppo"di utenti "interessati"al guadagno ? Sarebbe un canale davvero efficace per vendere prodotti o servizi o sarebbe utile solo a pubblicizzare il Brand (cosa non da poco ma non l'unico scopo) ?


  • User Attivo

    Insomma un pubblico interessato agli annunci non per i prodotti ma per il tornaconto economico. Un target che non interessa a nessuno.


  • Moderatore

    Interessante!! 😉

    Marco


  • User

    Se io fossi Facebook metterei nel regolamento se vuoi usufruire gratuitamente del servizio di non usare qualsiasi plugin che blocca le inserzioni pubblicitarie.Io spendo fior di soldi per pagare personale che migliora il servizio spendo soldi in termini di server banda ecc ti do il servizio gratuito e pretendi pure di essere pagato se non ti piace avere banner pubblicitari semplice nessuno ti obbliga a usare la piattaforma.Ripeto se io fossi ai panni di Facebook farei così.


    josta 1 Risposta
  • User

    @webmastera5stelle ha detto in Farsi pagare da Facebook (et rest of socials): Utopia o idea?:

    Se io fossi Facebook metterei nel regolamento se vuoi usufruire gratuitamente del servizio di non usare qualsiasi plugin che blocca le inserzioni pubblicitarie.Io spendo fior di soldi per pagare personale che migliora il servizio spendo soldi in termini di server banda ecc ti do il servizio gratuito e pretendi pure di essere pagato se non ti piace avere banner pubblicitari semplice nessuno ti obbliga a usare la piattaforma.Ripeto se io fossi ai panni di Facebook farei così.

    E lo "smanettone" troverebbe comunque il modo di aggirare la restrizione.
    Tutto l'impegno di Aranzulla è futile, accedo lo stesso al sito senza l'abnorme mole di ads nel suo codice.