Dopo 16 anni di attività del Forum GT, oggi, da quello stesso forum, nasce una nuova Community: Connect.gt
Attualmente siamo in fase Alpha 0.1
SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ CLICCANDO QUI

Oppure Lascia un feedback, Segnala un bug, Suggerisci miglioramenti o Togliti un dubbio!
  • User

    L'intelligenza Artificiale come potrebbe migliorare i motori di ricerca?

    Sono nuovo in questo forum e mi complimento con tutti perche è davvero ottimo. 😄
    Ho letto molti articoli in riguardo ai motori di ricerca, dai futuri motori semantici all'integrazione di sistemi che tengono conto anche di informazioni di tipo sociale. Ma per quanto riguarda l'intelligenza artificiale...come pensate che verrà usata nei MDR?

    grazie a tutti...


  • Super User

    Bhe il primo esempio che mi viene in mente è un motore che basandosi su una cronologia dia determinati risultati


  • Super User

    Google già lo fa, in pratica col tempo ti "conosce" e modifica i risultati proprio in base al tipo di ricerche che effettui.

    Direi che è un bell'esempio di IA.


  • User

    @Karapoto said:

    Google già lo fa, in pratica col tempo ti "conosce" e modifica i risultati proprio in base al tipo di ricerche che effettui.

    Direi che è un bell'esempio di IA.

    Ciao e grazie per la risposta...

    quindi mi dici che google lo fa.... quindi se faccio una ricerca con il mio profilo personale deve essere diversa da quella che faccio senza che mi sono loggato sul mio profilo google? oppure nn è cosi?


  • User

    @pierfrancesco99 said:

    Bhe il primo esempio che mi viene in mente è un motore che basandosi su una cronologia dia determinati risultati

    quindi è come dice Karapoto ...che google già lo fa?


  • Super User

    Karapoto ha ragione i parte si google gia lo fa ma non è affidabile al 100% un altro esempio sarebbe un motore che sempre in base a precedenti ricerche ti suggerisca la risposta


  • User

    @pierfrancesco99 said:

    Karapoto ha ragione i parte si google gia lo fa ma non è affidabile al 100% un altro esempio sarebbe un motore che sempre in base a precedenti ricerche ti suggerisca la risposta

    Giusto.. Google è troppo legata al suo PR ed altri suoi parametri...quindi la SERP che viene fuori sarà sempre troppo influenzata ...

    Per quanto riguarda la tua idea secondo me è giusta:D...pero se un utente che non ha cronologia usa per la prima volta il motore da quali dati riceve la prima SERP?


  • Super User

    In quel caso direi una serp "normale" poi dopo 2-3 ricerche si iniziera a creare una cronologia


  • User

    @pierfrancesco99 said:

    In quel caso direi una serp "normale" poi dopo 2-3 ricerche si iniziera a creare una cronologia

    ma una SERP normale si dovrebbe basare sempre su una indicizzazione che usa la LP e altri metodi che ha trovato Google e altri...

    un motore innovativo dovrebbe indicizzare sin dall'inizio senza usare la LP per esempio con un Ranking Semantico...che ne dici?


  • Super User

    Giusto...una cosa è certa chi inventerà sto metodo fara un bel po di soldi


  • User

    @pierfrancesco99 said:

    Giusto...una cosa è certa chi inventerà sto metodo fara un bel po di soldi

    😄 penso proprio di si...cmq è ancora molto lontana la cosa... poi parlare di semantica non vuol dire AI ...oppure mi sbaglio? cosa ne pensi?


  • User Attivo

    Ma per IA cosa intendete?
    Fino a dove si spinge l'intelligenza artificiale?
    Esiste già?
    Io non so niente di sta robba..


  • Moderatore

    Per cominiciare:

    http://it.wikibooks.org/wiki/Intelligenza_artificiale

    Per approfondire:

    Intelligenza artificiale - di Nils J. Nilsson

    PS: Il trattamento automatico della lingua e l'analisi semantica sono "solo" branche dell'Intelligenza Artificiale (IA).

    Segnalo anche questa Tesi (in Italiano)

    :ciauz:


  • User Attivo

    Aggiungo che con la sola IA non puoi determinare la popolarità di un sito e quindi la sua affidabilità.
    E' una cosa che va sempre a braccetto con altre...da sola non basta comunque.


  • User

    @paocavo said:

    Per cominiciare:

    http://it.wikibooks.org/wiki/Intelligenza_artificiale

    Per approfondire:

    Intelligenza artificiale - di Nils J. Nilsson

    PS: Il trattamento automatico della lingua e l'analisi semantica sono "solo" branche dell'Intelligenza Artificiale (IA).

    Segnalo anche questa Tesi (in Italiano)

    :ciauz:

    Ciao Paolo,

    ho letto molti tuoi post su questo forum e ti volevo fare i complimenti per la qualità delle risposte e la tua simpatia...
    detto questo... volevo sapere ...ma il programma che hai fatto tu (**Clusterizer: classificazione automatica on-line di keywords e stringhe di testo) **non è una sorta di Intelligenza Artificiale, cioè segue un comportamento simile a quello che farebbe un essere umano posto davanti a quel problema...

    cosa ne dici?

    ciao:D


  • User

    @FuSioNmAn said:

    Aggiungo che con la sola IA non puoi determinare la popolarità di un sito e quindi la sua affidabilità.
    E' una cosa che va sempre a braccetto con altre...da sola non basta comunque.

    be si...anche io la penso cosi...un sistema completamente artificiale sarebbe utile per degli esseri artificiali...e non umani.
    Pero è anche vero che potrebbe dare una grossa mano per eliminare il web spam che è una cosa odiosa!
    Inoltre potrebbe essere usato per migliorare la qualità della SERP...:D


  • Moderatore

    @Andrea77 said:

    Ciao Paolo,

    ho letto molti tuoi post su questo forum e ti volevo fare i complimenti per la qualità delle risposte e la tua simpatia...
    detto questo... volevo sapere ...ma il programma che hai fatto tu (**Clusterizer: classificazione automatica on-line di keywords e stringhe di testo) **non è una sorta di Intelligenza Artificiale, cioè segue un comportamento simile a quello che farebbe un essere umano posto davanti a quel problema...

    cosa ne dici?

    ciao:D

    Ciao Andrea,
    Clusterizer è un'applicazione web che implementa un algoritmo (clustering k-means) utilizzato in ambito IA (ma non solo...).
    Clusterizer classifica un insieme di keywords e/o keyphrases in categorie autodeterminate sulla base delle loro "distanza" in uno spazio vettoriale n-dimensionale. Tutte le frasi che sono vicine fra loro costituiscono un cluster (cioè una categoria, un gruppo ben definito).
    Quando sono vicine due o più frasi? Inizialmente quando condividono qualche termine in comune, successivamente (iterativamente parlando) quando condividono la "semantica".
    In questo senso "è una sorta di Intelligenza artificiale" ma l'IA non è solo questo ma molto e molto altro ancora...
    L'algoritmo di clustering k-means non è il solo atto a questo scopo, ne esistono altri che, per esempio, analizzano la probabilità che una data keywords appartenga ad un cluster. Questi sono più raffinati in quanto è possibile che una stessa frase appartenga a più cluster con probabilità differenti. con K-means invece ciascuna frase può appartenere ad un solo cluster.

    PS: Grazie per i complimenti 🙂


  • User

    @paocavo said:

    Ciao Andrea,
    Clusterizer è un'applicazione web che implementa un algoritmo (clustering k-means) utilizzato in ambito IA (ma non solo...).
    Clusterizer classifica un insieme di keywords e/o keyphrases in categorie autodeterminate sulla base delle loro "distanza" in uno spazio vettoriale n-dimensionale. Tutte le frasi che sono vicine fra loro costituiscono un cluster (cioè una categoria, un gruppo ben definito).
    Quando sono vicine due o più frasi? Inizialmente quando condividono qualche termine in comune, successivamente (iterativamente parlando) quando condividono la "semantica".
    In questo senso "è una sorta di Intelligenza artificiale" ma l'IA non è solo questo ma molto e molto altro ancora...
    L'algoritmo di clustering k-means non è il solo atto a questo scopo, ne esistono altri che, per esempio, analizzano la probabilità che una data keywords appartenga ad un cluster. Questi sono più raffinati in quanto è possibile che una stessa frase appartenga a più cluster con probabilità differenti. con K-means invece ciascuna frase può appartenere ad un solo cluster.

    PS: Grazie per i complimenti 🙂

    ciao Paolo scusa per il ritardo con cui rispondo,

    allora quando dici:

    • In questo senso "è una sorta di Intelligenza artificiale" ma l'IA non è solo questo ma molto e molto altro ancora...*

    il molto e molto altro ancora cosa sarebbe? (ovviamente qualche esempio :D)
    inoltre... i MDR come Google e Yahoo e altri basano sulla popolarità di un sito o pagina, ma la popolarità di un sito è sempre sinonimo di qualità?
    non potrebbe essere che è stato progettato meglio a livello di web marketing e toglie spazio a chi invece in condizioni normali sarebbe nei primi 10 risultati e quindi visibile ai navigatori (in quanto dal 10 in poi praticamente è come se non esistesse)?

    tu cosa ne pensi?

    Ciao:D


  • Moderatore

    @Andrea77 said:

    ciao Paolo scusa per il ritardo con cui rispondo,

    allora quando dici:
    In questo senso "è una sorta di Intelligenza artificiale" ma l'IA non è solo questo ma molto e molto altro ancora...
    il molto e molto altro ancora cosa sarebbe? (ovviamente qualche esempio :D)
    **
    **
    L?IA è una disciplina che studia i fondamenti teorici, le metodologie e le tecniche che permettono di concepire, progettare, realizzare, sperimentare ed utilizzare sistemi artificiali sia simulati via software che implementati in hardware con gli obiettivi di ottenere prestazioni ritenute caratteristiche dell?intelligenza e di fornire modelli computazionali di processi cognitivi.
    Fonte: http://ia.di.uniba.it/

    ***Applicazioni principali
    *Attualmente questi sono i principali algoritmi dell'intelligenza artificiale:
    *Rappresentazione della conoscenza
    Apprendimento automatico (Machine Learning)
    Apprendimento non supervisionato
    Clustering
    Regole di associazione
    Apprendimento supervisionato
    Albero di decisione
    Regole di decisione
    Sistemi Esperti
    Apprendimento per rinforzo
    Reti neurali
    Algoritmi genetici o evolutivi
    Sistemi a classificatori
    Programmazione Logica Induttiva (ILP)
    Visual retrieval
    Visione artificiale
    Problema di soddisfacimento di vincoli *
    Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Intelligenza_artificiale#Applicazioni_principali
    **
    *> *
    Inoltre... i MDR come Google e Yahoo e altri basano sulla popolarità di un sito o pagina, ma la popolarità di un sito è sempre sinonimo di qualità?

    La popolarità di un sito è solo uno di tanti e tanti fattori considerati dai MDR.
    Anche se è uno di quelli preponderanti (perche un sito autorevole dovrebbe linkare un sito "fasullo"?)

    non potrebbe essere che è stato progettato meglio a livello di web marketing e toglie spazio a chi invece in condizioni normali sarebbe nei primi 10 risultati e quindi visibile ai navigatori (in quanto dal 10 in poi praticamente è come se non esistesse)?
    tu cosa ne pensi?

    Bella domanda!
    Per rispondere si potrebbe scrivere un libro (e forse tu lo stai già facendo... no? tesi? 😉 )
    Adesso vado a cenare, a presto...

    :ciauz:


  • User Attivo

    I motori di ricerca non hanno bisogno dell'intelligenza artificiale. Il lavoro di un motore è quello di presentare documenti pertinenti ad una query, ma il grandissimo problema è che l'utente digita query troppo vaghe come per esempio "ristoranti". E il motore capisce che la query è troppo vaga, quindi è costretto ad utilizzare espansione delle query ed altri sistemi per presentare risultati più pertinenti.

    Analizzando le ricerche di un singolo utente può verificare meglio i gusti e quindi presentare documenti più pertinenti. Per esempio non è difficile capire di dov'è un utente in base alle ricerche che fa, pertanto se io digito la query "ristoranti" il motore di ricerca del futuro espanderà la query all'area geografica di mio interesse e allora mi farà vedere i risultati di: "ristoranti roma".

    Questo è un esempio stupido, ma spero sia chiaro per individuare il reale problema a cui devono trovare soluzione i motori.