• User

    Schema.org - I rich snippet con le recensioni sono tutti onesti?

    Ciao,
    premesso che non sono un programmatore, ho da poco scoperto tramite un video di GT di schema.org e dei relativi markup e volevo inserirli nei nostri siti.
    Ieri sera stavo guardando quali aziende "concorrenti" alla nostra li usano e con mia sorpresa trovo che una società ha dei prodotti con 99 recensioni a 5S.
    Vado per curiosare cosa hanno scritto ma non posso, perchè non trovo le recensioni.
    Scorro la serp e trovo altre pagine così. Stupito apro una pagina e trovo il codice schema.org:

    {
    "@context": "http://www.schema.org",
    "@type": "product",
    "brand": "XXXX XXXXX",
    "logo": "https://assets-global.website-files.com/5e74cfb245bc2b4e7ae62d6e/5e74cfb245bc2ba2bde62ecb_logoXXXXX00.png",
    "name": "XXXXXX",
    "category": "XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX",
    "image": "",
    "description": "XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX",
    "aggregateRating": {
    "@type": "aggregateRating",
    "ratingValue": "5",
    "reviewCount": "99"
    }
    }

    Le "XXX" le ho messe per non mettere il vero nome. Sorpreso provo con l'operatore Site e vedo che ci sono molte pagine di quel sito tutte con prodotti con 99 recensioni a 5 stelle. Neanche uno 4 stelle e qualcosa. Solo 99 recensioni, ne una in più ne una in meno...
    Ora se non sono vere ritengo questa cosa proprio lesiva del rapporto con i clienti, solo che non capisco come schema.org possa permetterlo. Sono andato a vedere altri siti che conosco con rich snippet di recensioni nella serp e i valori di ratingValue e reviewCount non sono mai inseriti come semplici campi valore. Vorrei sapere da voi che ne sapete sicuramente di più se ho visto bene o male...
    Grazie
    Simone


  • User Attivo

    Risposta breve: no. Ce ne sono tantissimi di completamente finti.

    Risposta lunga: tutti hanno la facoltà di mettere sul proprio sito quel che gli pare, cose vere e cose false. E sono i proprietari del sito a rispondere delle cose false che mettono sul loro sito.

    Il markup semantico delle recensioni viene tuttavia utilizzato in modo scorretto per un fine molto specifico:

    1. NON far visualizzare nulla sul sito
    2. far visualizzare un sacco di stelline SU GOOGLE

    In questo modo il proprietario del sito non conta balle sul suo sito e non viene giudicato responsabile dall'utente... a contare balle casomai è "Google".

    Google in verità è diventato abbastanza bravo a capire questo tipo di situazioni, chi spamma solitamente non becca le stelline.

    Ma ci sono le eccezioni purtroppo.