• Community Manager

    Il Google May 2020 Core Update è l'ennesima provocazione

    Ecco il Tweet.

    È importante che qualcuno ricordi alcune cose. Perché le dimentichiamo.

    • Google una volta spiegava meglio gli update
    • Dicevano che volevano aprirsi ai webmaster

    Oggi il tutto viene annunciato con un tweet, che rimanda ad un articolo vecchio.

    image

    Condivido cosa scrivere Riccardo Mares su Facebook

    Google, come ci sta abituando da qualche mese, ci comunica che c'è stato un nuovo "broad core algorith update", ovvero un aggiornamento "esteso".

    Quotidianamente Google effettua:

    • aggiornamenti
    • test nelle SERP

    Questo nuovo modo di comunicare verboso, è più simile ad un sunto che ad un effettivo effetto. Ma soprattutto dal tempo del primo Google Penguin, Google NON comunica più in cosa consistono gli aggiornamenti.

    Tutto ciò che si legge nelle ore successive a queste comunicazioni sono illazioni. Nei giorni che seguiranno solo le rilevazioni di tool di keyword ranking (semrush, sistrix, seozoom, ...) daranno segnali empirici di ciò che si presume sia l'effetto dell'aggiornamento.

    Cosa fare come SEO? Vorrei citare Otis Redding con "Sitting on the dock of the bay" che riassumerei con:

    • stiamo sereni
    • monitoriamo (come dovremmo fare sempre) ciò che succede
    • non lasciamo i siti abbandonati

    Grazie!


  • Community Manager

    Ah...comunque se qualcuno vuole condividere la sua esperienza è il benvenuto 🙂


  • Super User

    fumoso e poco chiaro
    google dice che se hai subito cali consultare queste domande
    https://searchengineland.com/google-advice-on-improving-your-sites-ranking-for-future-core-ranking-update-320184
    anche questo ben poco risolutive
    ma alcuni spunti di riflessione possono nascere indipendentemente dalla penalizzazioni per puntare il mirino verso ciò che google intende per qualità

    alcune che mi hanno colpito

    Il contenuto è prodotto in serie o esternalizzato a un gran numero di creatori o diffuso su una vasta rete di siti, in modo che singole pagine o siti non ricevano la stessa attenzione o cura?
    Il contenuto contiene un numero eccessivo di annunci che distraggono o interferiscono con il contenuto principale?
    I contenuti vengono visualizzati bene per i dispositivi mobili se visualizzati su di essi?
    Domande comparative.

    Il contenuto fornisce un valore sostanziale rispetto ad altre pagine nei risultati di ricerca?
    Il contenuto sembra servire gli interessi genuini dei visitatori del sito o sembra esistere solo da qualcuno che cerca di indovinare ciò che potrebbe classificarsi bene nei motori di ricerca?


  • User Attivo

    Ritengo che qualsiasi cosa sia scritta a poche ore dall'annuncio sia palesemente fuffa riempi blog, non contestabile e non affidabile.
    Però i blog che fino a mesi fa hanno vissuto di annunci e di repliche di tweet NON abbiano altro su cui parlare.

    La linea di Google è questa e va a braccetto con un modus educandi che stanno propagando in ogni dove.
    Lo stesso modus che fa rispondere negli hangout / in reddit / in twitter a domande banali, ma che li blocca a rispondere quando si evidenziano bug in GSC o seri problemi in SERP.
    La volta che rispondono dicono di inviare un feedback tramite gli strumenti integrati dei tool, ma sappiamo benissimo che fine fanno.

    Altro lampante esempio: https://twitter.com/JohnMu/status/1255773682712150017


  • Moderatore

    Ciao
    ecco il motivo per cui la comunità Seo in Italia è molto, ma molto preziosa. Ci permette di confrontarci e fare Reverse Engineering di quello che fa Google. Il giorno in cui, e forse è gia arrivato, sarà un AI a gestire, interamente, le Serp il Reverse Engineering sarà l'unico modo di cercare di capire il "motore" che gira dietro Google.


  • User Attivo

    Reverse Engineering che fai in una cosa non stabile e in evoluzione, per cui analizzi cose che magari sono già passate.
    Scusami ma non sono così convinto di questa cosa.


  • User Attivo

    In breve, secondo me: boh 😄

    Sono sempre stato piuttosto critico nei confronti di quel tipo di comunicazione, che è abbastanza inutile (per non dire peggio) e secondo me (con quel rimanere sul vago sulla seriosità del fatto ci sia un segreto industriale da non divulgare) provoca un effetto collaterale mica da ridere: su quei comunicati si può abbozzare e rendere credibile qualsiasi teoria, e questo alla lunga danneggia e porta confusione, disparità, incoerenza. Google non ha forse ben chiaro che finchè si rimane sul vago chiunque potrà inventarsi le teorie più fantasiose sul "come fare" SEO.

    Insomma Google la "butta in caciara" come mai aveva fatto in passato: quei primi proclami di chiarezza verso i webmaster li ricordo bene anch'io, e forse a questo punto tanto varrebbe non saperne più nulla, e notificare esclusivamente i cambiamenti alle linee guida (che, paradossalmente, passano in secondo piano rispetto a qualsiasi update).

    Sull'inutilità dell'entrare nel merito e su una trasparenza proclamata per anni e mai messa in atto, peraltro, mi viene in mente una piccola discussione che ho avuto con JohnMu qualche tempo fa: gli feci notare su Twitter che la regola di non mostrare più di due volte lo stesso dominio per una ricerca NON veniva rispettata (https://twitter.com/sarbathory/status/1190265416238673921), osservando implicitamente che bastava che una persona registrasse un dominio a chiave esatta per comparire anche 4 volte.
    Candidamente, se ne uscì con un "non mi sembra sbagliato" che mi spinse a spiegare meglio il problema e come fosse facile aggirarlo, e mi lasciò alquanto perplesso:fumato: anche qui, la vaghezza di un'azienda così grossa diventa un lasciapassare notevole al fatto che dai, sì, le regole sono belle e vanno rispettate ma poi ognuno fa quello che gli pare, signò 😄


  • User Attivo

    Salvatore79 sono abbastanza convinto che a volte scrivano dei tweet per poi fermarsi a guardare le minchiate che scriviamo attorno 😉


  • Super User

    Hihihi in effetti il sospetto viene 😛


  • Moderatore

    Qualcuno nota qualcosa nelle SERP?


  • Super User

    ben pochi stavo facendo un giro adesso su seozoom e vedo segnali positivi ma non vorrei cantare vittoria prima del tempo


  • User

    Io sono passato da 4500/5000 dello scorso weekend a 3200 il 5/5 fino a 1700 il 6/5. Articoli ben approfonditi, ma evidentemente a google interessa altro o non piace qualcosa o ha cambiato idea rispetto 1 settimana fa.


  • Moderatore

    @merlinox said:

    Reverse Engineering che fai in una cosa non stabile e in evoluzione, per cui analizzi cose che magari sono già passate.
    Scusami ma non sono così convinto di questa cosa.

    Ciao
    mi sono espresso male e capisco che da poche righe è difficile spiegare una cosa così complessa ma sono sicuro, visto che ti conosco da parecchi anni, che la pensiamo allo stesso modo.


  • User

    @Giorgiotave said:

    Ah...comunque se qualcuno vuole condividere la sua esperienza è il benvenuto 🙂

    Ciao Giorgio 🙂

    Io penso che questi update riguardino i search intent, cioè la comprensione del motore di ricerca, mentre quando si verificano quelli che su SEOZoom vengono indicati come "unnamed update", si tratta di refresh pesanti di Panda, Penguin e compagnia. Ovviamente è una mia idea, nulla di verificato e sicuro, ci mancherebbe. Una sensazione, più che altro.

    Questo perchè siti piuttosto "spammosi" sono stati filtrati dagli aggiornamenti algoritmici, e son poi risaliti, proprio in concomitanza con gli unnamed update, mentre questi "core", dopo i primi che son stati stravolgenti (tipo il famoso medical di qualche tempo fa, risalente a prima che Google imponesse di chiamarli "core updates"), son stati via via sempre meno impattanti.

    Tanto che, ormai, non corro neanche più di tanto a verificarne l'impatto sui miei siti 🙂

    Quindi, mentre per Panda o Penguin Google avrebbe potuto dire "penalizziamo contenuti scarsi e spam", nel caso di questi update non credo ci siano indicazioni univoche o elementi specifici.

    A me ultimamente, per la UX, piace iniziare i contenuti con definizione e bullet point, e poi far H3 esplicativi. Ovviamente, questo varia caso per caso. Col tempo, sto guadagnando sempre più featured snippet con questo approccio.

    [Edit] Una cosa me l'ha fatta questo update: un'attività Google Maps sbattuta in basso nelle Mappe, in maniera apparentemente insensata. Dopo averci sbattuto la testa, forse ho già risolto ma ora apro un thread dedicato così da non andare off-topic, con tanto di dettagli, così vi mostro un po' di elucubrazioni mentali e ragionamenti che ho fatto in merito, con tutti i tentativi fatti di recuperare. Sperando, appunto, di aver risolto! 🙂


  • User Newbie

    Ciao a tutti, dopo il Core Update May 2020 il mio sito incisoriasacchetti.it ne è uscito fortemente penalizzato e non riesco a capire il perchè.
    Avevo diverse pagine nelle prime 10 posizioni in SERP, alcune di esse erano da anni in prima o seconda posizione. Dall'altra settimana, tutto d'un botto... BUM! crollato in seconda, terza, quinta pagina oppure addirittura sparito!
    Ho provato ad analizzare cosa hanno i miei competitor e che io non ho, ma non mi sembra di notare differenze tali da giustificare un crollo del genere, anche perchè alcuni di coloro che hanno preso il mio posto per le pagine per le quali avevo la prima posizione avevano preso la mia pagina come modello facendone una simile. Loro sono rimasti ed io sono apparentemente penalizzato.
    Voi vedete qualcosa che io non riesco a vedere?


  • User Attivo

    @m_pascal said:

    Ciao a tutti, dopo il Core Update May 2020 il mio sito incisoriasacchetti.it ne è uscito fortemente penalizzato e non riesco a capire il perchè.
    Avevo diverse pagine nelle prime 10 posizioni in SERP, alcune di esse erano da anni in prima o seconda posizione. Dall'altra settimana, tutto d'un botto... BUM! crollato in seconda, terza, quinta pagina oppure addirittura sparito!
    Ho provato ad analizzare cosa hanno i miei competitor e che io non ho, ma non mi sembra di notare differenze tali da giustificare un crollo del genere, anche perchè alcuni di coloro che hanno preso il mio posto per le pagine per le quali avevo la prima posizione avevano preso la mia pagina come modello facendone una simile. Loro sono rimasti ed io sono apparentemente penalizzato.
    Voi vedete qualcosa che io non riesco a vedere?
    Inizia a focalizzarti sulle pagine che hanno perso traffico organico.


  • User Newbie

    Ovviamente ho cominciato a guardare le pagine con più traffico, quello che ho scritto è riferito proprio a quelle


  • User Newbie

    Ciao a tutti.

    Mio personale esperienza con questo ulteriore update, maturato su una decina di siti che ho in portafoglio:

    1. sono stati premiati siti molto verticali e specialistici, con key presenti anche nel dominio. Alcuni di questi letteralmente non aggiornati da mesi.

    2. viceversa sono stati penalizzati siti che, pur appartendo a uno specifico settore, avevano contenuti comunque molto ampi perché il settore lo permetteva ( esempio salute e benessere ). Anche se regolarmente aggiornati con contenuti di qualità.

    Aggiungo un'idea che mi sono fatto sugli ultimi core update:

    molto spesso, a differenza di Update come Penguin o Panda o Medical in cui se venivi penalizzato era molto difficile riprendersi, ho visto siti penalizzati anche del 50% riprendersi buona parte di quanto perso negli update successivi.

    Sembra quasi che non ci sia una tendenza chiara e precisa e "giochino" un po' a penalizzarti pesantemente per vedere se credi nel tuo progetto e continui ad aggiornarlo o se lo abbandoni.

    Nel mio caso almeno è successo così ( e credendo in quel che stavo facendo ho continuato ad aggiornare e investire sui siti ), poi magari è solo una sensazione.


  • User

    Qui c'è una spiegazione che può essere valida per spiegare come mai Google non dia indicazioni più specifiche sui Core Update, e che sembrerebbe coerente con quello che penso io, cioè che non c'è un solo preciso "punto chiave" in tali update.

    I Core Update, infatti, sono l'insieme di diversi piccoli algoritmi, che singolarmente non hanno un nome specifico, e vengono assemblati tutti insieme e avviati, dando vita al "Core Update".

    Certo, Google potrebbe fare un'informazione sicuramente migliore, però mi sembra una dichiarazione coerente.

    Trovate l'annuncio in questione qui: https://www.seroundtable.com/google-core-updates-are-a-collection-of-ir-scorer-algorithms-29469.html


  • User Attivo

    Ma infatti... sono come il polpettone o la paeilla.

    @Filippo Jatta said:

    Qui c'è una spiegazione che può essere valida per spiegare come mai Google non dia indicazioni più specifiche sui Core Update, e che sembrerebbe coerente con quello che penso io, cioè che non c'è un solo preciso "punto chiave" in tali update.

    I Core Update, infatti, sono l'insieme di diversi piccoli algoritmi, che singolarmente non hanno un nome specifico, e vengono assemblati tutti insieme e avviati, dando vita al "Core Update".

    Certo, Google potrebbe fare un'informazione sicuramente migliore, però mi sembra una dichiarazione coerente.

    Trovate l'annuncio in questione qui: https://www.seroundtable.com/google-core-updates-are-a-collection-of-ir-scorer-algorithms-29469.html