• User

    Un canale Youtube associato al brand può migliorare il posizionamento del sito?

    Buonasera, vorrei proporvi un caso sul quale sto riflettendo da qualche tempo per chiedervi la vostra opinione a riguardo. (Non metto i link perché mi sembra di ricordare che non vadano inseriti nel post, in caso contrario li aggiungo)
    Da un anno ho aperto un canale Youtube a divulgazione culturale (in particolare in merito allo scrittore H.P.Lovecraft) e nella propria nicchia è diventato un canale apprezzato (quindi, niente numeri stratosferici ma, nel solo ristretto ambito, è un punto di riferimento già affermato. Il canale è I Miti del Tubo - Ilario Gobbi, e come vedete è associato al "brand" Ilario Gobbi.
    Poiché avevo i copioni dei video e non sapevo cosa farne ho preso a pubblicarli a mo' di articoli sul mio sito www. ilariogobbi.it (anche questo associato allo stesso brand personale). Non ho provveduto a fare particolare pubblicità agli stessi.
    La cosa strana è che questi articoli hanno iniziato a posizionarsi benissimo (prima pagina su Google, certe volte anche sopra le wiki a tema), addirittura troppo per quello che secondo me dovrebbero fare (sono articoli esaustivi, ma non vedo perché dovrebbero posizionarsi prima dei siti letterari già affermati.
    Quindi, vedo che il sito si posiziona per keyword legate agli scritti di Lovecraft come:

    Azathoth (40.500 globali; 1.900 italiane)
    Nyarlathotep (49.500 globali; 1.900 italiane)
    Yog-Sothoth (27.100 globali)
    Carcosa (18.100 globali; 880 italiane)
    Hastur (14.800 mensili)
    Arthur Machen (5.400 globali; 320 italiane)

    ecc.ecc. I dati del caso studio completo li ho pubblicati qui: www.ilariogobbi.it/video-su-youtube-migliorano-posizionamento-sito/

    La mia teoria è questa:
    è possibile che un canale Youtube affermato in proporzione al proprio settore (non in termini assoluti, ma in proporzione alla nicchia) collegato in maniera evidente a un sito (link, menzioni allo stesso brand) trasmetta un "boost" al posizionamento degli articoli sul sito sugli stessi argomenti (del tipo "se al pubblico tizio X piace su Youtube, allora deve piacere anche sulle serp"?)
    Ho carenza di altri casi simili da studiare, perché nei brand troppo famosi con canali Youtube (es. Neil Patel) questa regola si confonde con la visibilità naturale del brand.

    Cosa ne pensate, è possibile che avvenga quanto ho descritto?


  • User Newbie

    Ti confermo che un mio studente sta avendo lo stesso responso con un suo progetto sul gaming. A quanto pare il "boost" è a doppio senso.


  • Moderatore

    Ciao Ilario,
    certo, ogni "menzione" del Brand di un sito ne aumenta il valore. Inoltre ci saranno persone che ti seguono su Youtube che diventeranno fan e cercheranno i tuoi articoli su Google.


  • Community Manager

    Ciao Ilario,
    ho attivato il link, è interessante. I link si possono inserire, basta che non siano segnalazioni di poco conto e autopromozionali. Più avanti chiariremo questo aspetto, insomma vogliamo evitare lo spam e autopromozione che porta poco valore. Il tuo è interessante.

    Più che altro dovresti lavorare sulla leggibilità dei tuoi articoli: colore e carattere rendono difficoltosa la lettura.

    La tua domanda e la tua riflessione hanno senso.

    Secondo me associando il sito web all'account YouTube e usando l'embed negli articoli si ottiene un chiaro collegamento tra le risorse. Non ho fatto test...è a naso questa cosa.

    Questi sono segnali diretti. Certo, potrebbe diventare diretto anche il traffico che passa da una risorsa all'altra.

    Poi i dati strutturati.

    Ma credo che il grosso sia nell'indiretto. Anche qui tra diretto e indiretto dovremmo chiarire tra di noi cosa intendiamo.

    Però è molto probabile che un canale che attira l'attenzione attiva dei comportamenti nelle persone che sono in qualche modo influenzanti. Se io scopro un bel canale, mi guardo per esempio alcuni video del canale. Se scopro un sito mi leggo alcuni articoli di quel sito. Parliamo ovviamente di risorse interessanti. Queste risorse non solo le guardo, ma me le segno e le condivido.

    Ma succede anche un'altra cosa. Sottile, invisibile. Se quel sito ha anche un canale YouTube, ed è interessante o seguito, sicuramente la mia fiducia verso quel brand cresce.

    Potrei dire a me stesso "bravo quello", articoli e video, sempre seguito e interessante.

    È difficile fare un test. Non impossibile, ma difficile perché è troppo complesso isolare le variabili.

    Però se dovessi farlo aprirei un sito nuovo, scriverei X articoli su un tema dove poter generare interesse di nicchia, aspetterei qualche mese per farlo stabilizzare. Poi aprirei un canale YouTube, lo collegherei e inserirei i video negli articoli.

    Poi si vede, ma non sarebbe comunque "isolante".

    Il problema sai qual è?

    È che da qualche tempo Google ha dato un boost ai video di YouTube in SERP. E se lo avesse dato anche a tutti gli articoli che embeddano "video di qualità"?


  • Community Manager

    Questa cosa, per esempio, è da leggere con attenzione: inglese e italiano 🙂


  • User

    Personalmente sono molto affascinato dal peso che possano avere alcuni fattori OffPage che solo pochi anni fa non venivano minimamente considerati dai SEO Specialist e mi riferisco alle citazioni del brand.

    Non sto parlando solo del classico NAP (Name, Address, Phone Number) in ottica di Local SEO, ma anche per posizionamenti su blog generalisti, dato che in prima persona sto notando un significativo miglioramento di posizioni per siti che sono semplicemente menzionati all'interno di post altrui, ma senza backlinks.


  • User

    Ciao Ilario,
    circa sei mesi fa avevo letto il tuo articolo che avevo trovato illuminante, perchè spiegava quello che stava succedendo in particolare a un mio sito internet. Premesso che ho 2 canali youtube, lasciati completamente trascurati per anni finchè a dicembre dello scorso anno ho iniziato a pubblicare con cadenza circa bisettimanale su uno dei due. I siti collegati alla proprietà del canale, sui quali mettevo anche i video embedded, salivano ad ogni pubblicazione sia come impressioni che come click.
    Sono numeri piccoli, sono siti aziendali e i video non avranno mai lo scopo di monetizzare ma solo di spiegare i prodotti ed acquisire prospect.
    La cosa brutta è che appena avevo ingranato, soprattutto con un dominio c'è stato il core update di maggio, e praticamente il legame è sparito in un giorno. Avete visto anche voi questo? E' stato solo un abbaglio o una "spintarella bonus" che mi ha dato youtube?
    Prima del core update avevo anche spostato altri domini sotto la stessa proprietà del canale youtube, domini esteri "nuovi" con gli stessi video embedded ma la cosa non ha sortito effetto...
    Allego qualche screenshot (se riesco), per bibliografia o consigli.
    Poi ho delle domande che posterò in zone specifiche del forum
    (p.s.: mi sono appena iscritto e trovo che tutti quelli che seguo sono qui!)
    ed49f3b3-871d-4820-a602-691650d36424-image.png
    e97d850b-a8dd-4623-a10d-5a4748ed8964-image.png
    Questo sito (del quale l'altro è una riscritttura con le stesse keywords) ha gli stessi video embedded e non ha subito il core update. Sarà il risultato della valutazione sull'intenzione di ricerca?
    a5af87e7-8d88-4efb-991b-78bae51c441e-image.png
    Informazione aggiuntiva: il traffico del canale viene per circa il 47% da fonti esterne (siti) e 35% da ricerca. I valori cambiano molto da video a video.