• User Attivo

    Google è obsoleto

    Salve a tutti.
    Stavo riflettendo sul fatto che, secondo me, google dovrebbe aggiornare il suo engine, prendendo in considerazione gli articoli molto cliccati su facebook.
    Non è possibile che articoli con tanti "mi piace", su google non compaiono manco tra i primi mille risultati per quella parola chiave, solo perchè il sito in questione non ha benedetti back link.
    Far comparire risultati, solo perchè siti con buon page rank ti linkano, è un pò preistorico secondo me.
    Possibile che google ancora non prende in considerazione articoli in base a quanti mi piace ha avuto?
    Possibile che un articolo con più di 200 mi piace non ha il diritto di comparire nemmeno tra i primi mille risultati?


  • Super User

    Ho idea che Google e Facebook si faranno la guerra in questo decennio: i loro interessi economici si scontrano.


  • User Attivo

    e ormai siamo nell'era del social web e google al momento è tagliato fuori e se non si aggiorna presto verrà scalzato senza pietà da facebook.
    Faccio un esempio: io apro un blog e scrivo un articolo interessante.
    Trovo una pagina attinente su facebook con 10 mila utenti e chiedo gentilmente all'amministratore di postarmi il link.
    Il post riceve 300 mi piace quindi vuol dire che ha riscontrato consensi ed è interessante.
    E google?
    Niente, questo post non apparirà manco tra i suoi primi 100 mila risultati solo perchè non ha mezzo backlink da fonti autorevoli.
    Google mi sembra come un padre tradizionalista che vuole mantenere il vecchio ordine.
    Se non si rinnova, peggio per lui, arriverà il motore di ricerca che utilizzerà anche la filosofia del "gradimento sociale" e sarà spacciato


  • Moderatore

    E' giusto così, chiunque che ha a disposizione i soldi per pagare qualcuno per spammare il proprio link su facebook scalerebbe la Serp anche se l'articolo non è al livello di altri suoi concorrenti. 😉


  • ModSenior

    I Social sono assolutamente importantissimi oggi non solo per il mondo della ricerca web classica (motori di ricerca) ma soprattutto per quello del marketing per le aziende di tutte le dimensioni.
    Tuttavia trovo superficiale associare un "mi piace" a un fattore di posizionamento da parte di qualunque motore di ricerca.
    Sarebbe come tornare indietro all'epoca pre Google.

    Poi come dice bmastro Google e Facebook sono in guerra tra di loro.

    Valerio Notarfrancesco


  • User Attivo

    @Gibbo89 said:

    E' giusto così, chiunque che ha a disposizione i soldi per pagare qualcuno per spammare il proprio link su facebook scalerebbe la Serp anche se l'articolo non è al livello di altri suoi concorrenti. 😉

    Ma in questo caso bisognerebbe anche pagare gli utenti che devono cliccare a fondo articolo mi piace 🙂


  • User Attivo

    @vnotarfrancesco said:

    Tuttavia trovo superficiale associare un "mi piace" a un fattore di posizionamento da parte di qualunque motore di ricerca.
    Sarebbe come tornare indietro all'epoca pre Google.

    non dico che debba essere l'unico fattore, ma integrarlo.
    Perchè un post con 300 mi piace non debba comparire nelle serp?


  • Moderatore

    Su un gruppo di 50.000 fan cosa ci vuole a ricevere 300 "mi piace"? Secondo me i social vanno bene per portare traffico, ma da qui a dire che dovrebbero incidere nella serp ne passerà di tempo, prima si dovrà valutare l'affidabilità di chi condivide il link e cose annesse, quindi ci sarà da aspettare parecchio 🙂


  • User Attivo

    non intendo 300 mi piace semplicemente cliccando su facebook vedendo comparire il link.
    Intendo il mi piace a fine articolo sul sito stesso.
    Perciò in teoria, se clicchi mi piace, vuol dire che hai trovato l'articolo interessante, e se riceve 300 mi piace, anche se il sito è senza backlink, dovrebbe comparire nelle serp perchè lo troverebbe sicuramente interessante anche colui che compie la ricerca su google per quell'argomento.
    E tutto questo a vantaggio di google che si dimostrerebbe ancora più completo nella ricerca


  • User Attivo

    @Gibbo89 said:

    E' giusto così, chiunque che ha a disposizione i soldi per pagare qualcuno per spammare il proprio link su facebook scalerebbe la Serp anche se l'articolo non è al livello di altri suoi concorrenti. 😉

    E perché, chi ha soldi non può forse comprare link?


  • User Attivo

    @vnotarfrancesco said:

    Tuttavia trovo superficiale associare un "mi piace" a un fattore di posizionamento da parte di qualunque motore di ricerca.

    Non è esattamente superficiale, il punto è un altro: se io ti chiedessi di condividere il link del mio sito personale dove pubblico articoli di attualità sulla tua pagina FB, a te cosa costerebbe? Cosa rieschiesti? Nulla, potresti farlo senza problemi.

    Ma se ti chiedessi di linkare in maniera permanente il mio sito dal tuo portale pr 4, dovresti avere un GRAN BUON motivo per farlo. E' facile condivere su FB, non costa nulla, mentre mettere link in uscita costa eccome, ed è anche rischioso, ergo, la condivisione su FB è più facile da ottenere, quindi, salvo rari casi, dovrà avere meno valore.

    Ad ogni modo, non considero né stupido né strano che un motore possa valutare il gradimento sui social, ma tutto nella giusta misura, ovviamente.


  • ModSenior

    Web Hunter, mi scuso se il mio tono ha suscito una reazione così forte, sicuramente non reputo stupida né strana nessuna vostra idea.

    Già oggi Google, ma anche Bing, valutano per il posizionamento diversi indicatori provenienti sia da Facebook sia da Twitter.
    Quindi Fb e/o Twitter incidono oggi nel posizionamento organico.
    Domani avranno un ruolo più determinante di oggi, ma adesso questa è solo una mia opinione.

    La mia critica è solo ed esclusivamente verso l'indicatore "mi piace" ed è un bene non una dimostrazione di obsolescenza che Google non lo consideri tout court perché sappiamo benissimo che esiste la compra vendita di fans, "mi piace", ecc. ecc.

    Valerio Notarfrancesco


  • User

    @oliverb said:

    Non è possibile che articoli con tanti "mi piace", su google non compaiono manco tra i primi mille risultati per quella parola chiave, solo perchè il sito in questione non ha benedetti back link.

    Senza conoscere la/le parole chiave questa è una discussione oziosa. IMHO.


  • User Attivo

    @vnotarfrancesco said:

    Web Hunter, mi scuso se il mio tono ha suscito una reazione così forte, sicuramente non reputo stupida né strana nessuna vostra idea.

    Valerio, tranquillo, scusa tu se ti è parso mi riferissi a te, qui nessuno detiene la verità, ogni critica e discorso è mirato sempre al miglioramento delle proprie conoscenze. Tu potresti anche affermare che sia un'idea ridicola che Google valuti i "mi piace", non la prenderei certo sul personale.


  • User Attivo

    Google aveva annunciato già alla fine del 2009 l'intenzione di introdurre i contenuti, per di più in tempo reale, di social network come facebook, twitter, friendfeed, ecc. nelle SERP.
    Il problema dei "mi piace" di facebook è sempre quello di valutare l'affidabilità. Non è detto che i "mi piace" siano spontanei, anche se numerosi.
    Se Google premiasse nelle serp le pagine che hanno molti "mi piace" su facebook probabilmente si aprirebbe una sorta di "mercato" come quello c'è stato per tanti anni, e che ancora non è finito, per i link... e forse sarebbe anche peggio. Perché non tutti hanno un sito che possa concedere link mentre moltissimi hanno un account facebook.
    Senza contare che non è difficilissimo creare account facebook duplicati con cui cercare di sponsorizzare le pagine di un sito.