Dopo 16 anni di attività del Forum GT, oggi, da quello stesso forum, nasce una nuova Community: Connect.gt
Attualmente siamo in fase Alpha 0.1
SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ CLICCANDO QUI

Oppure Lascia un feedback, Segnala un bug, Suggerisci miglioramenti o Togliti un dubbio!
  • User Newbie

    Problemi fiscali per la gestione di un sito con spazi pubblicitari

    Salve a tutti!
    Questo è il mio primo post, ho deciso infatti pochi minuti fa di iscrivermi in questo sito perchè leggendo alcune risposte nei forum, ho capito che è frequentato da gente esperta, che riesce a fornire risposte chiare ed esaurienti alle domande poste.
    Veniamo al dunque: Sono uno studente universitario, che vive ancora con i suoi genitori, disoccupato, ma che vorrebbe creare, con alcuni amici, un sito web in cui si possa fare pubblicità per imprese private (una sorta di pagine gialle).
    Il quesito è questo: cosa mi consigliate di fare per mettere in pratica la mia idea? Il fatto è che non so proprio da dove iniziare:bho: Ho infatti ancora molti dubbi in merito a:

    1. Converrebbe aprire una società per avere maggiore serietà negli affari (tuttavia in questo momento diciamo che siamo a corto di capitali :bigsmile:), avevo pensato di aprire una società semplice (però è vietata per le attività commerciali giusto?), quindi ho optato per una società in nome collettivo ma cosa dovrei fare? e soprattutto quanto mi costa?
    2. Per non avere problemi con il fisco e per dare maggiore serietà all'attività, avrei pensato di aprire una partita IVA. Però la partita IVA la posso intestare a tutti i fondatori del sito? Oppure mi conviene intestarla alla società? Quanto mi viene a costare?
    3. Se iniziamo a guadagnare (cosa che spero profondamente), come posso fare per evitare che ai miei genitori (entrambi dipendenti pubblici) aumentino le tasse a causa degli entroiti del sito? Avevo pensato al meccanismo dei rimborsi spesa, che ne pensate?
    4. a livello di fisco, ogni anno cosa si dovrebbe pagare? e in che percentuale (rispetto alle entrate in totale) corrisponderebbe l'ammontare delle tasse annuali?
      So che sono tante domande il fatto è che forse ho fatto anche un pò di confusione nel porle, il fatto è che abbiamo paura che il sogno mio e dei miei amici possa naufragare a causa di una burocrazia e di un fisco troppo rigidi.
      Attendo vostre risposte. Vi ringrazio anticipatamente. JAMTV

  • User

    @jamtv said:

    Salve a tutti!
    Questo è il mio primo post, ho deciso infatti pochi minuti fa di iscrivermi in questo sito perchè leggendo alcune risposte nei forum, ho capito che è frequentato da gente esperta, che riesce a fornire risposte chiare ed esaurienti alle domande poste.
    Veniamo al dunque: Sono uno studente universitario, che vive ancora con i suoi genitori, disoccupato, ma che vorrebbe creare, con alcuni amici, un sito web in cui si possa fare pubblicità per imprese private (una sorta di pagine gialle).
    Il quesito è questo: cosa mi consigliate di fare per mettere in pratica la mia idea? Il fatto è che non so proprio da dove iniziare:bho: Ho infatti ancora molti dubbi in merito a:

    1. Converrebbe aprire una società per avere maggiore serietà negli affari (tuttavia in questo momento diciamo che siamo a corto di capitali :bigsmile:), avevo pensato di aprire una società semplice (però è vietata per le attività commerciali giusto?), quindi ho optato per una società in nome collettivo ma cosa dovrei fare? e soprattutto quanto mi costa?
    2. Per non avere problemi con il fisco e per dare maggiore serietà all'attività, avrei pensato di aprire una partita IVA. Però la partita IVA la posso intestare a tutti i fondatori del sito? Oppure mi conviene intestarla alla società? Quanto mi viene a costare?
    3. Se iniziamo a guadagnare (cosa che spero profondamente), come posso fare per evitare che ai miei genitori (entrambi dipendenti pubblici) aumentino le tasse a causa degli entroiti del sito? Avevo pensato al meccanismo dei rimborsi spesa, che ne pensate?
    4. a livello di fisco, ogni anno cosa si dovrebbe pagare? e in che percentuale (rispetto alle entrate in totale) corrisponderebbe l'ammontare delle tasse annuali?
      So che sono tante domande il fatto è che forse ho fatto anche un pò di confusione nel porle, il fatto è che abbiamo paura che il sogno mio e dei miei amici possa naufragare a causa di una burocrazia e di un fisco troppo rigidi.
      Attendo vostre risposte. Vi ringrazio anticipatamente. JAMTV

    per iniziare potresti appoggiarti ad una ditta già attiva nel settore limitandoti a registrare un dominio a tuo nome e cedendo l'utilizzo a detta società che fatturerebbe per voi !
    Se decollate saprete che fare :tongueout:


  • Super User

    Ciao,

    la tua domanda è molto complessa e richiede un intervento di un commercialista di persona affichè si possano svelare tutte le sfaccettature di una questione tanto complessa.

    Posso dirti che, per esercitare con altri una attività commerciale a fini di lucro come quella, la partenza deve essere almeno la SNC (non società semplice per quanto hai già tu scritto).

    La partita Iva è obbligatoria ed obbligatoriamente della SNC. Così come gli altri numerosi adempimenti e costi.

    Costituire una SNC minima, tra notaio, commercialista e balzelli costa circa 2800-4000 euro.

    Direi per il resto di prendere appuntamento dal tuo commercialista di fiducia.

    paolo


  • User Attivo

    Ciao,

    non sono un'esperto ma per esperienza sconsiglio vivamente di costituire una SNC in quanto sei praticamente sposato con i tuoi amici ed in caso di eventuali futuri litigi diventa veramente un caos, soprattutto se siete tante teste.

    Secondo me vi conviene che aprite una partita iva a testa (che ha sicuramente dei costi minori in tutto) e create una sorta di collaborazione tra di voi.

    Per il resto ti consiglio anche io di chiedere al tuo commercialista di fiducia.

    Spero di essere stato utile.