• User Attivo

    problemi con le importazioni

    Faccio un esempio: un commerciante vede un sito di produttori cinesi di accessori di informatica ed ordina....il pacco arriva e viene sdoganato....a te viene rilasciata la fattura e la bolla doganale.
    Per la legge sei a posto così o in futuro potrebbero richiederti la certificazione CE di quei prodotti?
    In tal caso, se l'azienda non te l'ha rilasciata la certificazione....e nella più drammatica delle ipotesi il suo marchio CE non era veritierio....fino a che punto il commerciante ha responsabilità avendo agito in buona fede? Non è compito doganale quello di verificare tutto subito ed eventualmente sequestrare?

    Inoltre aggiungo qui di seguito ciò che dice la legge:

    Il marchio CE è apposto dal fabbricante del prodotto se risiede nell?Unione Europea, altrimenti da un suo rappresentante, da lui autorizzato, stabilito nella UE. In mancanza anche di quest?ultimo, la responsabilità della marcatura CE ricade sul soggetto che effettua la prima immissione del prodotto nel mercato comunitario.

    Ora analizzando punto per punto:
    1)Il marchio CE è apposto dal fabbricante del prodotto se risiede nell?Unione Europea (Io vedo che molte industrie che producono in Cina e sono cinesi ?..hanno dei certificati CE, questi sono rilascianti da alcuni enti che non so se sono europei con degl?uffici in Cina o cinesi delegati dalla CEE, in ogni caso queste fabbriche vendono i loro prodotti a esportatori cinesi che conservano delle copie)

    1. Altrimenti da un suo rappresentante (nel caso soprascritto sono questi enti i loro rappresentanti o gli esportatori ai quali vendono?)

    2. In mancanza anche di quest?ultimo, la responsabilità della marcatura CE ricade sul soggetto che effettua la prima immissione del prodotto nel mercato comunitario (appunto?.l?esportatore o l?importatore??)

    Bene qui non ho ben capito una cosa: se un?industria Cinese si è fatta certificare da questi enti?.e la risposta alla domanda 3) sia :?l? esportatore?????.l?importatore può anche non certificare e in tal caso gli basterà conservare fattura e bolla doganale?.o dovrà fare lo stesso certificazione a parte spendendo 5000-6000 euro ogni prodotto?? Non è molto chiaro

    Poi sul sito della guardia di finanza c?è scritto che chi certifica deve conservare i documenti di certificazione per eventuali controlli?.quindi nel caso che ci sia un controllo, la finanza richiederà i documenti direttamente all?azienda cinese? O chi ha importato dovrà conservarli insieme a fattura e bolla doganale?.facendoseli magari spedire o faxare?

    In ogni caso non si capisce se l'importatore deve certificare nel caso in cui i prodotti non siano già certificati o debba fare un'altra certificazione ugualmente, mah

    Confido in risposte di qualche esperto


  • Super User

    Ciao,

    l'argomento non è prettamente fiscale e dunque lo giro nella sezione più adatta.... io non ho soluzioni al caso legale esposto.

    Paolo


  • User Attivo

    Grazie 🙂