Dopo 16 anni di attività del Forum GT, oggi, da quello stesso forum, nasce una nuova Community: Connect.gt
Attualmente siamo in fase Alpha 0.1
SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ CLICCANDO QUI

Oppure Lascia un feedback, Segnala un bug, Suggerisci miglioramenti o Togliti un dubbio!
  • User Attivo

    [Altro] Aggregatori , usarli o no ?

    Salve , sarà sicuramente un argomento trattato ma cercavo di capire un concetto importante degli aggregatori , mi chiedevo se far inserire i proprio post nelle loro pagine possa penalizzarmi nel posizionamento in quanto duplicati .Grazie. Lascio la parola a voi esperti<br /><b>Social</b>: Altro<br />


  • User Attivo

    Se gli aggregatori hanno un migliore posizionamento del tuo post originale, puoi risultare secondario all'aggregatore, e quindi rischi di perdere la paternità del post.


  • Super User

    O comunque scivolare in basso nei risultati di google.
    Però per contro danno una certa visibilità.

    Pro e contro sono da valutare caso per caso


  • User

    Beh, ci sono aggregatori "ruba contenuti", che addirittura prendono le notizie dei nostri post, li cambiano il nome e li spacciano come contenuti LORO, ne ho sentito parlare ma non ricordo il nome degli aggregatori in questione.


  • User Attivo

    Io ti consiglio di cominciare ad usarli dopo che il tuo blog ha una certa importanza sul web, in quanto Google ritrovandosi con due articoli uguali e due siti, di cui uno anziano (l'aggregatore) ed uno giovane (il tuo blog) rischia di valutare l'originale come copia.
    Personalmente li ho usati da subito e ritengo di aver fatto un grande errore.


  • User Attivo

    Non bisogna tralasciare però che danno comunque delle belle entrate di visitatori. Cosa che all'inizio fà gola. È difficile oggi emergere senza farne uso. Se sviluppi contenuti e non sei un SEO è davvero un'impresa.


  • User Attivo

    Usarli sicuramente, portano visibilità ai tuoi articoli.
    Cerca però non usare solo quelli e di aumentare il tuo pagerank.


  • User Attivo

    La mai decisone è stata di non usarli , ed affidarmi solo a social news , dove inserisco manualmente ciò che voglio "sponsorizzare" usando titoli diversi evitando duplicati e rischio di scivolare sotto . 🙂
    Grazie


  • User Attivo

    La scelta migliore! Non mollare, all'inizio incontrerai difficoltà, vedrai tra qualche mese!


  • User

    Io penso che tutto fà brodo quando servono utenti poi se si riesce a diventare importanti allora è meglio adoperare solo quelli con pagerank alti.


  • User

    Se non ho capito male...per ottimizzare l'uso degli aggregatori occorrerebbe postare i nostri articolo dopo qualche tempo dalla prima stesura?...
    e ancora....se voglio pubblicare in social news...e' bene cambiare il titolo rispetto all'originale?...


  • Moderatore

    Ciao Fortunato.

    Si, sinteticamente la risposta è sì ad entrambe le tue domande.

    🙂

    Premesso che abbiamo tutti chiaro la differenza tra aggregatori e siti di social news (bookmarking o editoria sociale o come meglio vogliamo chiamare i vari tipi di pligg che si trovano in giro).

    Secondo me - e non credo di dire una fesseria - i primi sono quelli che ripubblicano direttamente i feed - citando uno stralcio dei post e linkando l'originale.

    Sono automatici e ad iscrizione preventiva (almeno, secondo me quelli 'onesti' dovrebbero ripubblicare solo i feed dei blogger che scelgono di iscriversi, e non grabbare feed a destra e a manca con la scusa della creative commons.)

    I bookmarks invece sono a partecipazione sociale ed 'estemporanea', cioè è il singolo iscritto che di volta in volta linka e segnala una singola notizia, scegliendo titolo e testo della segnalazione.

    E' più 'impegnativo', ma proprio per questo vale la pena di cambiare titolo e possibilmente scrivere due righe di descrizione totalmente originale (sempre secondo me).

    Confondere aggregatori di feed e aggregatori di notizie (cioè i siti di social news) è sbagliato: perchè sono cose diverse e hanno un peso e una funzione diversa.

    E' vero che tecnicamente un pligg può diventare anche un aggregatore automatico di feed... però, al di là degli ibridi, c'è fin troppa confusione su questi termini attualmente, quindi apprezzo il fatto che tu abbia nominato esplicitamente i siti di 'social news'.

    'Si' alle tue domande.

    E' meglio pensare di iscriversi ad un aggregatore di feed solo dopo che il tuo blog abbia acquisito una sua identità autonoma e 'discreta', e -come qualcuno ha già detto - solo quando la tua link popularity non è del tutto irrilevante.

    A quel punto la promozione del feed acquista molto valore e non porta rischi, almeno per quello che mi sembra di vedere.

    Si, è meglio essere originali e fantasiosi quando si usa il bookmarking.

    Anche qui: si può usare fin da subito, se vuoi, ma conviene non esagerare e diversificare il più possibile le proprie fonti di link in ingresso.


  • User Attivo

    Ciao WWW,

    Io purtoppo non ho ben chiara la differenza tra aggregatori e social news.

    • Es. ok notizie e delicious, in cui io segnalo le mie notizie, cosa sono? Faccio bene a farlo?

    • Se invece un altro sito, preleva (non so come, non sono un tecnico) una mia news, e la pubblica citando me come fonte, cos'è? E' un bene che succeda?

    Io stesso ho fatto in modo che un'estratto dele mie news pubblicate sul mio sito in wordpress, newsliguria.com, venga pubblicato in automatico su tutti gli altri miei siti, ligurianautic.com e liguriawebcam.com

    Grazie mille.


  • User Attivo

    @ligurianautica said:

    Ciao WWW,

    Io purtoppo non ho ben chiara la differenza tra aggregatori e social news.

    • Es. ok notizie e delicious, in cui io segnalo le mie notizie, cosa sono? Faccio bene a farlo?

    • Se invece un altro sito, preleva (non so come, non sono un tecnico) una mia news, e la pubblica citando me come fonte, cos'è? E' un bene che succeda?

    Io stesso ho fatto in modo che un'estratto dele mie news pubblicate sul mio sito in wordpress, newsliguria.com, venga pubblicato in automatico su tutti gli altri miei siti, ligurianautic.com e liguriawebcam.com

    Grazie mille.
    Ma scusami cosi non crei duplicati ? non rischi di far eliminare la notizia dall'indicizazione ?
    La differenza tra aggregatori e social news è una fondamentale , cioè la possibilità di gestire la notizia scrivendo titolo e descrizione in modo diverso evitando duplicati e avendo quindi anche più possibilità di posizionare la news con più chiavi (questa è la principale)
    Correggetemi se sbaglio 😉


  • User Attivo

    @gemedj89 said:

    Ma scusami cosi non crei duplicati ? non rischi di far eliminare la notizia dall'indicizazione ?
    La differenza tra aggregatori e social news è una fondamentale , cioè la possibilità di gestire la notizia scrivendo titolo e descrizione in modo diverso evitando duplicati e avendo quindi anche più possibilità di posizionare la news con più chiavi (questa è la principale)
    Correggetemi se sbaglio 😉

    Ciao gemedj89,

    Grazie per la risposta.

    1. Non credo di creare contenuti duplicati. Il sistema dovrebbe (non l'ho fatto io) prelevare, e non copiare. E comunque è solo un'estratto.

    2. Continuo a non capire cos'è un aggregatore: mi portreste fare esempi di aggregatori e social news?

    Grazie


  • User Attivo

    Ciao Ligurianautica,
    La differenza fra un aggregatore e un social news è che l'aggregatore preleva da se la notizia, e copia tutto, o una parte del testo, e il titolo, quindi crea una copia, totale o parziale, del tuo articolo.
    I social news invece sono siti dove tu personalmente aggiungi i tuoi articoli, e quindi puoi mettere un titolo e una descrizione diversi dall'originale, evitando contenuto copiato, e (dato che hai un titolo diverso) posizionandosi con keyword diverse, così tu hai due pagine diverse che però portano al solito articolo.
    Un aggregatore ad esempio è "ilbloggatore", mentre un social news è "diggita".
    È più chiaro così?


  • User Attivo

    Ciao WD,
    Sei stato chiarissimo e ti ringrazio molto.
    Cari saluti