• User Attivo

    Vendite sottocosto. quali beni?

    In riferimento alle vendite sottocosto, Vi chiedo se queste siano:
    1 - ammesse per qualsiasi tipologia di beni;
    2 - solo per esercizi commerciali appartenenti a catene e/o gruppi della grande distribuzione.

    Preciso che presso il mio Comune,i funzionari del servizio Commercio ritengono che un esercizio commerciale indipendente non possa effettuare le vendite sottocosto e, inoltre, che tali vendite siano possibili solo per i casi di cui all'art. 2 del relativo regolamento del 23/02/2001.

    Ho molti dubbi in merito soprattutto ai beni oggettto di tali vendite straordinarie, giacchè l'art. 1 del regolamento prevede una comunicazione da fare al Comune, mentre l'articolo 2, u.c., esonera dalla comunicazione le vendite sottocosto previste dallo stesso articolo 2.
    Grazie


  • User Attivo

    Dopo un incontro di approfondimento e le argomentazioni da me addotte, i funzionari del settore Commercio (del mio Comune) sembra si siano ricreduti su quanto da loro in precedenza prospettato (ossia la limitazione delle vendite sottocosto solo per la grande distribuzione e soltanto per i beni di cui all'art. 2 del regolamento: prodotti alimentari freschi e deperibili, prodotti alimentari prossimi alla scadenza, prodotti tipici delle festività tradizionali, prodotti tecnologici obsoleti, prodotti difettati, ecc...).
    Una questione su cui, invece, non ci siamo trovati d'accordo è quella riguardante il limite di 50 referenze, ossia cosa debba intendersi per "referenza".
    "Loro" ritengano che si possano mettere in vendita sottocosto non più di 50 pezzi e basta (indipendentemente da quanti tipi di prodotti e/o articoli si vendano sottocosto)!!!!!
    Io ritengo, diversamente, che il numero di pezzi non sia specificato nel regolamento e che, invece, il termine refenza si riferisca al tipo di bene, distinto per marca, qualità, quantità, prezzo,.... e, quindi, per ognuno di tali prodotti (nel limite di 50) se ne possano vendere senza limiti.
    Aspetto Vs. parere.
    (Chiedo scusa per gli errori contenuti nei post).
    Ciao.

    Forse la discussione non è di interesse particolare......oppure ho sbagliato sezione.....


  • Super User

    In ambiente informatico è normale vendere sottocosto le rimanenze di magazzino e nessuno ha mai protestato.
    Diverso il caso di sottocosto su prodotti correnti.
    In questo caso si parla di prodotti in normale commercio o di prodotti obsoleti?


  • User Attivo

    Prodotti in normale commercio.


  • Super User

    OK, il discorso si fa interessante ma esula dalle mie competenze, presumo dipenda molto dai regolamenti locali, sono molto curioso di conoscere l'esito di questo post per cui mi ritiro in buon ordine ma continuerò a seguirlo nella speranza di interessanti interventi.