• User Newbie

    Avvio impresa individuale -Adempimenti e modulistica

    premessa:
    Apertura impresa individuale artigiana
    cod. attività 62.01.00;

    Attività svolte: programmazione, creazione siti, implementazione di software per la logistica nelle imprese; servizio di fornitura e configurazione beni e servizi (hardware, connettività) necessari all'attività di cui sopra.

    Adempimenti e modulistica da presentare:

    1. modello iscrizione all'inail quadro D (quante copie? va presentato prima o dopo l'iscrizione in camera di commercio ?); va presentato agli uff. inail

    2. Iscrizione partita iva presso ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate:
      Si predispone il modulo AA9/8 in due copie. su tale modello è possibile indicare eventuali regimi fiscali particolari (es. nuove iniziative, ecc.)

    3)Presentazione modello I1 al registro delle imprese (presso camera di commercio) con marca da bollo da 14.62 + fotocopia c.i.;
    in quante copie va presentato ? se ci si iscrive alla sezione artigiani va presentato comunque? è legato esclusivamente ad artigiano che commercializzi anche beni e servizi ?

    1. modello di richiesta iscr. albo artigiani provinciale, specifico per ogni regione, da presentare sempre in camera di commercio. in quante copie?

    2. iscrizione all'inps. Avviene automaticamente con l'iscrizione agli artigiani?
      O bisogna presentare modulistica idonea agli uffici inps ?

    Questo è l'iter di iscrizione di una ditta individuale, con diversi nodi da ancora da sciogliere.

    Spero in qualche chiarimento , magari da chi ci ha già ❌x:x !!!!

    Ciao a tutti e buona giornata!!


  • User Newbie

    Scusa se intervengo nella tua discussione ma mi trovo + o meno nella tua situazione. Fra le attività svolte citi la fornitura di beni hardware. Hai già chiarito questo punto con il tuo commercialista? Il mio dubbio è proprio questo: si può emettere fattura per la fornitura di hardware aprendo attività con codice ateco 62.01.0 o si deve dichiarare anche il commercio al dettaglio (codici ateco 47)?


  • Bannato User Attivo

    @vanguard2000 said:

    premessa:
    Apertura impresa individuale artigiana
    cod. attività 62.01.00;

    Attività svolte: programmazione, creazione siti, implementazione di software per la logistica nelle imprese; servizio di fornitura e configurazione beni e servizi (hardware, connettività) necessari all'attività di cui sopra.

    Iniziamo da qui. A mio avviso non è attività artigiana ma di servizi. Detto ciò resta da stabilire se da considerare attività di impresa o di lavoro autonomo o ambedue considerato che parli anche di fornitura beni.

    @vanguard2000 said:

    Adempimenti e modulistica da presentare:

    1. modello iscrizione all'inail quadro D (quante copie? va presentato prima o dopo l'iscrizione in camera di commercio ?); va presentato agli uff. inail

    Sulla base di quanto detto sopra non obbligatoria e non necessaria

    @vanguard2000 said:

    1. Iscrizione partita iva presso ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate:
      Si predispone il modulo AA9/8 in due copie. su tale modello è possibile indicare eventuali regimi fiscali particolari (es. nuove iniziative, ecc.)

    Si presenta in doppia copia ed è possibile effettuare la scelta per il regime fiscale agevolato o dei minimi

    @vanguard2000 said:

    3)Presentazione modello I1 al registro delle imprese (presso camera di commercio) con marca da bollo da 14.62 + fotocopia c.i.;
    in quante copie va presentato ? se ci si iscrive alla sezione artigiani va presentato comunque? è legato esclusivamente ad artigiano che commercializzi anche beni e servizi ?

    Il modello va presentato se si intende operare in regime di impresa e va comunque presentato se si operar nel campo del commercio (fornitura beni). Va presentato in unica copia ma è sempre bene effettuare una fotocopia di quello che si presenta.

    @vanguard2000 said:

    1. modello di richiesta iscr. albo artigiani provinciale, specifico per ogni regione, da presentare sempre in camera di commercio. in quante copie?

    No per la motivazione di cui sopra

    @vanguard2000 said:

    1. iscrizione all'inps. Avviene automaticamente con l'iscrizione agli artigiani?
      O bisogna presentare modulistica idonea agli uffici inps ?

    Se ci si iscrive alla CCIAA sarà direttamente l’INPS nel leggere gli archivi della CCIAA a procedere all’iscrizione.
    Nel caso in cui si tralasci l’attività di fornitura e si ritiene di essere un lavoratore autonomo sarà sua cura dover presentare il modello di iscrizione alla Gestione Separata INPS.

    @vanguard2000 said:

    Questo è l'iter di iscrizione di una ditta individuale, con diversi nodi da ancora da sciogliere.

    Spero in qualche chiarimento , magari da chi ci ha già ❌x:x!!!!

    Ciao a tutti e buona giornata!!

    Disponibile per altri chiarimenti.


  • Bannato User Attivo

    @rafely said:

    Scusa se intervengo nella tua discussione.
    Il mio dubbio è proprio questo: si può emettere fattura per la fornitura di hardware aprendo attività con codice ateco 62.01.0 o si deve dichiarare anche il commercio al dettaglio (codici ateco 47)?

    Se la vendita è occasionale può avvenire altrimenti occorre adoperarsi come codice e come procedura amministrativa anche per l'attività di commercio.


  • User Newbie

    Alcune precisazioni:

    1. sicuramente dovrò inquadrarmi nell'attività d'impresa, e questo per due ragioni: sin da subito vi sarà organizzazione di beni e servizi; in futuro diventerà ancora maggiore il ricorso a risorse organizzate

    2. io ero convinto che l'aspetto artigianale rispecchiasse al meglio l'attività che ho esposto: creare applicativi informatici "sartoriali" per migliorare la logistica e la gestione aziendale, e l'accesso di quest'ultima alla rete attraverso la creazione di siti; in sostanza, la maggior parte del tempo e delle risorse è rivolta alla creazione di codice ed attività di webmaster.

    3. relativamente al commercio "occasionale": nel mio caso, si tratterebbe di eventuale fornitura di periferiche di input necessarie a specifiche applicazioni; l'acquisto di stampanti e personal verrebbe gestito dall'azienda.
      Credo quindi si tratterebbe commercio sporadico, 5/10 vendite all'anno, di importo unitario dai 500 ai 2000 euro.

    4. suggerivi l'inquadramento come impresa di servizi: quale sarebbe secondo te il codice ateco più indicato per un'attività del genere?; non è preponderante la creazione e produzione manuale non in serie, rispetto al commercio o ai servizi ? ( io identifificherei il prestatore di servizi come chi ti elabora dei dati, che ti trasporta delle cose, chi ti fa le pulizie, ecc.; non è escluso che sia però completamente fuori strada.....)!!

    Grazie per i chiarimenti al post precedente !


  • User Newbie

    x Rafely
    La risposta te l'ha già data [email protected]_il commercialista più veloce che c'è-

    Per il tuo post nella discussione che ho aperto, guarda che la partecipazione è la regola, anche quando si tratta di ulteriori domande .... le domande obbligano a ragionare più delle risposte, e spesso aiutano chi si prende l'impegno di rispondere di economizzare si testo .... o no ?