• User Newbie

    canone locazione e spese accessorie

    Un saluto a tutti gli amici del forum,
    volevo dissipare un mio dubbio.............
    Su un contratto di locazione ad uso transitorio si legge:
    Il canone


  • User Newbie

    Chiedo scusa per l'interruzione involontaria........
    I legge, dicevo:
    "Il canone annuo è determinato in Euro tremila/00.
    Inoltre è pattuita la somma di Euro 50/00 per ogni mese per oneri condominiali, riscaldamento, acqua nettezza urbana e energia elettrica, quest'ultima nei limiti del normale consumo, salvo conguaglio."
    Volevo sapere se tutto ciò è corretto e quale somma bisogna dichiarare ai fini dell' imposta di registrazione e della denuncia dei redditi.
    Grazie.


  • Bannato Super User

    per imposta devi considerare solo il canone di locazione annuo


  • Super User

    @qwertyu said:

    Chiedo scusa per l'interruzione involontaria........
    I legge, dicevo:
    "Il canone annuo è determinato in Euro tremila/00.
    Inoltre è pattuita la somma di Euro 50/00 per ogni mese per oneri condominiali, riscaldamento, acqua nettezza urbana e energia elettrica, quest'ultima nei limiti del normale consumo, salvo conguaglio."
    Volevo sapere se tutto ciò è corretto e quale somma bisogna dichiarare ai fini dell' imposta di registrazione e della denuncia dei redditi.
    Grazie.

    Ai fini reddituali va dichiarato l'85% del canone di locazione (se superiore alla rendita catastale rivalutata del 5%) rapportato alla % e ai mesi di possesso.
    Ai fini dell'applicazione dell'imposta di registro va considerato il canone annuo.
    Saluti.


  • Bannato User Attivo

    @fabioalessandro said:

    per imposta devi considerare solo il canone di locazione annuo

    In linea generale è così.
    Si consideri, tuttavia, che alcuni sportelli dell'Agenzia delle Entrate considerano invece nel computo dell'imposta anche gli importi per le spese condominiali per come indicati considerando tale importo come cauzione e quindi da assoggettare ad imposta.

    Non condivido l'operato di tali sportelli ma può capitare.


  • User Newbie

    Grazie dei chiarimenti.
    In definitiva devo sperare in un "accoglimento benevolo" dell'Ag.Ent.


  • User

    @Rubis said:

    Ai fini reddituali va dichiarato l'85% del canone di locazione (se superiore alla rendita catastale rivalutata del 5%) rapportato alla % e ai mesi di possesso.
    Ai fini dell'applicazione dell'imposta di registro va considerato il canone annuo.
    Saluti.

    Scusate non mi è chiaro. L'amico qwertyu percepisce 3000 €/anno come canone di locazione e 600 €/anno (50 €/mese x 12 mesi) come rimborso delle spese accessorie. Chiedo i seguenti chiarimenti:

    1. ai fini IRPEF è sbagliato quello che ho sempre creduto ossia che le imposte sul reddito siano applicate solo sui 3000 € del canone? perche? Qual'è la fonte normativa?
    2. Da dove deriva quella percentuale dell'85%?
    3. L'imposta di registro è applicata sui 3000 € oppure su 3000€+600€?
    4. In tutto questo discorso cosa cambia se io ometto nel contratto il termine "salvo conguaglio"? Nel mio caso la cifra a copertura degli oneri accessori sarebbe fissa ed indipendente dai consumi siano essi in eccesso che in difetto.
      Grazie a tutti e agli amici che vorranno chiarirmi tali aspetti.

  • User Attivo

    Salve, proviamo a rispondere...
    1)no non è sbagliato, l'irpef si applica solo sul canone;
    2) da qualche anno non è più l'85% ma il 95%. Infatti a partire dall? 01/01/2013 per il regime di tassazione ordinaria dei canoni di locazione dei fabbricati (art. 37 co. 4-bis, TUIR) si riduce dall?attuale 15% al 5% la percentuale di deduzione forfettaria dei redditi prodotti dalla locazione degli immobili;
    3) sui 3.000;
    4) non cambia niente, purché sia indicato nel contratto a che titolo sono dovuti quegli oneri ulteriori rispetto al canone.


  • Super User

    Io prenderei un foglio, ci segnerei TUTTO quanto incassato poi indicherei le spese (congruamente documentate) e farei la sottrazione.