• User

    Aprire partita IVA da blogger

    Salve,
    guadagnando meno di 5000€ all’anno da blogger, ha senso aprire una partita IVA? Quali sono i costi previsti per dei guadagni così bassi e quali invece se si superano i 5000€ annui (“coperti” anche dalla prestazione occasionale)?

    Vorrei sentire le vostre esperienze in base all’argomento.


    G 1 Risposta
  • Super User

    @vogricpeter

    Buongiorno, se il lavoro è svolto continuamente si deve aprire partita iva si rischiano sanzioni e contestazioni un caso contrario (ci sono tanti casi su internet).

    Dunque se fai 1-2 prestazioni l'anno puo andare bene la prestazione occasionale, se ne fai un numero maggiore rischi la contestazione che il tuo è un lavoro continuativo e dunque necessaria la partita iva e poi tocchera a te trovare un tributarista pagarlo (costano tanto) e difenderti e probabilmente perderai il ricorso e pagherai anche le spese legali,

    Aprendo partita iva come regime forfettario probabilmente pagheresti meno rispetto la prestazione occasionale dove ti trattengono il 20% e non sei neppure in regola col fisco per abitualita.

    Se sei nuova attivita aprendo partita iva come forfettario pagheresti il 5% di tasse per i primi 5 anni + inps (se sei azienda paghi 3600 euro circa l'anno ma puoi richiedere la riduzione a 2600 euro l'anno circa) se sei inquadrato come professionista paghi di inps il 25,72 %.

    Ovviamente quando hai partita iva non ti trattengono piu il 20% di ritenuta d'acconto e la incassi che userai per pagare le tasse autonomamente.

    Il mio si intende un parere personale, il comportamento fiscale da adottare lo dovrai concordare col tuo esperto fiscale.

    Un Saluto


    vogricpeter 1 Risposta
  • User

    @guadagnaeuro Perdonami se rispondo solo ora e grazie per i chiarimenti.

    Sapresti dirmi all’incirca quanto mi costerebbe una partita IVA all’anno se riesco a guadagnare comunque meno di 5.000€?


    G 1 Risposta
  • Super User

    @vogricpeter

    Dipende se sei inquadrato come commerciante o come professionista e se aderisci p meno al regime forfettario.

    Se aderisci al regime forfettario come professionista pagherai poco piu della ritenuta d'acconto che non ti tratterranno piu, e sarai in regola.

    Saluti


    vogricpeter 1 Risposta
  • User

    @guadagnaeuro Pensavo di aprire una P.IVA in regime forfettario per svolgere il mio lavoro da blogger. Se ho capito bene attualmente con prestazione occasionale vengo pagato con il 20% di tasse. Con P.IVA non mi toglierebbero niente, ma dovrei pagare il 5% per i primi 5 anni in regime forfettario e poi il 15%, giusto?

    È facile gestire una P.IVA da soli? Ho visto che per l’apertura basta compilare un modulo e registrarsi al sito del fisco. Poi dovrei solo versare il 5% o il 15% di tasse. È possibile fare queste operazioni da solo senza spendere denaro dal commercialista? Ci sono ulteriori costi fissi da pagare?


    G 1 Risposta
  • Super User

    @vogricpeter

    hai informazioni errate, non è per niente facile gestire da solo una partita iva.

    Oltre al 5% hai il 25,72% di inps (se apri come professionista, se apri come commerciante hai 3700 euro ogni anno da pagare di inps fissa + eventuali percentuali) e anche gli acconti (si pagano 2 anni insieme in pratica) dunque è complesso il calcolo.

    Inoltre se lavori con aziende Europee (Google Adsense ed altri) servono altri adempimenti come Intrastat.

    Non sono argomenti semplici da capire e ne da gestire da soli.

    Saluti