• User Newbie

    Dubbio comunicazione intrastat

    Buonasera,
    un libero professionista rientrante nel regime dei minimi (98/2011) acquista online alcuni oggetti dall'estero senza utilizzare la P.Iva in quanto non intenzionato a dedurre tali spese. Se questi oggetti vengono utilizzati ad uso personale è tenuto a comunicarli tramite intrastat? E nel caso in cui venissero utilizzati per la professione?

    Vi chiedo scusa per la confusione e vi ringrazio in anticipo.
    Cordiali saluti.


  • Bannato Super User

    Buonasera @Alberello

    Se nella fattura di acquisto non è indicata la sua partita iva e le hanno addebitato IVA si considera acquisto da privato e dunque non sara necessario ne integrare iva entro il 16 del mese successivo e neppure presentare gli elenchi intrastat in quanto gia nella fattura le addebitano iva.

    Diversamente quando acquista in Europa e comunica la sua partita iva abilitata al vies non le addebitano iva in fattura e dunque in questo caso dovra integrare iva entro il 16 del mese successivo e presentare modello intrastat.

    E' sottinteso che gli acquisto come privato (senza indicazione della partita iva in fattura) non sono deducibili dal reddito di impresa.

    Un Cordiale Saluto


  • Super User

    ***E' sottinteso che gli acquisti (omiss.) (senza indicazione della partita iva in fattura) non sono deducibili dal reddito di impresa.


    Non sarei totalmente dello stesso parere ... in linea di principio si ma alcuni tipi di acquisti sono comunque deducibili (in toto od in parte) non é detraibile l'IVA ovviamente. Le regole prevedono l'inerenza della spesa all'attività e non necessariamente la forma del giustificativo. Parere personale si intende, l'ultima parola spetta al proprio commercialista .... ops .. meglio dire la penultima ... l'ultima spetta al giudice tributario :giggle:


  • User Newbie

    Ora è tutto più chiaro! Vi ringrazio entrambi per la disponibilità e vi auguro un buon proseguimento di giornata.
    Cordiali saluti.