• User Newbie

    Problema con disdetta contratto H3G

    Salve a tutti,

    Il mio problema è, come per molti altri, relativo ad una disdetta di un contratto H3G:
    quasi 3 anni fa (verso ottobre 2010) ho aperto un contratto di utenza telefonica in un negozio a Verona, poco dopo chiuso, per un abbonamento con la 3.
    Il problema è che al tempo usavo un telefono BlackBerry che non supporta l'UMTS, e interrogato a riguardo, l'addetto alle vendite del negozio mi ha assicurato che la rete avrebbe funzionato comunque bene grazie ad un fantomatico appoggio alle linee TIM.
    Nonostante il mio scetticismo (che avrei fatto bene ad assecondare) la fiducia nella buona fede del negoziante e l'offerta molto vantaggiosa mi hanno fatto comunque firmare il suddetto contratto.
    Dopo qualche giorno di rete assente mi sono recato di nuovo nel negozio a chiedere delucidazioni, credendo ci fosse stato un ritardo nell'attivazione o qualcosa del genere.. fatto sta che la rete risultava attivata e il telefono effettivamente non prendeva. Impossibilitato all'uso ho deciso quindi di chiudere il contratto, facendo presente al commesso che non avrei pagato la disattivazione per un servizio che non c'è mai stato, mi è stato risposto qualcosa come "io non ci posso fare niente mi dispiace ne devi parlare con loro".
    A quel punto, dopo aver ricevuto la bolletta del primo mese(!!!) e la fattura della disdetta, ho mandato una raccomandata alla sede legale H3G specificando la mia situazione e mettendo in chiaro che non avrei pagato una disdetta per un servizio per il quale ero stato effettivamente "truffato".
    Lo so che avrei dovuto rivolgermi subito a un avvocato o farmi firmare qualcosa dal commesso, ma fatto sta che non avendo più ricevuto né richieste di pagamento né risposte dalla H3G ho lasciato cadere la cosa credendo, molto ingenuamente, che la mia lettera avesse fatto il suo lavoro.
    Ora, a distanza di più di due anni, si è fatta sentire una agenzia di recupero crediti (GeRi) che con numerose telefonate e lettere controfirmate da avvocati etc. mi intima a pagare il debito ovviamente aumentato del 70-80% da spese e more varie.
    Il mio problema è che, non avendo notizie per più di due anni, mi sono disinteressato alla faccenda e ora non riesco a ritrovare né il contratto firmato né la ricevuta della raccomandata, inoltre non saprei proprio come muovermi a riguardo non esistendo più il negozio di riferimento.
    Sono spacciato o ho qualche speranza? mi sembra assurdo dover sborsare 300€ per una finta truffa del genere

    edit: Fortunatamente ho almeno trovato le condizioni di contratto
    tre.it/assistenza/servizio-clienti/procedure-documenti/documenti/condizioni-di-contratto

    Grazie per eventuali risposte,

    Lorenzo


  • User Newbie

    nessuno? 😞


  • Super User

    Quanto dovresti in tutto secondo loro?


  • User Newbie

    @criceto said:

    Quanto dovresti in tutto secondo loro?
    comprese more e spese legali varie siamo intorno ai 250?, partendo da 150 circa

    l'ultima bolletta però era la "messa in mora" ed'è scaduta da un bel po', quindi ora sarei direttamente nelle mani degli avvocati della H3G.. chissà se faranno un decreto ingiuntivo o altro


  • Super User

    Un tentativo potresti farlo ...
    Se gli importi addebitati non erano dovuti, avresti dovuto contestarli tutte entro le date di scadenza e quanto pare lo hai fatto.
    Ora è un poco tardi ma ti conviene comunque inviare la contestazione dell'addebito specificando che ti renderai disponibile a pagare solo quanto effettivamente dovuto in funzione d quanto ricevuto come prestazione, ovvero nulla, citando la raccomandata a suo tempo inviata e rimasta senza risposta.
    Farai presente che se non riceverai risposta entro 15 gg dal ricevimento della raccomandata, ti rivolgerai al Corecom della tua regione per attivare il tentativo di conciliazione per vedere rispettati i tuoi diritti.

    Per il momento procedi cosi e attendi una loro mossa.

    Scaduti i 15 giorni ne riparliamo.

    In ogni caso, secondo me, per quella cifra non dovrebbe succedere nulla.


  • User Newbie

    @criceto said:

    Un tentativo potresti farlo ...
    Se gli importi addebitati non erano dovuti, avresti dovuto contestarli tutte entro le date di scadenza e quanto pare lo hai fatto.
    Ora è un poco tardi ma ti conviene comunque inviare la contestazione dell'addebito specificando che ti renderai disponibile a pagare solo quanto effettivamente dovuto in funzione d quanto ricevuto come prestazione, ovvero nulla, citando la raccomandata a suo tempo inviata e rimasta senza risposta.
    Farai presente che se non riceverai risposta entro 15 gg dal ricevimento della raccomandata, ti rivolgerai al Corecom della tua regione per attivare il tentativo di conciliazione per vedere rispettati i tuoi diritti.

    Per il momento procedi cosi e attendi una loro mossa.

    Scaduti i 15 giorni ne riparliamo.

    In ogni caso, secondo me, per quella cifra non dovrebbe succedere nulla.
    capisco, purtroppo ho il sospetto che il contratto preveda uno specifico iter di contestazione che non ho rispettato al momento di disdire il contratto... avendo appunto fatto la disdetta loro possono rispondermi che il debito è quello (per lo meno) della disdetta.. proverò comunque a mandare questa raccomandata...c'è qualche accortezza particolare da rispettare nel scriverla o posso andare di creatività? al limite cercherò su google "scrivere raccomandata di contestazione addebito" 😄

    grazie mille delle risposte!!!
    Lorenzo


  • Super User

    Vai sulla "creatività", non è poi così importante cosa ci scrivi bensì il fatto di scrivere.