• User

    multa che ritengo errata - contestazione possibile?

    Oggi: 04/03/2013, mi sono trovato sul parabrezza della mia auto un preavviso di accertamento violazione al codice della strada nel quale mi si contesta un infrazione di sosta in località vietata. Io ho parcheggiato (per altro insieme a tante altre macchine che la multa non l'hanno avuta), in una via così caratterizzata:
    -Doppio senso di circolazione
    -cartello di divieto di sosta posto dai 5 ai 7 metri circa davanti alla mia auto, PRIVO delle freccie indicatrici di inizio/fine, rivolto nel verso opposto alla mia visuale di parcheggio che, seppur a sinistra rispetto al senso di marcia della strada a doppio senso non è stato l'oggetto della contestazione

    • ad inizio strada non è presente alcun cartello di inizio divieto di sosta o similari, l'unico cartello di divieto di sosta presente nel lato dove ho parcheggiato è quello del secondo punto

    La mia domanda, oltre ad essere se la multa è ricorribile in modo vittorioso, è se (naturalmente nel caso in cui l'infrazione non ci sia e quindi la multa sia sbagliata) si può richiedere una condanna dell'agente della polizia municipale che mi ha fatto la multa per abuso di potere adducento una palese infondatezza dell'infrazione che mi è stata contestata, o in alternativa il risarcimento dei danni per il disturbo arrecatomi.

    Grazie e cordiali saluti.


  • Super User

    Ciao goldenfox.
    Non si può chiedere la condanna dell'agente e anche le spese legali saranno compensate.
    Per risponderti circa la fondatezza si dovrebbe vedere lo stato dei luoghi...


  • Super User

    Intanto chiedi l'autotutela, poi si vedrà.


  • User

    Le spese possono essere anche messe a carico dell'amministrazione procedente. Il risarcimento del danno per abuso di potere presuppone l'esistenza del danno..nel tuo caso qual'è?