• User

    Diffamazione (?) su Facebook

    Mi sono accorta solo da qualche giorno di un post offensivo che mi riguarda pubblicato su Facebook a giugno. Per vederlo bisogna cliccare sulle foto del diario e l' unica foto che appare (su più di 40) è proprio quella relativa a questo post. C' è la foto di uno zombie o non so cosa e nel titolo è scritto il mio nome seguito da "La Pazza". Che si riferisca a me è sicuro al 100%, anche se non appare il mio cognome. Il mio però non è un nome comune, quindi se per esempio uno scrive su FB "Genoveffa La Pazza" è chiaro che si riferisce all' unica Genoveffa che conosce. Per questo e altri motivi che non sto spiegare sono sicura che l' offesa è rivolta a me. Quando disturbi dicendo verità scomode certa gente non sa fare altro che darti della pazza con chi gli fa comodo nel tentativo di toglierti credibilità, ma se fossi veramente pazza avrei fatto qualche pazzia e questa guerra si sarebbe già risolta da un bel pezzo (non sono sicura che la mia lucidità sia stata positiva). Avrei voglia di fargliela vedere io una vera pazza....
    Quello che vorrei sapere è: si può agire legalmente (e come?) anche se non è riportato il mio cognome, ma si può dimostrare senza ombra di dubbio che l' offesa si riferisce a me? Chiaramente vorrei che questo post fosse cancellato, ma vorrei anche cogliere l' occasione per ricambiare due denunce che mi sono stata fatte (talmente assurde che non ritengo di dovermene preoccupare) e una minaccia di querela. Posso querelare anche la persona che ha commentato il post prima con una lunga risata scrivendo una sfilza di "ah" e poi aggiungendo un "troppo bella!!!"?


  • User Attivo

    Buonasera Glorinha, cosa intendi con "vorrei anche cogliere l' occasione per ricambiare due denunce che mi sono stata fatte (talmente assurde che non ritengo di dovermene preoccupare) e una minaccia di querela." ??? Cioè quella che ha pubblicato la foto dello zombie ti aveva già denunciato in precedenza 2 volte e minacciato di querelarti?


  • Super User

    "si può dimostrare senza ombra di dubbio"

    Ponderare molto bene su questa affermazione ... prima di dar seguito rivolgersi ad un legale per sapere se è "senza ombra di dubbio" anche per la legge.


  • User

    @criceto: proprio per questo ho chiesto qui, per sapere anche se si può procedere pur non essendoci il cognome (e lui probabilmente non l' ha scritto apposta per evitarsi rogne legali).

    @magic.box17: sì, e la minaccia di querela è proprio del periodo in cui ha pubblicato il post. Chiamala coincidenza... Vedendo che non riusciva a spaventarmi si è sfogato così. Non doveva permettersi di fare una cosa così perché io non gli ho mai fatto nessuna offesa pubblica su internet (né a lui né a nessun altro) e se qui c' è un malato mentale quello è lui (e si può provare: sua madre è schizofrenica e lui è bipolare o qualcosa di simile).
    Intanto mi sono accorta che il post è visibile anche cliccando semplicemente sull' anno 2012. Fra i pochi post che appaiono c' è anche quello che mi riguarda.


  • User Attivo

    Io ho aperto una discussione in questo forum relativa ad ingiuria su facebook( se vuoi vai a vederla); da quanto ho capito da quello che mi hanno detto gli altri utenti del forum andare a fare una denuncia per diffamazione/ingiuria su facebook richiede tanto tanto tempo e anche soldi qualora non dovessi vincere la causa. Quindi puoi fare la denuncia però tieni in considerazione queste cose.
    Fossi in te risolverei personalmente la questione parlando con questa persona chiedendole di togliere quell'immagine e di scusarsi.


  • Super User

    Ciao Glorinha.
    Per essere penalmente rilevante, l'affermazione non deve essere percepita da te come diretta alla tua persona, ma deve essere percepita da altri in tal senso.
    Quindi se tra gli "amici" questa persona ha conoscenti comuni si può concludere che è rilevante.
    Ma, secondo me, vista l'affermazione, sinceramente non ne vale la pena querelare... ignora...è la miglior risposta.


  • User

    Grazie per le risposte, ma sono risposte date da chi non sa niente di questa situazione che non sto a spiegare perché è una faccenda molto personale ed è anche una di quelle situazioni (assurde) in cui bisogna trovarsi per poterle capire. Posso solo dire che fra me e questo individuo c' è una guerra che va avanti dal 2010 e che con lui non si può assolutamente ragionare (altrimenti non saremmo arrivati a questo punto) e che è di una cattiveria rara. Se fosse stato per me la questione si sarebbe potuta risolvere subito facilmente e pacificamente più di due anni fa e poi con un individuo del genere non avrei più voluto averci niente a che fare, ma lui ha preferito fare il guerrafondaio quale è e siamo arrivati a livelli di odio che non avrei mai potuto immaginare. Ora ho capito come nascono e vanno avanti le guerre...
    So i casini che comporta fare una querela, infatti lui ha solo minacciato di querelarmi senza passare ai fatti (pensava di spaventarmi, ma evidentemente non ha ancora capito con chi ha a che fare). Penso che mi converrebbe passare al contrattacco ricambiando il suo gesto con qualcosa di simile, anzi di molto peggio, e usare questa sua offesa per avere un' attenuante nel caso questo mi procurasse rogne legali (anche se dovesse cancellare questo post da Facebook io l' ho stampato e posso dimostrare di aver risposto ad una sua provocazione). In effetti se devo avere spese e problemi legali preferisco che siano per difendermi, ma almeno togliermi qualche soddisfazione... Ormai ho capito che questa è una guerra che finirà solo se e quando ci sarà un vincitore e un vinto, forse. Il problema è combattere senza commettere atti illegali.
    Con le due denunce che ha sporto contro di me ha cercato ridicolmente di farmi passare dalla parte del torto, ma se i carabinieri non gli hanno riso in faccia gli hanno riso alle spalle!

    @magic.box17: come vedi il tuo caso è completamente diverso dal mio. Beato te se ti preoccupi per una stupidata simile! Vuol dire che non hai veri problemi di cui preoccuparti. Ora non siamo neanche liberi di dire quello che vogliamo ad una persona in privato? E' semplicemente assurdo. Io devo almeno essere libera di dire tutto quello che voglio a chi voglio senza preoccuparmi di eventuali conseguenze (soprattutto se dico la verità!). E questa ragazza per aver minacciato di querelarti probabilmente ha grossi problemi di autostima (ma è ancora molto giovane e deve maturare). E figuriamoci se querela veramente uno che non conosce e del quale ormai non le frega niente! E se per assurdo ti querelasse che condanna pensi che ti darebbero? Sarebbe tutta una buffonata perché non hai commesso nessun vero reato. Se uno mi desse della cessa mi chiederei che razza di gusti ha, se ha bisogno di andare dall' oculista e penserei anche che non sa quello che si perde! E la mia autostima rimarrebbe intatta.


  • User Attivo

    Buonasera glorinha..Come hai detto tu le spese legali sono notevoli e non avresti neanche la certezza matematica che tu vinceresti in caso si andasse a processo. E poi un fattore da non tralasciare è il tempo, tutta questa questione si concluderà se va bene fra 2 o 3 anni nella migliore delle ipotesi.

    Per quanto riguarda il mio caso è veramente assurdo.Ahimè questa ragazza non è cosi giovane e non deve maturare, ha 25 anni e pensava di trovare l'uomo della sua vita in un sito di incontri. Il reato è comunque quello di ingiuria mezzo internet, e qualora mi denunciasse ( se io non riesco a dimostrare che stavo scherzando come effettivamente era) vincere e sarei costretto a pagarla rovinandomi la fedina penale.

    Tornando a te non conosco il rapporto che hai con questa persona ma se è veramente impossibile trovare la soluzione face to face, e la cosa ti ha veramente ferito procedi pure legalmente, tenendo sempre presente però i TEMPI e l'eventuale DENARO da impiegare.