• User Newbie

    Non mi hanno versato l'irpef

    Salve,
    vorrei sottoporre agli esperti la mia situazione...
    Considerando che non sono proprio bravo in materia fiscale mi è successo che quest'anno il mio commercialista mi ha notificato che durande la dichiarazione dei redditi si è reso conto che l'anno scorso (2011) un'azienda per la quale ho lavorato con un contratto a progetto non mi ha versato l'irpef con la consegunza che ora mi ritrovo a dover dare allo stato circa 1700euro (soldo più e non in meno) ...

    Ho contattato l'azienda in questione la quale mi ha risposto che non ha versato l'irpef perchè ero a credito... ma mica se ne doveva interessare lei di questa cosa?

    Ora mi domando... posso fare causa all'azienda in questione e in tal caso quante sono le possibilità di vincere la causa?

    Ringrazio in anticipo,
    Marco.


  • Super User

    Ciao Utet, Benvenuto nel Forum GT.
    Francamente i motivi addotti dall'azienda mi appaiono, a dir poco, pretestuosi. La circostanza che devi all'Erario 1700 Euro (da escludere le sanzioni) depone che a credito non eri. In ogni caso non sta alle aziende decidere quando e se adempiere agli obblighi fiscali.
    Dovresti diffidare l'azienda stessa chiedendo di fornirti la documentazione corredata da motivazione sottoscritta dal legale rappresentante a giustificazione e fondamento della condotta tenuta.
    In seguito, con il parere anche di un commercialista che potrà verificare se costori hanno agito legittimamente, potrai decidere se fare causa all'azienda in ristoro del danno arrecatoti oppure se opporti alla pretesa del fisco.
    Ovviamente la diffida a fornirti quanto richiesto deve concedere termini brevissimi (massimo 3 giorni dal ricevimento della raccomandata a/r)


  • User Newbie

    @giurista said:

    Ciao Utet, Benvenuto nel Forum GT.
    Francamente i motivi addotti dall'azienda mi appaiono, a dir poco, pretestuosi. La circostanza che devi all'Erario 1700 Euro (da escludere le sanzioni) depone che a credito non eri. In ogni caso non sta alle aziende decidere quando e se adempiere agli obblighi fiscali.
    Dovresti diffidare l'azienda stessa chiedendo di fornirti la documentazione corredata da motivazione sottoscritta dal legale rappresentante a giustificazione e fondamento della condotta tenuta.
    In seguito, con il parere anche di un commercialista che potrà verificare se costori hanno agito legittimamente, potrai decidere se fare causa all'azienda in ristoro del danno arrecatoti oppure se opporti alla pretesa del fisco.
    Ovviamente la diffida a fornirti quanto richiesto deve concedere termini brevissimi (massimo 3 giorni dal ricevimento della raccomandata a/r)

    La ringrazio della rapida e cortese risposta.


  • Super User

    Piano!
    Intanto bisogna vedere e capire cosa si intende per "non hanno versato l'IRPEF"
    Questa benedetta IRPEF è stata trattenuta da tale azienda? se si si tratta di un reato.
    Se non è stata trattenuta ma pagata direttamente all'autore del post il problema è esclusivamente fiscale e l'azienda potrà essere sanzionata dall'ADE ma non si ha alcun danno, anzi! si è goduto per parecchi mesi di una somma che si sarebbe dovuto "anticipare" al fisco.
    Quindi attendiamo una risposta per poter suggerire la linea di azione.


  • Super User

    Circa l'Irpef non è sempre reato. c'è una soglia di punibilità. L’art. 1, comma 441, della legge Finanziaria 2005 ha reintrodotto il reato di omesso versamento di ritenute certificate. Se il sostituto d’imposta non versa, entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale, le ritenute risultanti dalla certificazione rilasciata ai sostituiti si prevede la reclusione da sei mesi a due anni. La sanzione della reclusione scatta se l’omissione del versamento delle ritenute certificate è superiore a 50.000 euro per ciascun periodo d’imposta.
    Comunque senza una risposta dell'azienda e, se ben motivata, una verifica di un consulente fiscale, non è possibile capire a chi spetta la legittimazione passiva.


  • User Attivo

    Mi gioco un caffè che il "non mi hanno versato l'irpef" è dovuto alla richiesta e alla conseguente applicazione delle detrazioni IRPEF... 😉

    Comunque appoggio in pieno quanto detto da criceto, aggiungo che per darti un parere certo al 100% dovresti fare una scansione del cud CANCELLANDO TUTTI I RIFERIMENTI DELL?AZIENDA E I TUOI PERSONALI e postarla, solo così sarà possibile fornirti adeguata risposta.


  • User Attivo

    @Giurista

    La tua tesi è corretta, ma il mancato versamento dell'IRPEF non si verifica dal cud... 😉

    Come dicevo pocanzi, al 99,99% si tratta di non aver effettuato ritenute IRPEF (desumibile dal cud) e non di mancato versamento di ritenute certificate (assolutamente NON desumibile dal cud).


  • Super User

    Ciao Bufala.
    Io infatti non mi sono riferita specificamente ad un modello piuttosto che un altro...Bensì richiedere all'azienda tutta la documentazione nonchè dichiarazione motivata (ovviamente sottoscritta dal legale rappresentante) a sostegno della sua condotta la quale andrà verificata dal commercialista (sia sotto il profilo della completezza della documentazione sia sotto il profilo fiscale).
    Solo a quel punto si potrà stabilire contro chi agire in giudizio nonchè la legittimazione passiva.



Descrizione: