• User

    Affitto immobile tramite agenzia

    Buongiorno,
    Vorrei proporvi un caso che riguarda l'affitto di un immobile tramite agenzia immobiliare.
    Io ho visto l'immobile la prima volta con il padrone di casa e l'agente immobiliare dell'agenzia tramite la quale ho saputo dell'immobile in questione.
    Poi a causa della maleducazione dell'agente immobiliare ho contattato il padrone dell'immobile per conto mio per discutere del contratto d'affitto privatamente.
    Sono poi venuto a conoscenza che avendo già avuto a che fare con l'agenzia, non potrei più fare un contratto privatamente senza pagare un'eventuale provvigione all'agenzia.

    Non so se queste informazioni sono corrette o c'è un'eventuale "scappatoia" per non avere più a che fare in nessun modo con l'agenzia.
    Ne sapete qualcosa in più?


  • Super User

    Ciao, Hahn. Basta che la presenza dell'agente e la sua attività siano una delle cause che portano alla conclusione dell'affare per far sorgere il diritto alla provvigione.


  • User

    La presenza dell'agente e la sua attività (e il modo di svolgerla) rischiano però di essere la causa della non conclusione del contratto.
    Comunque basta la sua presenza fisica a vincolarmi all'agenzia?
    Io non ho firmato niente, nessuna proposta e nessun contratto.


  • Super User

    Non è indispensabile che vi siano contratti scritti anche se consigliabile per l'agente. La mediazione è andata a buon fine nel senso che ha posto in contatto le due parti al fine di concludere l'affare. Diversamente opinando si dovrebbe concludere per un arricchimento ingiusto ai danni del mediatore.
    Se però la condotta del mediatore è stata tanto grave da mettere a rischio l'affare stesso puoi sempre eccepirlo.


  • User

    Intanto grazie per l'aiuto, comunque spiego più nel dettaglio come sono andate le cose:
    Dopo aver visionato l'immobile l'agente ha cercato di metterci fretta a firmare la proposta, omettendo piccoli particolari come la provvigione che gli spettava da noi, il tutto in modo, a mio avviso, maleducato.

    Dopo questo colloquio gli abbiamo detto che non eravamo più interessati ad avere a che fare con l'agenzia a causa della qualità del servizio.
    Ci ha risposto che se avessimo concluso il contratto privatamente l'avrebbe scoperto e avrebbe avuto lo stesso la provvigione.

    Possibile che nè ora nè mai posso concludere il contratto per quell'immobile privatamente senza dover pagare la provvigione?


  • Super User

    Da quel che leggo è troppo poco per evitare il pagamento della provvigione. Non essendo stata stabilita tra le parti (e si assicuri che il venditore non l'abbia preventivamente stabilita...difficilmente un mediatore prende in carico un immobile senza stabilire la provvigione) la stessa sarà stabilita secondo gli usi (in genere il 3%).
    Purtroppo se eviterete di pagarla il mediatore potrebbe chiedervi anche le ulteriori spese legali e di visure varie cui andrebbe incontro causa il vostro inadempimento.


  • User

    La provvigione ci ha già detto che corrisponde a una mensilità.
    Comunque neanche nel caso in cui il proprietario conclude il contratto con un altra persona (privatamente o tramite agenzia), poi non so, dopo un anno lo rimette in affitto, io ormai sono vincolato a vita all'agenzia per quanto riguarda quell'immobile? Solo perchè ha fatto da mediatore una volta?


  • Super User

    Scusa, Hahn... hai ragione.. il 3% in caso di compravendita...per la locazione è una mensilità.
    Ma tu non sei l'aspirante conduttore?... come puoi essere vincolato a vita all'immobile?


  • User

    Non vincolato all'immobile, ma all'agenzia. Poi posso sempre lasciare perdere quell'immobile, questo lo so, ma se volessi affittare proprio quell'immobile sia adesso che fra 10 anni sarei sempre in debito di una provvigione con l'agenzia?
    Ti faccio un esempio: se fra 10 anni voglio affittare quell'immobile, ma lo faccio subito privatamente, devo comunque la provvigione all'agenzia? Nonostante me l'abbia mostrato 10 anni prima?
    Sei vincolato a vita con l'agenzia o solo per un limite di tempo?

    Abbi pazienza, non so se mi sono spiegato in modo decente.


  • Super User

    Ma no.. ovviamente.. basterebbe che l'immobile sia locato ad una persona e poi, una volta libero, a te...


  • User Attivo

    Secondo me, se proprio sei interessato a quell'immobile, lascia perdere la maleducazione del mediatore (strano, di solito sono fin troppo gentili e carini...) e pagagli sta mensilità...o magari fate un 50%-50% tra te e il proprietario. Oppure ancora chiedi al proprietario che paghi lui per te ... Sempre, ovviamente, accordandosi.

    Le spese di pubblicità, le consulenze (seppur maleducate), ecc. il mediatore le ha comunque affrontante... quindi ha diritto al compenso in caso di conclusione del contratto entro il termine del mandato.
    Poi che incassi da una parte o dall'altra credo che cambi poco per lui...l'importante è che incassi tutto il dovuto.

    Che sappia io, il proprietario può rimettere il contratto con l'agenzia per potersi gestire la vendita da solo; ma in tal caso deve appunto pagare all'agenzia le spese che essa ha sostenuto per pubblicità, ecc ecc.

    Con i tempi che corrono, secondo me, non vergognarti a chiedere al proprietario di farsi carico lui di questa incombenza ...


  • User

    Grazie per i chiarimenti.
    Sono d'accordo che l'agenzia va pagata per aver fatto pubblicità, quello che trovo assurdo è che la pubblicità la debba pagare chi la vede. Ma da quando? La pubblicità la paga chi la richiede, chi ha da pubblicizzare un prodotto, non chi la vede. Non trovate?


  • Super User

    Hahn ... sei solo/sola o in tale alloggio andrete ad abitare in compagnia?
    Se è così fai risultare altri ...
    Poi, se proprio ci tenete dopo alcuni mesi cambiate il contratto.
    Una doppia registrazione costa poco.

    "basterebbe che l'immobile sia locato ad una persona e poi, una volta libero, a te..." 😉


  • Super User

    In questo caso si parla di contratto simulato. Se il mediatore prova la simulazione ottiene una sentenza che dichiara la nullità del contratto..


  • Super User

    A questo punto si impone una domanda ... quanto deve durare tale contratto per non esporre al rischio?


  • Super User

    L'istituto della simulazione non attiene tanto alle modalità accessorie del contratto, quali la durata, ma, in particolare, alla volontà delle parti di contrarre. Nel caso da te prospettato la volontà è inesistente e quindi il contratto è affetto da nullità assoluta non sanabile. Non conta la durata.
    Quindi, se la locazione è a nome di Tizio ma del bene usufruisce Caio e si dimostra che Tizio e Caio hanno legami tra loro ed è interesse di Caio non rendere pubblica la reale locazione, il contratto sarà nullo.


  • User Attivo

    @Hahn said:

    Grazie per i chiarimenti.
    Sono d'accordo che l'agenzia va pagata per aver fatto pubblicità, quello che trovo assurdo è che la pubblicità la debba pagare chi la vede. Ma da quando? La pubblicità la paga chi la richiede, chi ha da pubblicizzare un prodotto, non chi la vede. Non trovate?

    La prassi è quella di richiedere una percentuale al venditore e una all'acquirente ... in caso di compravendita. Per gli affitti non so, ma credo sia la stessa cosa.
    Solitamente la percentuale maggiore è a carico di chi vende.

    L'agenzia, poi, non solo "pubblicizza" gli immobili ma si fa (o meglio, dovrebbe fare) intermediario tra le due parti per la trattativa e per i vari oneri ad essa connessi...quindi è naturale che ognuna delle parti gli debba un compenso.
    Questo, salvo diversi leciti accordi.


  • User

    Ho pensato anch'io alla soluzione proposta da criceto, ma come dice giurista potrebbe comportare dei problemi.
    Un'altra cosa che ho letto è che l'agenzia ha diritto alla provvigione solo se poi si conclude il contratto con condizioni simili a quelle proposte dall'agenzia.
    Cioè se invece dei 350? proposti in realtà concludo il contratto privatamente a un'altra cifra non devo niente all'agenzia?
    Se invece (mettiamo per ipotesi) che il padrone di casa propone un contratto di 1? al mese, la provvigione diventa di 1??


  • Super User

    A meno che non sia stata concordata una cifra prestabilita, la provvigione si paga secondo gli usi. Quindi, nel caso di vendita il 3% o un mese d'affitto sull'affitto concordato tra i contraenti.


  • User

    Ringrazio tutti per l'aiuto, se ci sono novità o ulteriori problemi vi farò sapere.