• User Newbie

    Come devo muovermi per recuperare il credito maturato

    Buonasera a tutti, mi chiamo Fabio e sono un libero professionista nel settore grafica e web.
    Mi rivolgo a voi per avere un consiglio in quanto sono incappato in una brutta situazione (come per altro ho visto essere già accaduto ad altri...:().

    Dal 2010 ho una collaborazione stabile di consulenza con una società.

    Da dicembre 2010 l'azienda è stata data in gestione ad un nuovo amministratore delegato; a partire da gennaio 2011, dietro sua richiesta verbale, ho suddiviso l'importo della consulenza in due fatture mensili, una intestata all'azienda "A" ed una intestata all'azienda "B" controllata dall'azienda "A".:x

    Le fatture intestate all'azienda "A" sono state pagate tranne quelle di aprile e maggio ed il 50% di una fattura di dicembre 2010; di contro tutte le fatture intestate alla'azienda "B" non sono state pagate.:gtsad:

    Ad oggi ho accumulato un credito nei loro confronti di circa 10000 euro...:crying: nonostante ripetuti solleciti effettuati a mezzo email ed anche personalmente, ho ricevuto soltanto tante promesse di pagamento del tipo "tra 15 giorni saldiamo tutto" oppure "entro fine mese paghiamo una metà e l'altra metà il prossimo mese".

    Lunedì 6, ormai esausto, ho inviato una email un po' più "decisa" rispetto alle precedenti dove il succo è che chiedo che mi venga saldato il tutto entro 10 giorni.

    Per tutta risposta l'amministratore delegato mi risponde dicendomi che intende incontrarmi "per discutere della fatturazione di maggio e delle eventuali future":bho:; l'appuntamento di martedì salta per incompatibilità di orari. Ho chiesto altri incontri senza ricevere alcuna risposta.
    Stasera ho scritto dicendo che domani mi presenterò presso la loro sede dove intendo avere un incontro con l'a.d.

    Detto questo, sono convinto che quei soldi non intende darmeli (ho saputo che il giochetto lo ha fatto anche con altri fornitori e consulenti come me); che io sappia l'azienda non è in procinto di chiudere in quanto hanno messo in cantiere nuovi progetti, dei quali facevo parte anche io.

    Secondo voi vale la pena intraprendere un'azione legale nei loro confronti per recuperare il credito? In caso affermativo sapete consigliarmi a chi rivolgermi a Milano per avere assistenza legale senza dover tirare fuori troppi soldi?

    Grazie a tutti per avermi "ascoltato" ed a chiunque voglia darmi qualche consiglio.

    Buona serata.:gthi:


  • Super User
    1. messa in mora mediante raccomandata (una per azienda) senza busta. elencante le fatture, i giorni di ritardo e gli interessi dovuti a norma di legge, dare un 15 giorni per il pagamento avvertendo che si passerà alla via legale con aggravio di spese in mancvanza di riscontro.
    2. scaduti i termini fare copia della fatture e dei libri contabili con le registrazioni relative (basta il registro IVA vendite), recarsi da un legale e far fare un decreto ingiuntivo a ciascuna delle ditte (non preoccuparsi per le spese tanto sono a loro carico)

    PS: io per 10.000 euro sono disposto a far scorrere il sangue!!


  • User

    @criceto said:

    1. messa in mora mediante raccomandata (una per azienda) senza busta. elencante le fatture, i giorni di ritardo e gli interessi dovuti a norma di legge, dare un 15 giorni per il pagamento avvertendo che si passerà alla via legale con aggravio di spese in mancvanza di riscontro.
    1. scaduti i termini fare copia della fatture e dei libri contabili con le registrazioni relative (basta il registro IVA vendite), recarsi da un legale e far fare un decreto ingiuntivo a ciascuna delle ditte (non preoccuparsi per le spese tanto sono a loro carico)

    PS: io per 10.000 euro sono disposto a far scorrere il sangue!!

    Quoto il collega in tutto, compreso il P.S.!!

    Mi permetterei di aggiungere che, per tutti quei soldi, hai atteso anche troppo!


  • User Newbie

    @criceto said:

    1. messa in mora mediante raccomandata (una per azienda) senza busta. elencante le fatture, i giorni di ritardo e gli interessi dovuti a norma di legge, dare un 15 giorni per il pagamento avvertendo che si passerà alla via legale con aggravio di spese in mancvanza di riscontro.
    1. scaduti i termini fare copia della fatture e dei libri contabili con le registrazioni relative (basta il registro IVA vendite), recarsi da un legale e far fare un decreto ingiuntivo a ciascuna delle ditte (non preoccuparsi per le spese tanto sono a loro carico)

    PS: io per 10.000 euro sono disposto a far scorrere il sangue!!

    Grazie per la risposta! Seguiro' il consiglio aspettando comunque i 10 giorni indicati nella mia email.

    Scusa l'ignoranza, ma il registro IVA vendite lo recupero dal mio commercialista, giusto? Comunque io, a parte una fattura di gennaio, ho emesso tutte le successive fatture con la dicitura: "IMPOSTA AD ESIGIBILITA' DIFFERITA AI SENSI DELL' ART, 7 DL 29/11/2008 ART, 185 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 29/01/2009 N. 2". C'entra qualcosa con il regitro IVA vendite?

    Con riferimento invece al P.S. ti assicuro che se dovessi seguire il mio carattere prenderei a testate quella "brava" persona...

    @Avv. Creaco said:

    Quoto il collega in tutto, compreso il P.S.!!

    Mi permetterei di aggiungere che, per tutti quei soldi, hai atteso anche troppo!

    Lo so... ma vedendo comunque che una parte delle fatture veniva pagata la mia speranza era che sarebbero stati rispettati anche i pagamenti delle altre fatture.

    Ora, in vista delle tasse da pagare, ho fatto un riassunto del credito e mi sono capottato sulla sedia!

    Grazie anche a te per la risposta


  • Super User

    Non preoccuparti, spiega al commercialista e lui saprà che documenti predisporre.


  • User Newbie

    Grazie mille