• User Newbie

    ritenuta d'acconto e lettera d'incarico

    Salve a tutti sono nuovo e ho un quesito per voi:
    il comune della mia città ha stipulato una convenzione con un associazione della quale sono socio. in base alla convenzione l'associazione si impegna a mettere a disposizione del progetto 7 suoi associati volontari che si impegneranno "a svolgere un?attività giornaliera di seguito specificata per un totale di 30 ore settimanali;"
    ora viene il mio dubbio:
    "Art.7- A titolo di rimborso-spese l?Amministrazione Comunale corrisponderà all?Associazione la somma mensile, onnicomprensiva di ? 800,00 per ciascun operatore; ?1.000,00 per l?autista; ?1.200,00 per il caposquadra; "

    ora essendo io autista mi aspetto di ricevere un rimborso spese di 1000 euro netti, ma la mia associazione mi ha fatto firmare una lettera d'incarico in cui dice che avrò un compenso di 1000 euro lordi cui saranno dedotte 200euro di ritenuta d'acconto e 5 euro di spese bancarie (per un netto quindi di 795 euro) e per ogni assenza giornaliera vi sarà una deduzione di 35euro lordi.
    non so perchè ma mi sento un po' preso in giro. qualcuno può darmi qualche delucidazione in merito?
    Grazie in anticipo.


  • Super User

    Mi pare corretto, si potrebbe al massimo discutere sui cinque euro di spese bancarie chiededo il pagamento in contanti.


  • User Newbie

    Ma se nella convenzione si parla di rimborso spese, per i quali se non sbaglio non sono previste ricevute d'acconto, perchè mi trattengono la ricevuta d'acconto?


  • User Newbie

    Ovviamente intendevo dire ritenuta d'acconto non ricevuta!!!


  • Super User

    Per il semplice motivo che i "rimborsi spese" forfettari sono considerati reddito.
    Inoltre tali "rimborsi spese" sono nei confronti dell'associazione che appunto provvede a pagare chi lavora operando la relativa trattenuta.


  • User Newbie

    E se le spese per le quali si riceve il rimborso sono documentate con pezze giustificative (devono essere nominali o possono essere anonime quali biglietti del treno, scontrini, ecc) si considerano comunque reddito?