Dopo 16 anni di attività del Forum GT, oggi, da quello stesso forum, nasce una nuova Community: Connect.gt
Attualmente siamo in fase Alpha 0.1
SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ CLICCANDO QUI

Oppure Lascia un feedback, Segnala un bug, Suggerisci miglioramenti o Togliti un dubbio!
  • User Attivo

    server vps sul proprio computer

    Buongiorno a tutti.... sono un pò di giorni che mi sto chiedendo: "perché acquistare servizi vps se posso magari averne uno io?" e allora mi sono messo alla ricerca di un sistema per poter aprire il mio bel server virtuale sul computer personale. A parole è stato semplice... ma i fatti sono più complicati. Da precisare che non ho ancora neanche iniziato... devo ancora scegliere il tipo di s.o. da utilizzare, onestamente mi sono orientato su linux server... o va meglio windows server?
    ma il problema ora esce fuori... non ho mai avuto nulla a che fare con linux server o windows server, quindi non ho idea dei programmi che mi dovranno servire per gestire il mio spazio web, ftp, dns, e tutto quello che server per permettere al mio sito web (ora con manteiner godaddy.com) di essere puntato verso il mio computer. Mi servirà quindi un ip fisso che non cambi mai... altrimenti il sito potrebbe saltare... e se voglio puntare due siti sullo stesso ip?
    insomma non ci sto capendo una mazza!!! siti che ti spiegano passo-passo come fare, non li ho trovati (o non ho saputo cercare)... mi potete dire l'elenco dei programmi che dovrò scaricare per gestire un vps dal mio computer in maniera efficacie ed efficiente? grazie a tutti....


  • User Attivo

    Ciao, questo VPS lo intendi utilizzare in locale e per testing oppure vuoi proprio renderlo visibile al pubblico online? Il problema non è' l indirizzo IP fisso...ma l'eventuale connessione ad internet.
    Nel secondo caso, magari utilizzando una connessione casalinga, non credo sia una buona idea 🙂


  • Super User

    Ciao pasqualelembo, innanzi tutto se non hai esperienze ti suggerisco di apprendere prima di cimentarti in questo lavoro.
    Intanto inizia a reperire qualche tutorial su Linux, va bene anche qualcosa per principianti giusto per prendere la mano con la shell. In seguito dovrai impegnarti a studiare seriamente il networking, che è fondamentale se vuoi amministrare seriamente un sistema in rete.
    Per concludere, i sistemi di virtualizzazione sono ottimi per un neofita, anche se l'approccio che utilizzerai sarà a livello di "emulazione", che impatta tantissimo sulle risorse del pc. Se puoi acquistare o recuperare un vecchio HD ti suggerisco di approcciarti a un tipo di "virtualizzazione nativa", disponibile in distro Debian based che hanno un kernel scritto ad-hoc per gestire macchine virtuali senza impattare in modo aberrante sulle risorse reali. Un buon punto di partenza sarebbe OpenVZ che puoi reperire a questo link: http://openvz.org/Main_Page

    A presto


  • User Attivo

    il vps deve essere per rendere il sito web visibile a tutti... per la connessione ad internet non dovrebbe essere un problema, ma alla fine è solo un test, cioè per vedere realmente se funziona tutto.... se tutto funziona poi mi devo mettere daccordo con delle persone per fare qualcosa di carino..... ma se non capisco nemmeno dove mettere le mani.....


  • User Attivo

    grazie francois per la risposta... dunque, per quanto riguarda l'hard disk... ho un computer da dedicare completamente a questo lavoro... quindi hard disk pulito, memorie dedicate ecc.... per quanto riguarda il distro da utilizzare, va bene ubuntu 14 server o meglio debian? fammi sapere così entro stasera vedo di scaricare ed installare la versione giusta... (almeno partiamo da qualche parte). Mi hai consigliato openvz.... mi spieghi un attimo di che si tratta? eh si... sono proprio a zero 😢


  • User Attivo

    Ciao,

    se devi renderlo accessibile all'esterno:

    1- Non usare il PC personale ma dedica un hardware apposta
    2- Non farlo se non per scopo TEST (l'instabilità delle connessioni "casalinghe" è nota)
    3- Non farlo con l'ADSL di casa a meno che te non abbia la fibra: ricorda che se esponi dei servizi verso l'esterno, quello che conta è la velocità in UPLOAD. Non quella in download.
    4- Prima di tutto fai pratica: puoi usare VMware player da installare nel tuo PC personale. E' free.
    5- Dovrai impostare delle regole di forwarding per fare in modo che dall'esterno possano raggiungere il VPS
    6- Ti serve un IP fisso
    7- Fai molta pratica prima (ma forse questo te l'ho già detto... 🙂 )
    8- Se hai già un PC da dedicare allo scopo prova a guardare VMware ESXi - Citrix XenServer: entrambi free e non hai bisogno di scaricare Ubuntu/Debian da installare. Dovrai studiare un pochino per imparare ad utilizzare uno di questi due sistemi

    In bocca al lupo...


  • User Attivo

    Grazie Servinf.... dunque.... il pc è personale, ma ha un hardware suo.... quindi lo utilizzerei solo per lo scopo.
    Voglio provare solo per fare un test e vedere come funziona... se riesco a farlo funzionare.
    Ho la fibra di Fastweb, quindi penso possa essere migliore della telecom.
    Per quanto riguarda l'ip fisso, c'avevo ovviamente pensato.... come posso fare?
    per le regole di forwarding come fare?


  • User Attivo

    A quanto ho letto (lettura veloce) openvz serve per gestire il vps in toto.... giusto? serve altro per iniziare o basta questo?


  • Super User

    @pasqualelembo said:

    grazie francois per la risposta... dunque, per quanto riguarda l'hard disk... ho un computer da dedicare completamente a questo lavoro... quindi hard disk pulito, memorie dedicate ecc.... per quanto riguarda il distro da utilizzare, va bene ubuntu 14 server o meglio debian? fammi sapere così entro stasera vedo di scaricare ed installare la versione giusta... (almeno partiamo da qualche parte). Mi hai consigliato openvz.... mi spieghi un attimo di che si tratta? eh si... sono proprio a zero 😢
    Io utilizzo Debian, Ubuntu per i miei canoni la vedo "instabile"... Se hai dell'hardware reale perché virtualizzare???
    Ciao servinf, scusa se ti riprendo ma Citrix è un prodotto commerciale, non sarebbe meglio utilizzare l'opensource? Se leggi bene la mia risposta #3 ho portato degli esempi di virtualizzazione e di impatto sull'hardware reale... Citrix utilizza la paravirtualizzazione, che impatta comunque sull'hardware, e siccome è sempre meglio fare "economia" è preferibile una soluzione "nativa"... Poi si tratta di scelte, ognuno adotta quel che vuole :fumato:


  • User Attivo

    Ciao scusami ma non ti seguo...

    Citrix XenServer è opensource (trovate info su google con "citrix xenserver opensource") da qualche anno ormai ed è basata su RedHat Enteprise.

    Il sistema si installa tramite ISO su un server vuoto e con un footprint molto molto basso (meno di 512MB).

    Inoltre, supporta sia la full virtualization sia la para-virtualization (che per inciso consente un notevole risparmio di load sulla macchina host perchè dove può non aggiunge strati di virtualizzazione inutili).

    OpenVZ supporta un tipo di virtualizzazione che non consente di avere VM con kernel differenti (per di più non puoi crearne Windows): un solo kernel per tutti i guests.
    **
    EDIT:** Aggiungo che OpenVZ alloca le risorse in modalità "burst": signfica che non sono allocate al 100%


  • Super User

    Lo so, ma si tratta di fare dei test... comunque sono sul sito della Citrix e non vedo nulla di opensource...


  • User Attivo

    Basta che ti registri e attivi la licenza gratuita per installare xenserver.
    Le licenze a pagamento sono principalmente per il supporto.


  • Super User

    Ecco, scusa ma stavo guardando il sito in .com...
    http://www.xenserver.org

    Chiedo venia...

    Sinceramente preferisco OpenVZ, sarà spartano ma è una roccia... di Microsoft non mi interessa, anzi non so nemmeno se gira col suo sistemino sui server :eheh:


  • User Attivo

    Con un kernel solo su tutte le VM ti esponi ad un bel po' di rischi oltre ad avere un degrado di performance per la tecnologia di virtualizzazione usata.

    Ma come giustamente hai detto te: le scelte sono scelte... 🙂


  • User Attivo

    dunque... per quanto riguarda hardware reale o virtuale... ricordo che sono ancora a zero purtroppo (e grazie a voi sto conoscendo tante belle cose)... quando parlo di server, mi riferisco sempre ai tre a disposizione in qualsiasi sito di hosting: ovvero hosting dedicato, virtuale e condiviso. io voglio, in sostanza, avere un server dedicato (dato che ora sono in condiviso)... nulla di più.... in sostanza un server che mi faccia da hosting per il mio sito web e nel quale possa fare qualsiasi magheggio (modifica)


  • User Attivo

    Lascia stare la virtualizzazione allora, non ti serve...

    Installi un pannello di gestione hosting free (v. ISPConfig) dopo aver installto prima il sistema operativo.

    Ma ripeto: hostare un sito sulla connessione di casa (anche se hai la fibra di Fastweb) non è il massimo...


  • User Attivo

    @servinf said:

    Lascia stare la virtualizzazione allora, non ti serve...

    Installi un pannello di gestione hosting free (v. ISPConfig) dopo aver installto prima il sistema operativo.

    Ma ripeto: hostare un sito sulla connessione di casa (anche se hai la fibra di Fastweb) non è il massimo...

    Condivido :wink3:


  • User Attivo

    sicuramente è meglio acquistare il server direttamente dalle aziende... ma essendo una cosa che non ho mai fatto, mi piacerebbe imparare... è sempre bello dire : "lo so fare :)"
    Cmq.... a questo punto possiamo passare all'ispconfig tranquillamente... dimmi solo una cosa (dopodiché passo ai fatti e vediamo cosa succede... ovviamente vi tengo aggiornati).... il sistema operativo da utilizzare è Debian (ok), ma esiste una versione server o non c'è differenza?


  • User

    Se lo vuoi fare giusto come test, per sperimentare come si fà, ok, ma se ci vuoi mettere su qualcosa di serio, in particolare per guadagnare, è assolutamente sconsigliato.

    Comunque per raggiungere il tuo scopo, dovresti utilizzare qualche servizio come no-ip, che aggiorna i suoi DNS appena cambi l'IP, in genere ormai molti router lo supportano come servizio da configurare direttamente su di esso, in alternativa l'operazione di aggiornamento può essere svolta anche tramite un applicativo sul pc. Poi i tuoi domini li fai puntare con un record CNAME al dominio di no-ip.

    A livello software ti basta qualsiasi software, anche installare WAMP, ma siccome credo che tu voglia fare pratica, se non hai una macchina da dedicarci interamente, potresti creare un VM con vmware server che è gratuito. Se poi vuoi imparare anche a gestire le VM, bhe qui ti conviene cercare su google OpenVZ e KVM. Troverai parecchi tutorial a riguardo.

    Comunque nella VM installi Debian o CentOS, e segui una delle centinaia di guide che trovi su internet per configurare un web server. Potresti usare anche Windows Server.... ma lì se non erro senza pagare puoi avere al massimo una licenza di 180 giorni.

    Per puntare più domini, bhe la gestione dei virtual host sul server è un argomento base per chi vuole fare il sistemista, penso che leggendo diverse guide su google capirai meglio come funzionano e configurarli.

    Miraccomando però, non pensare di farti la web farm in casa, per cose serie, serve un infrastruttura seria 😉


  • User

    Ciao Pasquale, la tua discussione mi interessa molto, poche sarei tentato di utilizzare un server "fatto in casa" per ospitare un mio e-commerce attualmente ospitato da Aruba, ma non mi soddisfa. Vorrei recuperare tanta velocità per rendere la navigazione e rapida e fluida ma senza spendere un botto, e sto cercando di capire come agire, mi piacerebbe sapere come hai risolto il tuo problema. Grazie