• User Newbie

    errore di ricarica telefonica e minaccia di denuncia

    ieri mattina sul mio telefono cellulare è arrivata una ricarica dall importo molto alto 150 euro 😮 ho pensato un errore , dopo un paio di minuti mi ha telefonato un numero simile al mio cambia il numero finale ; ho risposto , capendo che era stato un errore
    l uomo molto scocciato in modo malediucato e prepotentemente mi ha intimato di ricaricare il suo numero SUBITO o mi avrebbe denunciato
    io ho cercato di spiegargli che la somma è davvero molto alta per le mie possibilità , che sono disoccupata e non posso far fronte a quella cifra ,che sono disposta a venirgli incontro facendogli una ricarica da 20 euro una volta al mese fino alla restituzione della cifra lui ha detto no SUBITO o mi denuncia e continuato con il tono prepotente
    ha detto che procederà per via legale dopo aver chiesto all operatore i miei dati
    volevo sapere ha titolo per denunciarmi veramente ? dopo tutto l errore è stato suo , io non ho quella cifra da rendergli perchè debbo essere denunciata , per un errore non mio , quando mi ero resa disponibile a rendergli la cifra anche se a rate ? se avessi quei soldi lo farei ma con uno solo stipendio , lavora solo mio marito, 1000 euro e viendoci in 3 quei 150 euro sono mezza spesa mensile
    ringrazio a tutti per l eventuale risposta


  • Super User

    Secondo me può fare quello che vuole ma tu non corri rischi, basta che ti rendi disponibile nel caso la compagnia telefonica dovesse interpellarti per girare la ricarica sull'altro numero.


  • User Newbie

    @criceto said:

    Secondo me può fare quello che vuole ma tu non corri rischi, basta che ti rendi disponibile nel caso la compagnia telefonica dovesse interpellarti per girare la ricarica sull'altro numero.

    certo io non avrei nessun problema se l operatore si riprendesse la ricarica erogata per errore sul mio numero per accredidarla al numero esatto io non l ho usata !!


  • Super User

    Ciao Donatella. Benvenuta nel Forum Gt.
    Ti denuncia per cosa? E' notevole come le persone usino questo termine praticamente in ogni situazione.
    Nessuno può obbligarti a ricaricare il telefono neppure di un Euro. L'errore non è stato tuo.
    Chiama la compagnia telefonica e fai presente dell'errore; fatti anche dare il loro n. fax dove chiedi di accreditare al n. che ti ha chiamato l'importo che il chiamante asserisce essere di sua pertinenza. Precisa che comunque tu non hai mai effettuato quella ricarica.
    Contemporaneamente invia un sms a questa persona intimandogli di inviarti un messaggio di conferma dove dichiara che l'errata ricarica è a lui attribuibile.
    Ricevuto l'sms di conferma inviane un altro dove gli intimi di attivarsi per rimediare all'errore dovuto a sua colpa e che, in ogni caso, hai già chiesto alla Compagnia di correggere l'accredito.
    Precisa che tu non hai intenzione di ricaricare il tuo telefono se non per le tue esigenze e che la somma erroneamente accreditata rimarrà integra sino a che egli non abbia rimediato a questa negligenza a lui attribuibile.
    Precisa inoltre che ulteriori missive minacciose costituiranno molestia nei tuoi confronti.
    Ciò fatto ricarica il tuo telefono per le tue esigenze lasciando la somma di Euro 150,00= libera e a disposizione della compagnia e del loro cliente.


  • User Newbie

    buongiorno ringrazio della risposta
    chiamando il servizio clienti dell operatore mi è stato detto che , il loro compito si esaurisce al momento dell erogazione della ricarica , e che la procedura di trasferimento credito , anche se erroneamente accreditato non è possibile . Non sono responsabili dell errore di un cliente , e dovrei vedermela io con il ricaricatore !!! e l unico modo per riavere i soldi è quello che io per onestà gli ricarichi la stessa somma!
    ho inutilmente spigato che non posso erogare la tal somma , e usando il telefono poco ( 10 euro di ricarica mi durano 5 mesi di una cifra così alta non me ne faccio nulla e non la voglio nemmeno , possono riprendersela e girarla al legittimo proprietario )
    mi è stato suggerito di ricaricare mensilmente il numero fino a raggiungimento della somma per risolvere il problema magari di 10-15 euro mensili !! ma in ogni caso devo sborsare soldi che io non avrei usato sul cellulare .
    su mia insistenza mi è stato dato un indirizzo dove mandare una raccomandata per dichiarare di aver ricevuto una ricarica non da me effettuata
    in oltre il ricatore , continua minaccioso con le sue telefonate dandomi della ladra dicendo che io sto commento reato di appropriazione indebita e lui vuole i suoi soldi subito!


  • Super User

    Donatella, il reato non sussiste atteso che il bene non è una cosa mobile consegnatati (soldi contanti) che tu potresti restituire ma dovresti sborsarli di tasca tua senza averne la necessità causa l'"imposizione" dovuta alla colpa di questa persona.
    Fai come ti ho detto...invia una diffida a risolvere il problema al colpevole di negligenza specificando che la somma è libera e disponibile in ogni momento, che non l'hai utilizzata nè la utilizzerai e che, causa la sua condotta negligente, deve attivarsi al più presto ed al meglio per rimediare al ciò che ha procurato a se stesso.
    Specifica anche che è inaccettabile la sua imposizione di farti ricaricare il tuo cellulare per Euro 150,00= di cui non hai alcuna necessità.
    Ribadisci che sei disponibile a dichiarare come hai già dichiarato alla Compagnia di riaccreditare la somma erroneamente attribuita.
    Precisa che ulteriori comunicazioni minacciose saranno considerate molestia e di attivarsi per risolvere questioni burocratiche che sono le sole che, allo stato, impediscono che la somma sia già a sua disposizione.
    Dopo questo non replicare più. Scrivi alla Compagnia all'indirizzo che ti ha fornito.

    Vista la vicenda mi sorge un sospetto...ma attendo di saperne di più per esplicartelo.


  • User

    Classica truffa legata a particolari prestazioni online.


  • User Newbie

    ho spedito la raccomandata all operatore dove dichiaro di aver ricevuto una accredito di una somma non da me ricaricata e la rendo libera e disponibile perchè possa essere accreditata sul numero corretto tal con i dati del signore
    ho poi mandato un sms al ricaricatore come da lei suggerito ; spiegando che la somma ricaricata è a sua disposizione , non l ho usata , non intendo usarla , che ho avvertito sia telefononicamente sia via raccomandata l operatore in modo che possa procedere a trasferire il credito nel suo cellulare ,ma che ora spetta a lui attivarsi presso l operatore ,e fare i passi necessari , per riavere indietro tale importo a me accredito, per un suo errore, e che non intendo ricaricare il suo telefono di una tale cifra e che ulteriori sue comunicazioni minacciose verrano considerete molestia l ho salutato e invitato d ora in poi a risolvere il problema solo contattando l operatore telefonico .

    dopo pochi minuti ho ricevuto risposta tramite sms dichiarando che continuo a voler essere ladra e disonesta che l importo me lo sono intascato e che devo risarcirlo o mi denuncia , che tutta questa questione si risolve facilmente basta che io effettui una ricarica come richiesto o un bonifico su conto corrente di cui mi manderà gli estremi , mi ha adirittura consigliato di farmi prestare soldi e non fare la furba se non voglio grane più serie perchè mi porta in tribunale

    potrebbe essere un caso di truffa?


  • User

    Mai sentito parlare di ricariche rubate? Possibile che abbia riversato sul tuo numero una ricarica rubata o acquistata con soldi sporchi o carta di credito rubata, e richiederti di riversargli la cifra con un metodo di pagamento non tracciabile (western union, paysafecard, ukash, mg, ricarica su postepay intestata a terzi, conto corrente all'estero...). Colpa della crisi l'Italia è piena di furbi e bisogna stare proprio attenti...


  • User

    Quasi tutte le compagne telefoniche consentono di trasferire tutto o parte del credito da una sim ad un'altra, a patto che siano dello stesso operatore.

    Lo puoi fare direttamente dalla tua pagina personale on-line. Questa operazione ha un costo, per TIM ammonta ad 1 euro, lo so perchè ho effettuato questa operazione alcune volte.

    In questo modo rimetti a posto velocemnete le cose, senza dover anticipare somme di denaro.

    Buona giornata!


  • User Newbie

    @egnos said:

    Quasi tutte le compagne telefoniche consentono di trasferire tutto o parte del credito da una sim ad un'altra, a patto che siano dello stesso operatore.

    Lo puoi fare direttamente dalla tua pagina personale on-line. Questa operazione ha un costo, per TIM ammonta ad 1 euro, lo so perchè ho effettuato questa operazione alcune volte.

    In questo modo rimetti a posto velocemnete le cose, senza dover anticipare somme di denaro.

    Buona giornata!

    se fosse così facile l avrai fatto ma ho scandagliato l intero sito ieri senza trovare la possibilità
    non ho tim , ma vodafone e non è possibile farlo posso trasferire il credito solo disattivando la mia sim e chiedendo la restituzione del credito resuido , che non andrebbe in ogni caso versato su un altra sim , questo mi è stato detto al servizio clienti

    purtroppo ora ho anche io il dubbio che sia una truffa


  • User Newbie

    Con vodafone esiste 121numero# , si chiama "SOS mi ricarichi" e permette di trasferire somme con un costo proporzionale al denaro trasferito.

    "SOS mi ricarichi?"

    Con il servizio "SOS mi Ricarichi?" puoi richiedere ad un tuo amico Vodafone Italia il trasferimento di credito telefonico. Sarà sufficiente digitare direttamente dal tuo cellulare la sequenza 121 seguita dal numero di cellulare del tuo amico Vodafone al quale desideri inoltrare la richiesta, seguita dal tasto #. Il destinatario ascolterà un messaggio vocale che lo informerà della tua richiesta di ricarica.
    Il destinatario potrà decidere se trasferirti:

    • 3 euro di credito telefonico (sostenendo un costo di 1.50 euro per il servizio); ·
      -10 euro di credito telefonico (sostenendo un costo di 3 euro per il servizio);
      -15 euro di credito telefonico (sostenendo un costo di 3 euro per il servizio).

    Questa operazione dovete farla quindi circa 8 volte (8 trasferimenti da 15 e 1 da 3), lui riceverà 123 euro, 25.5 euro andranno alla vodafone.


  • Super User

    Donatella, hai fatto ciò che dovevi. Se l'operatore non ti consente di ritrasferire la somma tu non puoi fare altro.
    Ti consiglio di replicare un'ultima volta a questo tizio dicendo che, in via eccezionale, atteso che tu neppure hai la prova che sia realmente lui il titolare dell'accredito, se ti invia un sms dove dichiara, evidenziando i propri dati personali, che la somma gli appartiene tu, a seguito della conferma scritta di vodafone che sono impossibilitati a ritrasferire il credito, tu potrai riaccreditargli la somma secondo le tue esigenze di consumo mensile ossia di Euro 10 al mese.
    Precisa che un ulteriore messaggio ingiurioso e minatorio sarà portato alla conoscenza della Procura della Repubblica cui provvederai ad inoltrare querela.
    Dopodiche, se non si accorda con te, procedi a querela.

    Questa, per me, è una truffa...


  • Super User

    Ho letto dopo aver pubblicato la risposta di gesmundo.

    Se esiste questa possibilità informalo della cosa precisando che questa operazione GLI costerà 23 euro circa causa il suo errore.


  • User Attivo

    @giurista said:

    Donatella, hai fatto ciò che dovevi. Se l'operatore non ti consente di ritrasferire la somma tu non puoi fare altro.
    Ti consiglio di replicare un'ultima volta a questo tizio dicendo che, in via eccezionale, atteso che tu neppure hai la prova che sia realmente lui il titolare dell'accredito, se ti invia un sms dove dichiara, evidenziando i propri dati personali, che la somma gli appartiene tu, a seguito della conferma scritta di vodafone che sono impossibilitati a ritrasferire il credito, tu potrai riaccreditargli la somma secondo le tue esigenze di consumo mensile ossia di Euro 10 al mese.
    Precisa che un ulteriore messaggio ingiurioso e minatorio sarà portato alla conoscenza della Procura della Repubblica cui provvederai ad inoltrare querela.
    Dopodiche, se non si accorda con te, procedi a querela.

    Questa, per me, è una truffa...

    Ma questo tipo di truffe (ammetto che lo sia) come funzionano? Mi spiego, non capisco dove ci guadagni, se mi accredita 150 euro e poi gli ridò 150 euro, quale è il meccanismo che gli farebbe guadagnare soldi? Avevo sentito in giro di truffe del genere ma non mi sono mai informato.


  • Super User

    Oltre alla possibilità di cui sopra:
    Nel chiedere il risarcimento del danno a vario titolo sotto minaccia di querele varie...insomma, non accontentandosi poi dei 150,00= Euro...


  • Super User

    Vista l'inurbanità dell'individuo io gli direi di accomodarsi pure nell'anticamera della forza pubblica e quando venga il suo turno esporre il caso.


  • User Newbie

    @giurista said:

    Ho letto dopo aver pubblicato la risposta di gesmundo.

    Se esiste questa possibilità informalo della cosa precisando che questa operazione GLI costerà 23 euro circa causa il suo errore.

    ho chiesto a questo signore di effettuare la procedura indicata e mi ha fatto notare che sos mi ricarichi può essere eseguito solo con un credito inferiore di 3 euro e lui non può accedervi avendo una somma maggiore nel cellulare , io non conoscevo la procedura nemmeno l operatore mi aveva detto che c era questa possibilità . Dopo questa comunicazione mi ha fatto sapere che dovrà andare all estero per motivo di lavoro e siccome la faccenda si fa per lunghe ( per la mia disonestà l ha sottolineato più volte ) dovrei ricaricare la poste pay intestata alla moglie!!!!o almeno lui dice essere sua moglie spendendomi i dati e dicendo che attende altre 24 ore massimo
    a questo punto penso che mi rivolgerò alle autorità
    ringrazio tutti per i consigli


  • User

    @donatella32 said:

    ho chiesto a questo signore di effettuare la procedura indicata e mi ha fatto notare che sos mi ricarichi può essere eseguito solo con un credito inferiore di 3 euro e lui non può accedervi avendo una somma maggiore nel cellulare , io non conoscevo la procedura nemmeno l operatore mi aveva detto che c era questa possibilità . Dopo questa comunicazione mi ha fatto sapere che dovrà andare all estero per motivo di lavoro e siccome la faccenda si fa per lunghe ( per la mia disonestà l ha sottolineato più volte ) dovrei ricaricare la poste pay intestata alla moglie!!!!o almeno lui dice essere sua moglie spendendomi i dati e dicendo che attende altre 24 ore massimo
    a questo punto penso che mi rivolgerò alle autorità
    ringrazio tutti per i consigli

    Donatella se leggi il mio precedente messaggio in risposta a questo post noterai che avevo già capito tutto, presentati il prima possibile dai carabinieri ed esponi con chiarezza ciò che ti è accaduto, non puoi mai sapere la provenienza di quella ricarica, e non puoi mai sapere a chi appartiene la postepay, probabilmente ti consiglieranno di fare una querela qualora dovessero ravvisare uno o più reati.


  • User Newbie

    La cosa è sospetta.
    Il tipo non si vuole disturbare, vuole i contanti subito, non è affatto disponibile, eppure ha chiamato un operatore e ha perso mezz'ora di tempo per farsi consigliare e a spiegargli il problema. Se fosse un prepotente sincero, non dovrebbe preoccuparsi di trovare un metodo alternativo, ma solo di minacciare e gridare, sicuro che otterà quello che vuole.

    Unito al fatto che mi sembra improbabile che uno che fa 150 euro di ricarica conosca le clausole dell'sos mi ricarichi di vodafone, quindi quasi sicuramente escluso che le sapesse già prima dei fatti, mi viene quasi il sospetto che non sia nuovo a cose del genere. Potresti capire se è vero che deve andare all'estero.

    Postepay della moglie poi? Non sembra uno che abbia tutta questa necessità imminente, le modalità sono ambigue, la cosa è molto sospetta.

    In ogni caso se vodafone non collabora il tipo si deve assumere le responsabilità del presunto sbaglio.. e la deve pagare per la sua prepotenza, quindi non accetterei neanche lontanamente nessun compromesso fossi in te! poi hai voglia a chiamare e minacciare...